Napoli al lavoro, Dnipro nel mirino

La squadra di Benitez, dopo il classico giorno di pausa post partita, si è ritrovata a Castelvolturno per iniziare a preparare la gara di giovedì contro il Dnipro, valida per l'andata della semifinale di Europa League.

Napoli al lavoro, Dnipro nel mirino
Napoli al lavoro, Dnipro nel mirino

Un sogno lungo una settimana. Il Napoli di Rafa Benitez si rituffa nel capitolo Europa League, tornando ad allenarsi al centro sportivo di Castelvolturno dopo il classico giorno di pausa concesso dall'allenatore spagnolo dopo la gara di domenica sera contro il Milan. Il Napoli prepara la sfida che, ventisei anni dopo, significa semifinale di una competizione europea. L'Europa League, si sa, è diventata la porta principale per gli azzurri per continuare a cullare il sogno, oltre a quello di vincere la Coppa a Varsavia, di tornare, il prossimo anno in Champions League. 

L'attesa, in città, è snervante. La passione si tramuta in silenzi, ansie, paure, condite e mischiate però alla consapevolezza che il Napoli di Benitez può superare anche questo ostacolo. 

Attraverso il sito ufficiale del Calcio Napoli scopriamo l'allenamento che hanno svolto in mattinata i partenopei: "La squadra ha svolto una intensa seduta tecnica e successivamente lavoro tattico con la rosa al completo e due squadre contrapposte. Di seguito, gli uomini che non hanno giocato domenica, hanno disputato una partitella a pressione 6 contro 6 a campo ridotto. Differenziato ancora per De Guzman e Zuniga. Domani altro allenamento di mattina". Al termine dell'allenamento di domani, verranno diramati i convocati e, successivamente, sempre a Castelvolturno, Benitez presenterà la gara contro gli ucraini. 

Nel frattempo, la Uefa ha designato il norvegese Moen come arbitro per dirigere la gara di giovedì. Un precedente a testa con le due squadre impegnate al San Paolo di Fuorigrotta. Positivo il ricordo per i tifosi partenopei, un pò meno per gli ospiti: il Napoli di Mazzarri, con Moen a dirigere il match, sconfissero gli spagnoli del Villarreal nell'edizione della Champions League del 2009, che significò passaggio agli ottavi davanti al Manchester City. Risale, invece, al 14 febbraio 2013 quello con gli ucraini, che uscirono sconfitti per 2-0 in Europa League dall'incontro con il Basilea.