Il Sassuolo sorprende il Napoli. Finisce 2-1 al Mapei Stadium

Tutti aspettavano il nuovo Napoli ed invece è il Sassuolo la sorpresa della serata al Mapei Stadium. La squadra di Di Francesco rimonta l'iniziale svantaggio imponendosi per 2-1 sui partenopei con le reti di Floro Flores e Sansone. Di Hamsik il momentaneo vantaggio degli ospiti

Il Sassuolo sorprende il Napoli. Finisce 2-1 al Mapei Stadium
Sass Nap
Sassuolo
2 1
Napoli
Sassuolo: (4-3-3): CONSIGLI; VRSALJKO, ACERBI, CANNAVARO, PELUSO; MISSIROLI, MAGNANELLI, DUNCAN; FLORO FLORES (Sansone), DEFREL (Falcinelli), BERARDI (Politano). A DISPOSIZIONE: PEGOLO, POMINI, FONTANESI, TERRANOVA, GAZZOLA, PELLEGRINI, LONGHI, LARIBI, BIONDINI. ALLENATORE: EUSEBIO DI FRANCESCO.
Napoli: (4-3-1-2): REINA; MAGGIO, ALBIOL, CHIRICHES, HYSAJ; DAVID LOPEZ, VALDIFIORI, HAMSIK; INSIGNE (EL Kaddouri); HIGUAÍN (Gabbiadini), MERTENS (Callejon). ALL.: SARRI. . A DISPOSIZIONE: RAFAEL, GABRIEL, STRINIC, HENRIQUE, KOULIBALY, LUPERTO, DEZI, JORGINHO, ALLAN. ALLENATORE: MAURIZIO SARRI.
SCORE: 2' Hamsik, 32' Floro Flores, 84' Sansone.
ARBITRO: Doveri ammonisce Magnanelli (S), Chiriches (N), Valdifiori (N), Berardi (S), Peluso (S), Sansone (S).
NOTE: PRIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO DI CALCIO DI SERIE A 2015/2016. DALLO STADIO MAPEI DI REGGIO EMILIA, SASSUOLO-NAPOLI, INIZIO ORE 20.45.

Cade alla prima il Napoli di Maurizio Sarri. Il Sassuolo di Di Francesco si impone al Mapei Stadium per 2-1, riacciuffando e superando gli azzurri a dieci dal termine. Hamsik porta in vantaggio il Napoli, poi Floro Flores e Sansone, nel finale, decidono il match. Nonostante un buon inizio nei primi minuti, i partenopei si sfilacciano e perdono ritmo e certezze, lasciando campo ai neroverdi che meritano la vittoria. 

Alcune sorprese nelle formazioni ufficiali. Di Francesco preferisce Antonio Floro Flores a Sansone, che va a completare il tridente d'attacco con Defrel e Berardi; in mediana c'è Duncan con Missirolio e Magnanelli. Difesa composta da Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi e Peluso. Sarri doveva scegliere chi schierare tra Gabbiadini, Callejon e Mertens a supporto di Higuain, ed alla fine è il folletto belga a spuntarla. A centrocampo invece David Lopez viene preferito ad Allan, mentre nel ruolo di terzini ci sono Maggio e Hysaj.

Inizia alla grande il Napoli, che, oltre a prendere nelle proprie mani le redini del gioco, trova anche il gol del vantaggio al secondo minuto di gioco. E' Marek Hamsik il primo marcatore stagione degli azzurri: il capitano partenopeo è bravo a sfruttare una corta respita della difesa neroverde dopo un tiro di Higuain, battendo Consigli con destro potente. La squadra di Sarri prendere coraggio mentre il Sassuolo rimane bloccato nella propria metà campo impaurito dopo il gol dello svantaggio. Al decimo minuto di gioco Higuain ci prova dall'interno dell'area di rigore, ma Consigli è bravissimo e devia la sfera in angolo. La prima occasione dei padroni di casa capita sui piedi di Berardi, bravo a sfruttare un errore di Chiriches in disimpegno, ma sfortunato nella conclusione che lambisce il palo alla destra di Reina. Dopo un quarto d'ora giocato ad alta intensità, il ritmo cala, con le squadre che fanno soprattutto densità a centrocampo. Alla mezz'ora invece, cambia improvvisamente la partita. Il Sassuolo approfitta di un mezzo errore della difesa partenope e trova il gol del pareggio con Floro Flores, bravissimo a sfruttare l'assist di Berardi. Dopo il gol i neroverdi accelerano, mettendo in grossa difficoltà gli ospiti, che restano a galla solo grazie alle parate di uno strepitoso Reina, autore di interventi decisivi su Defrel, davvero ispirato. Termina così la prima frazione al Mapei Stadium, con il Napoli partito fortissimo ed i padroni di casa usciti alla distanza, risultato giustissimo.

Le squadre rientrano in campo con gli stessi 22, nessun cambio per i due tecnici. Sassuolo e Napoli badano più alla sostanza ad inizio ripresa, confrontandosi soprattutto a centrocampo. Dopo circa dieci minuti Hamsik prova la grande giocata ma Cannavaro è lesto ad anticipare Higuain sull'assist fornitogli dal centrocampista slovacco. Al sessantesimo è Mertens a farsi vedere con un bel tiro a giro, che si spegne di pochissimo a lato della porta difesa da Consigli. Al 63° minuto di gioco entrambi i tecnici provano a cambiare qualcosa: Di Francesco manda nella mischia Politano per Berardi, mentre Sarri sceglie Gabbiadini per sostituire uno spento Higuain, ancora fuori forma. Le squadre continuano a fronteggiarsi senza che l'una riesca a prevalere sull'altra, pagando anche lo stato di forma non eccellente. I tecnici si rendono conta della fatica dei propri giocatori ed effettuano le restanti sostituzioni. Quando si ha l'impressione che la partita stia andando verso uno scontato pareggio il Sassuolo trova la zampata vincente. Falcinelli va via sulla corsia destro e prova il cross al centro, deviazione decisiva di Albiol che manda la sfera proprio dove è posizionato Sansone, lesto ad anticipare Maggio, lentissimo nella diagonale. Il Napoli le prova tutte nel finale, ma dopo 4 minuti di recupero i padroni di casa possono festeggiare al meglio l'inizio di questa nuova Serie A