Napoli, Higuain: "Siamo in crescita e dobbiamo continuare cosi"

Gonzalo Higuain è stato intervistato dalla trasmissione Dribbling, dove ha parlato del suo arrivo a Napoli e del momento della squadra azzurra. Proprio il Pipita potrebbe riposare contro l'Udinese, dando spazio a Duvan Zapata

Napoli, Higuain: "Siamo in crescita e dobbiamo continuare cosi"
Napoli, Higuain: "Siamo in crescita e dobbiamo continuare cosi"

Gonzalo Higuain, trascinatore del momento in casa Napoli, è stato intervistato dalla trasmissione Dribbling, spaziando dal momento azzurro al suo arrivo nel capoluogo campano: “Abbiamo perso tanti punti ma adesso stiamo bene, vogliamo continuare su questa strada. Tutti stiamo lavorando bene, abbiamo già vinto la Supercoppa e siamo in corsa per tre titoli. Fino a quando ci sarà la possibilità lotteremo per tutte e tre le competizioni. È normale che abbia nostalgia dell’Argentina, la mia famiglia, mia nonna e i miei amici sono là. Mamma pittrice? Si, a casa ho tante cose sue ed è molto brava, deve essere molto più attiva in questo. Papa Bergoglio? Un onore e un orgoglio per noi argentini, gli voglio bene tutti, gli dedicherei un gol. Bionde o more? L’importante è che sia una brava ragazza. Preferisco la carne al pesce, mi piace il mare. A Napoli sono felice, i napoletani provano tanto affetto verso gli argentini grazie a Maradona. Difficile fare quello che lui ha fatto qui, certo io sono venuto qui per fare la storia e vincere qualche titolo, è questa la mentalità che dobbamo avere. Siamo in crescita e dobbiamo continuare cosi”.

Questi invece i Convocati di Rafa Benitez: Rafael, Andujar, Colombo, Maggio, Henrique, Koulibaly, Albiol, Britos, Ghoulam, Strinic, Gargano, Jorginho, David Lopez, Inler, De Guzman, Gabbiadini, Callejon, Mertens, Hamsik, Duvan, Higuain

Possibile turno di riposo proprio per il Pipita, che mercoledì sera contro l'Inter, a causa di un duro intervento di Brozovic, si è procurato un taglio all'altezza del ginocchio; si scalda quindi Duvan Zapata. C'è invece David Lopez tra i convocati, nonostante l'attacco febbrile dei giorni scorsi.