Callejon si riprende il Napoli: doppietta al Kalloni

L'ala spagnola, dopo la querelle di ieri mattina, mette a segno i primi due gol contro il Kalloni. L'autogol greco, dopo una buona azione di Zapata, spiana la strada verso il successo napoletano. Ritmi bassi, nella ripresa, che permettono ai greci di accorciare le distanze con l'ex Reggina Adejo.

Callejon si riprende il Napoli: doppietta al Kalloni
Jose Maria Callejon, autore di una doppietta

Seconda amichevole estiva per il NapoliRafa Benitez sceglie il 4-2-3-1 per la seconda amichevole nel ritiro di Dimaro. Questa volta, dopo il FeralpiSalò, c’è il Kalloni, formazione di serie A greca.  Molte le novità e gli esperimenti proposti dal tecnico spagnolo. Davanti a Rafael, la coppia Albiol, Koulibaly con Britos e Maggio sugli esterni. Accanto a Jorginho trova spazio Radosevic, con Inler in panchina. Callejon, Insigne ed il nuovo arrivato Michu a supporto dell’unica punta Zapata. Solo panchina per Marek Hamsik, al quale Benitez ha chiesto una stagione da 12 gol. 

Buono il ritmo nel primo tempo che si è chiuso sul risultato di 3-0 per i partenopei, in virtù della doppietta di Callejon e dell’autogol del centrale greco Anastasiadis. L’ex Real Madrid è subito salito in cattedra, perfettamente assistito da Lorenzo Insigne, autore di numerose giocate illuminanti tra cui l’assist del vantaggio napoletano. Con i due si è mosso bene anche Zapata, apparso già in ottima forma. Pochi problemi per la coppia difensiva Albiol-Koulibaly, per nulla impensieriti dal leggero attacco greco. Buona la prova di Jorginho, da rivedere invece Michu, in comprensibile ritardo di preparazione. Buone, tutto sommato, le trame offensive proposte dagli undici partenopei. Di rara bellezza il primo gol di Callejon, che con uno straordinario esterno destro ha trafitto il portiere greco. Rocambolesche le altre due marcature, arrivate comunque dopo ottime giocate degli attaccanti partenopei.

Tanti i volti nuovi nel secondo tempo. Benitez ha cambiato gli esterni: Ghoulam per Britos e Mesto al posto Maggio. A centrocampo Gargano ha rilevato Jorginho, mentre Vargas è entrato per Callejon. Spazio anche per Dumitru ed Hamsik al posto di Insigne e Zapata. La squadra è apparsa vogliosa e determinata fin dalle prime battute. Al 60esimo spazio anche per Pandev e Inler al posto di Michu e Radosevic. E poco dopo fuori anche Koulibaly per Ruperto. Neanche in panchina Behrami e Dzemaili, sempre più lontani da Napoli. Per il primo si aprono le porte della Bundesliga. Potrebbe raggiungerlo in Germania anche il compagno di nazionale, che ha richieste dalla Spagna e dal Milan. Nell’ultimo quarto d’ora di gioco buone iniziative di Dumitru, desideroso di mettersi in mostra. Il Kalloni accorcia le distanze con un ex conoscenza del calcio italiano : Adejo. L’ex Reggina segna di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo al 36’. Poco o nulla negli ultimi dieci minuti.

Si chiude con un’ottima prestazione il ritiro di Dimaro. Il Napoli domani tornerà a Castelvoluturno dove ritroverà Zuniga e Mertens. Dalla prossima settimana si aggregheranno al gruppo anche gli ultimi nazionali.