Il Napoli vola ad Empoli per non perdere il treno Champions

Dopo le vittorie schiaccianti di Rome e Lazio contro Sassuolo e Parma, questa sera il Napoli scenderà in campo ad Empoli con un solo obiettivo: conquistare i 3 punti per non lasciar scappare la coppia della Capitale

Il Napoli vola ad Empoli per non perdere il treno Champions
Il Napoli vola ad Empoli per non perdere il treno Champions

Empoli, Milan e Dnipro. Questo il crocevia della stagione del Napoli. Fare bene in queste tre gare darebbe lo slancio necessario per poter affrontare poi la fine del mese di Maggio con il giusto morale, e, soprattutto, per raggiungere il traguardo prefissato ad inizio stagione: tornare in Champions League. 

Dopo i successi di Lazio e Roma di ieri sera, i partenopei non possono fallire, ma di fronte si troveranno un Empoli agguerrito,  che proverà sicuramente a fare la partita. A pesare sui partenopei anche lo score negativo al Castellani: in 8 partite tra Serie A e Serie B, gli azzurri di non ha mai vinto, mentre i padroni di casa si sono imposti in ben 5 circostanze.

Questa sera si affronteranno due delle squadre che hanno forse espresso il miglior calcio della Serie A in questa stagione. Se per il Napoli la cosa era preventivabile, non è stato lo stesso per l'Empoli. Sarri ha stupito tutti con il suo gioco arioso e spettacolare, tanto da conquistarsi le attenzioni del Milan, che avrebbe provato a prenderlo per il dopo Inzaghi (il tecnico rossonero sembra essere vicinissimo all'esoner). Benitez, nonostante alcuni periodi cupi, è andato avanti per la sua strada, dando una precisa identità alla squadra partenopea, che adesso ne sta raccogliendo finalmente i frutti. Una cosa è certa, questa sera vincerà lo spettacolo.

Il momento delle due squadre

Empoli - La squadra di Sarri arriva al match di questa sera dopo due pareggi consecutivi che stanno forse un pò stretti. Il primo è stato raggiunto contro il Parma in casa, dove tutti si aspettavano una vittoria che sancisse la definitiva salvezza della squadra toscana. Il secondo invece è arrivato domenica scorsa a Bergamo in maniera rocambolesca: Denis era riuscito a pareggiare la gara all'ultimo secondo di recupero, prima di rendersi protagonista del bruttissimo gesto ai danni di Tonelli. Se invece facciamo un resoconto delle ultime 8 gare, l'Empoli ha conquistato 8 punti, vincendo una sola gara. Per quanto riguarda invece gli uomini a disposizione di Sarri, dovrebbero essere tutti arruolabili, compreso Tonelli, al quale è stata tolta la squalifica.

Napoli - Dopo la settimana di ritiro, Rafa Benitez è riuscito a ricompattare il gruppo, che adesso viaggia unito verso le semifinali di Europa League e la possibile conquista di un posto in Champions League. I risultati confermano quanto il Napoli si sia ritorvato: 4 vittorie in 5 partite giocate, tra cui le due importantissime con il Wolfsburg, realizzando 10 reti in campionato contro Fiorentina, Cagliari e Sampdoria, e ben 6 nel doppio confronto con in tedeschi. Questa sera l'ulteriore banco di prova per i partenopei, con Benitez che dovrebbe continuare ad alternare i suoi giocatori, cambiando qualcosa rispetto alla vittoria ottenuta domenica sera contro la Sampdoria.

Le probabili formazioni

Empoli - Formazione tipo per mister Sarri, che, come detto in precedenza, ritrova Tonelli, dopo la cancellazione della squalifica. Tra i pali ci sarà Sepe, mentre in difesa sono sicuri del posto Rugani e Tonelli, con Laurini, Hysaj e Mario Rui che si giocano i restanti due posti (Laurini sembra favorito sul terzino albanese). A centrocampo occhi puntati su Mirko Valdifiori, spesso accostato al Napoli, che sarà coadiuvato da Croce e Vecino. In attacco spazio a Maccarone e Pucciarelli con Saponara che agirà alle loro spalle. 

Napoli - Tanti dubbi per quanto riguarda Benitez sulla squadra che dovrebbe scendere sul terreno di gioco, ma la certezza è che lo spagnolo continuerà a ruotare la rosa come ha sempre fatto. Tra i pali il solito Andujar, mentre in difesa si va verso la conferma di Albiol con Koulibaly che potrebbe dare una gara di riposo a Britos. Chi non può rifiatare è Ghoulam, dopo il ko di Strinic, con il ritorno di Maggio (fresco di rinnovo) sulla destra al posto di Henrique. A centrocampo si rivedono Inler e Gargano. In attacco con Callejon e Hamsik, confermatissimi, dovrebbe esserci Mertens (che ha riposato contro la Sampdoria). Prima punta l'inamovibile Higuain.

Empoli (4-3-1-2): Sepe; Laurini, Rugani, Barba, Hysaj; Vecino, Valdifiori, Croce; Saponara; Maccarone, Pucciarelli. All.: Sarri

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Albiol, Britos/Koulibaly, Ghoulam; David Lopez/Inler, Gargano; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. All.: Benitez

Precedenti e statistiche

Napoli ed Empoli si sono affrontati 8 volte al Castellani, 4 in Serie A e 4 in B. Toscani imbattuti negli ultimi quattro incroci di Serie A con i partenopei: due vittorie e altrettanti pareggi. Il Napoli non ha mai segnato in casa dell’Empoli in Serie A: tre pareggi a reti bianche e una sconfitta per 5-0, nel febbraio 1998. Quel 5-0 sul Napoli rappresenta la vittoria più larga mai ottenuta dai toscani in Serie A.

Nei nove precedenti di Serie A tra queste due squadre non si è mai ripetuto lo stesso risultato per due partite di fila – pareggio nella gara d’andata al San Paolo. Empoli imbattuto nelle ultime cinque gare casalinghe (3V, 2N): i toscani hanno segnato 11 gol in queste partite, ne avevano fatti otto nelle precedenti 11 al Castellani. Il Napoli viene da tre successi consecutivi in campionato con un bottino di 10 gol in questo parziale.

L’Empoli, insieme alla Juve, è la squadra che segna più gol su calcio piazzato (17), il Napoli quella più prolifica su azione (44 reti). Il Napoli è la squadra che ha effettuato più tiri nello specchio in questo campionato, 192. Riccardo Saponara ha preso parte a cinque degli ultimi sette gol dell’Empoli: tre reti e due assist. Gonzalo Higuaín ha segnato 26 gol con il Napoli in tutte le competizioni, già due in più rispetto alla passata stagione.