Sarri: "Dobbiamo crescere tanto ancora. Mi dispiace per i tifosi"

Alla fine della partita persa dagli azzurri per 2-1 contro il Sassuolo, ecco le parole di Maurizio Sarri.

Sarri: "Dobbiamo crescere tanto ancora. Mi dispiace per i tifosi"
Sarri: "Bisogna crescere come mentalità. Mi dispiace per i tifosi"

Amareggiato dopo la sconfitta alla sua prima gara ufficiale da allenatore del Napoli, più o meno un'ora dopo la fine del match, Maurizio Sarri ha fatto l'analisi della gara. Ecco le parole del Mister.

"In questo momento non possiamo fare di più, rispetto a quello che abbiamo fatto nel secondo tempo. Siamo andati in svantaggio proprio quando sembrava potessimo controllare la partita. Il terreno non ci ha reso facili le cose, era disastroso".

Ma quali sono stati i motivi di questa sconfitta? Ecco come la pensa il tecnico azzurro: "La squadra ha avuto qualche problema anche prima del campionato. Oggi ci sono stati cali di tensione che ci hanno fatto perdere le partita. Dobbiamo lavorare ancora molto su questo. All'inizio abbiamo segnato ed il divario sembrava evidente in avvio. Poi invece abbiamo perso la partita di mano, il ritmo è calato, non riuscivamo a giocare palla a terra e questo è stato un nostro difetto".

Poi, parole di fiducia riguardo il suo Napoli, ma anche i complimenti al Sassuolo: "Sono più contento di perdere come abbiamo fatto nel secondo tempo, che di pareggiare per quanto abbiamo fatto nel primo tempo. Il Sassuolo ha movimenti e tempi collaudati mentre noi siamo ancora in costruzione. Ho visto sprazzi del mio gioco, ma è ancora poco, dobbiamo crescere. Mi dispiace per i 5 mila tifosi azzurri presenti che meritavano di più".

Ed infine sul perchè ha sostituito Higuaín?: "Higuain è arrivato il 31 luglio, non ha ancora il ritmo pieno nelle gambe. Si gioca sempre e c'è qualcosa da rivedere nei calendari FIFA. Gonzalo ha giocato fin quando penso avesse energie, perchè al momento non può reggere i 90 minuti della partita".