Live Napoli - Sampdoria, risultato partita Serie A 2015/2016 (2-2)

Live Napoli - Sampdoria, risultato partita Serie A 2015/2016  (2-2)
Napoli
2 2
Sampdoria
Napoli: (4-3-1-2) Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Hysaj (70' Ghoulam); Allan (59' David Lopez), Valdifiori (68' Jorginho), Hamsik; Insigne; Higuain, Callejon. All.: M. Sarri.
Sampdoria: (4-3-1-2) Viviano; Cassani, Coda (22' Zukanovic), Silvestre, Regini; Barreto, Palombo, Fernando; Soriano (87' Wszolek); Muriel, Eder (89' Moisander). All.: W. Zenga.
SCORE: 9' e 39' Higuain, 58' (r) e 59' Eder
ARBITRO: Gervasoni. AMMONITI: 33' Silvestre, 76' Fernando
NOTE: Gara valida per la seconda giornata di Serie A che si gioca allo stadio San Paolo di Napoli. Calcio d'inizio ore 20.45.

22.51 - Per questa sera è davvero tutto: le magie del Napoli nel primo tempo, quelle della Samp nel secondo. 2-2 il risultato finale, giusto. Da Giorgio Dusi e da Vavel Italia un ringraziamento per l'attenzione e un arrivederci ai prossimi appuntamenti.

22.48 - Eccolo qui il gioiellino di Eder per il 2-2. Pazzesco.

22.45 - Esattamente una partita dai due volti quella svoltasi al San Paolo. Un primo tempo tutto di marca azzurra, un secondo blucerchiato. Clamoroso come in due minuti la partita sia svoltata, con la doppietta di Eder a rispondere a quella di Higuain. Albiol ha dato il suo contributo al contrario, come aveva fatto la difesa doriana nel primo tempo: regala il rigore e soprattutto vien messo a sedere da un Eder clamoroso in occasione del gol del 2-0. 

22.40 - FINISCE QUI, FINISCE QUI, FINISCE QUI!!!! TRA I FISCHI DEL SAN PAOLO, NAPOLI-SAMPDORIA 2-2!!!!

90+2' - Salva tutto Zukanovic su un destro da fuori di David Lopez, buona la costruzione dell'azione per il Napoli ma il destro dello spagnolo trova la deviazione dell'ex Chievo!

TRE MINUTI DI RECUPERO!!! 

89' - Ora Zenga decide di coprirsi: Eder lascia il campo a Moisander per il finale!

87' - Fuori un esausto Soriano ora, entra uno sprinter come Wszolek!

86' - Sempre e solo Insigne!! Stavolta con il destro dalla distanza, Viviano in presa facile.

85' - ANCORA INSIGNE!!!! Bel numero per liberare il mancino da posizione ancora difficile, Viviano controlla la sfera che termina alta!!!

84' - Cerca la reazione il Napoli, ma soffre clamorosamente quando si tratta di difendere!! La Samp si difende di squadra!! 

81' - REINA CLAMOROSO, REINA CLAMOROSO!!!! Fernando recupera pala e allarga su Muriel, destro secco da fuori all'incrocio, Reina la tocca e con l'aiuto dei legni salva il Napoli!!! Contropiede 2-contro-3 per la Samp clamoroso!!

81' - BREAK DI INSIGNE!!! Buona idea, favorito anche da un rimpallo: destro da dentro l'area deviato in corner!! 

78' - Muriel dopo un numero pazzesco vien fermato da un Koulibaly in recupero. La Samp cerca di ripartire con gran convinzione, meno bene il Napoli ora.

76' - Scesa di ritmo la partita ora: Fernando si prende un giallo per un fallo di mano. 

70' - Ultimo cambio per gli azzurri di casa, fuori Hysaj e dentro Ghoulam!

69' - Spettacolare chiusura di Koulibaly su Muriel, si era avventurato in mezzo a quattro il colombiano, ma il risultato era quasi discreto.

68' - Balla la Samp!!! Bene in attacco, malissimo in difesa! Palombo si immola su Higuain salvando un gol, poi David Lopez in cielo! Sarri cambia il regista: dentro Jorginho e fuori Valdifiori.

67' - Testa di Higuain, palla che termina ampiamente fuori.

66' - Ora il Napoli prova a ricostruire, ma non riesce a rendersi molto pericoloso. Che contraccolpo sulla squadra di Sarri.

63' - MAMMA MIA MURIEL, MAMMA MIA LA SAMP, MAMMA MIA MURIEL!!! NAPOLI IN PALLA E FISCHI AL SAN PAOLO!!! Azione personale che comincia a centrocampo, poi mancino da fuori che è un siluro: Reina la respinge in qualche modo!! Ma i due avanti della Samp dopo un primo tempo sonnecchioso per la maggior parte si sono infiammati!!!

59' - EDEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEERRR!!!! EDEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEERRRRR!!!! EEEEEEEEEEEEEEEEEDEEEEEEEEEEERRRR!!!!!!!!! TROVA UN GOL MA-GNI-FI-CO, MA-GNI-FI-CO, MAGNIFICO!!!! Azione personale, parte da sinistra e si accentra, finte e controfinte per mandare a vuoto la difesa, in totale sbando: si presenta di fronte a Reina, piatto piazzato all'angolo opposto. ASSURDO GOL DI EDER, ASSURDO!!!! Meraviglioso. Ed ora è 2-2!!!!! Tutto da rifare per il Napoli!!! In due minuti dilapidato un primo tempo da sogno!!!

59' - Sarri sceglie David Lopez, fuori Allan!

58' - EDER IMPECCABILE, EDER IMPECCABILE!!! DESTRO INCROCIATO PERFETTO, Reina indovina l'angolo ma l'attaccante ha calciato perfettamente!! E LA SAMP ACCORCIA LE DISTANZE, 2-1!!!

57' - RIGORE PER LA SAMPDORIA!!! Muriel ispira Fernando a centro area, Albiol interviene e lo mette giù: rigore netto!!!

54' - Ancora splendido Napoli, con le mezz'ale che si propongono: Callejon cerca Hamsik sul secondo palo, Cassani riesce a sventare la minaccia!

53' - Meglio la Samp in questo inizio di ripresa, interessante idea sull'asse Eder-Soriano non concretizzata.

49' - Muriel entra in area in velocità, bravo Koulibaly a fermarlo nel contrasto spalla contro spalla. Si è anche un po' lasciato cadere il colombiano, ben imbeccato da Soriano.

48' - Svirgola invece del tutto Allan con il destro.

47' - DOPPIO SINISTRO DI INSIGNE!! Prima ribatte Silvestre, poi Viviano in presa. Ma lo scugnizzo è arrivato in area davvero senza opposizione.

21.52 - Nessun cambio dunque, SI RICOMINCIA!!!!

21.50 - Si parla di distorsione al ginocchio per Coda, resta da capire se ci siano in mezzo i legamenti. Nel frattempo le squadre sono in campo.

21.45 - Veramente molto poco da dire in questo primo tempo: Insigne sta ispirando, un assist, un palo e tante altre giocate eccezionali. Gli è mancato solo il gol, ma a quelli ci ha pensato uno straordinario Higuain, come avete potuto vedere. Diciamo anche che entrambi i gol potevano essere evitati alla grande, visto che la difesa doriana è totalmente allo sbando e ha sbagliato in pieno i due fuorigioco, per questione non di centimetri ma di metri, svariati metri. E dunque il punteggio è giustamente sul 2-0.

21.39 - Eccoli i due gol del Pipita che decidono il match per ora.

21.35 - FINISCE IL PRIMO TEMPO!!! Monologo Napoli, doppietta di Higuain per fissare il parziale sul 2-0.

45+1' - Ancora un gran bel Napoli, tutto di prima: cross di Hamsik poi sventato in corner da Silvestre.

DUE DI RECUPERO!!

42' - Si ferma anche Insigne, attenzione. Si tocca gli addominali, sembra sentire davvero dolore. Il caldo si fa sentire. Anche Viviano fa stretching, e si scaldano sia David Lopez che El Kaddouri.

41' - Di nuovo Insigne!!! Destro da fuori stavolta poco pericoloso e che finisce fuori.

39' - GONZALOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO HIIIIIIIIIIIIIIIIIIGUAINNNNNNNNNNNNN!!!! ANCORA LUI!!!!!!!!!!! RADDOPPIO DEL NAPOLI!!! Ancora una splendida palla dentro, stavolta di Allan, ma ancora una volta Cassani e Silvestre sbagliano TOTALMENTE il fuorigioco!! Pessimo schieramento difensivo della Samp. Per il Pipita è quasi un gioco da ragazzi tutto solo in area battere in diagonale Viviano.

38' - Ancora Samp, che sta crescendo. Ci prova Soriano col mancino in diagonale, abbastanza rivedibile la realizzazione, ma buona l'idea.

38' - Eccolo Eder! Destro secco da fuori, con il Napoli schiacciato dietro: Reina controlla con lo sguardo la palla molto larga.

36' - Ha provato una rovesciata complicatissima Callejon sul cross dalla trequarti di Insigne, non ha preso la palla per un amen.

34' - Samp ora davvero in difficoltà! Fatica a uscire la squadra di Zenga, Eder per ora un fantasma.

33' - Arriva il primo giallo della gara, è per Silvestre che stende un Insigne ispiratissimo.

30' - MAMMA MIA INSIGNE CHE GIOCATA!!! Finte di corpo per mandare al bar Cassani dopo essere entrato in area dalla sinistra, poi prova il diagonale sempre col mancino: la palla sfiora il palo ma esce di nulla!

28' - Tiro insensato di Insigne, ci sta prendendo troppo l'abitudine... Destro praticamente in posizione da cross sulla destra.

27' - Azione strepitosa di Muriel, spezza il raddoppio e la mette dietro per il rimorchio di Fernando, chiuso al momento del tiro. Ma che dribbling il colombiano, che dribbling...

26' - Si è un po' imbruttita ora la gara, è scesa l'intensità. 

22' - Arriva il cambio, esce in barella il centrale doriano. Enorme in bocca al lupo al difensore ex Udinese. 

20' - Bruttissimo infortunio per Coda, movimento bruttissimo del ginocchio e dolore immane. Si prepara Zukanovic. Che sfortuna per Coda.

18' - Prova il numero Muriel, ne salta uno ma poi viene chiuso, buona idea in progressione però.  

16' - Provvidenziale Regini che chiude Higuain! Il Pipita si muove benissimo, riceve in area ma il terzino doriano stringe bene e nell'uno-contro-uno lo chiude. Sventata un'occasione pericolosa.

15' - Fa quasi peggio Barreto col destro, contropiede discreto dopo un pallone perso male da Hysaj ma buttato via dall'ex Palermo.

14' - Che fatica la Samp quando imposta da dietro. Coda prova un lancio lungo totalmente imprecisio. Troppi lanci in quest'inizio. Ci riprova Higuain intanto, sinistro da fuori che termina direttamente sugli spalti.

12' - Dopo il gol del Napoli, Zenga ripristina i ruoli! Soriano trequartista, Palombo in mezzo e Fernando mezz'ala.

11' - PALO DI INSIGNE!!! SECCO SUL TIRO DA FUORI DI DESTRO!!! Che botta, che momento del Napoli!!!

9' - GONZALOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO HIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIGUAINNNNNNNNN!!!!!!!!! NAPOLI IN VANTAGGIO!!!!!!! Difesa della Samp in bambola!!! Insigne mette un ottimo pallone in area, Regini sbaglia totalmente il fuorigioco e il Pipita col tocco sotto di sinistro batte Viviano!!!

8' - Lancio per Muriel con Reina che lo anticipa ma rilancia malissimo, prova un destro complicatissimo Barreto ma la difesa ribatte. 

6' - Prima conclusione, un destro poco pericoloso di Insigne da fuori: Viviano controlla con lo sguardo senza alcun problema.

4' - Interessante punizione pennellata da Valdifiori, se la cava la difesa Doriana. Inizio molto lento. 

1' - Subito una interessante annotazione tattica: Palombo gioca sulla trequarti, sarà marcatura a uomo per tutta la partita su Valdifiori. Scelta insolita e interessante.

20.47 - E SI PARTE AL SAN PAOLO!!!!! PRIMO PALLONE GIRATO DAL NAPOLI!!!!

20.43 - Entrano le squadre in campo!!! Atmosfera veramente quasi surreale, pochissima gente. Primo anello deserto.

20.40 - CI SIAMO!! Cinque minuti al fischio d'inizio. 

20.30 - Ecco finalmente anche la formazione della Sampdoria! Palombo vince il ballottaggio con Correa, per il resto solo conferme.

(4-3-1-2) Viviano; Cassani, Coda, Silvestre, Regini; Barreto, Palombo, Fernando; Soriano; Muriel, Eder. All.: W. Zenga.

20.25 - Eccolo il San Paolo mezzo vuoto, ricordiamo: quasi record negativo di pubblico.

20.15 - Facciamo un salto negli spogliatoi della Sampdoria...

20.10 - Attendendo notizie riguardanti la formazione della Sampdoria, una novità dal mercato del Napoli: sembra fatta per l'arrivo di Nathaniel Chalobah, classe 1994 di proprietà del Chelsea. Sarà un prestito secco.

20.05 - Non sarà un San Paolo ricco di pubblico, anzi: solo 5mila abbonati e intorno ai 12-13mila paganti circa, per un totale di meno di 20mila.

20.00 - Ecco la formazione del Napoli! Sarri sceglie Allan in mezzo al campo insieme a Valdifiori ed Hamsik, sostituendo David Lopez, titolare col Sassuolo. Dentro anche Koulibaly e Callejon.

(4-3-1-2) Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Hysaj; Allan, Valdifiori, Hamsik; Insigne; Higuain, Callejon. All.: M. Sarri.

Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed, della sfida valevole per la seconda giornata del campionato di calcio di Serie A tra Napoli e Sampdoria. Allo stadio San Paolo, le due squadre arrivano con motivazioni e animo diametralmente opposti, visto che i partenopei sono fermi al palo, mentre i doriani son reduci dalla manita al Carpi. Da Andrea Bugno e dalla redazione calcio di Vavel Italia, l'augurio di una buona domenica in nostra compagnia. 

All'ombra del Vesuvio arriva una Sampdoria che, dopo l'umiliazione subita dai serbi del Vojvodina, ha reagito con un 5-2 da urlo contro il neo-promosso Carpi. Éder e Soriano sono partiti per Napoli e dovrebbero giocare da titolari nonostante le numerose voci di trasferimento, mentre il Napoli reduce dalla stecca all'esordio contro il Sassuolo, perde Chiriches a causa di un affaticamento muscolare.

Gli azzurri di Sarri sono chiamati al riscatto dopo l'iniziale sconfitta, anche se l'ambiente partenopeo non sarà affatto dei più facili da affrontare all'esordio. Il pubblico di Fuorigrotta non ha risposto come nelle migliori occasioni e quei pochi che assisteranno al match sugli spalti del San Paolo arriveranno con un misto di speranza e disillusione, dopo la prima prova ufficiale. Il calore attorno alla squadra costruita dall'ex Empoli stenta a prendere corpo e gli undici che scenderanno in campo dovranno trovare dentro loro stessi la forza per riaccendere la passione dei propri tifosi. 

Continuità è quello che vorranno gli uomini di Zenga, dopo la bella prestazione contro gli emiliani, mentre gli azzurri di Sarri devono reagire dopo una falsa partenza contro un Sassuolo che ha già 6 punti in campionato. Gara che dovrebbe regalare spettacolo e ritmo alto sin dall'inizio dopo quello che abbiamo visto nella prima uscita delle due squadre: il Napoli ha giocato su ritmi elevati per un breve periodo della sfida del Mapei Stadium, mentre la squadra doriana ha imposto la propria maggiore freschezza nel match contro gli emiliani. La squadra di Zenga ha voglia di espugnare il San Paolo e approfittare la mancanza di ritmo e di forma dei partenopei. Per gli uomini di Sarri, dopo il sorteggio dell'Europa League, sarebbe importante prendersi i 3 punti alla prima davanti al pubblico amico per ripartire in fretta dopo il primo scivolone.

Le ultime dai campi

Napoli - Maurizio Sarri è alle prese con una prima defezione: il tecnico toscano perde Chiriches per infortunio. Oltre al rumeno, Andújar, De Guzman e Zúñiga sono rimasti fuori dalla lista dei convocati, in quanto tutti sul piede di partenza. Porta affidata a Reina, mentre sulle fasce ballotaggio Maggio - Hysaj, con il probabile impiego di Ghoulam a sinistra. Al centro pochi dubbi: Albiol e Koulibaly sono gli unici centrali a disposizione, fatta eccezione per Luperto, giovane della primavera, ed Henrique. A centrocampo, Valdifiori, Hamsik e ballotaggio tra Allan e David López per il ruolo di mezzala destra, con il brasiliano che però sembra fisicamente lontano dal top. Insigne trequartista, e in attacco probabile la coppia ex-Real Madrid: Higuaín e Callejón, con Mertens in panchina.

Sampdoria - Non ce la fa Fant'Antonio Cassano, alle prese con problemi muscolari. Fuori anche Krsticic e De Silvestri, infortunati, oltre ad Iván, squalificato. Prima chiamata per il nuovo rinforzo, Carbonero, arrivato dalla Roma, anche se partirà presumibilmente dalla panchina. In porta Viviano, e difesa a 4 con Cassani a destra, Regini a sinistra, Coda e Silvestre al centro. Centrocampo con gli esperti Barreto e Palombo e anche il neo-arrivato Fernando. Soriano sarà il trequartista, alle spalle di Éder e Muriel.

Probabili formazioni

Napoli (4-3-1-2): Reina; Maggio/Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan/David Lopez, Valdifiori, Hamsik; Insigne; Higuain, Callejon. All.: Sarri

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Cassani, Silvestre, Coda, Regini; Barreto, Palombo, Fernando; Soriano; Eder, Muriel. All.: Zenga. 

Le parole dei protagonisti 

Nella conferenza stampa pre-Sampdoria, si è visto un Sarri fiducioso, e fedele ai suoi principi di gioco, ma anche voglioso di una pronta reazione della sua squadra: "Contro il Sassuolo non ho vistodifficoltà fisiche anche se siamo calati. Io credo che la chiave sia lacattiveria nel chiudere le partite quando abbiamo la gara in pugno. Dobbiamo crescere dal punto di vista mentale perchè anche se non siamo ancora al massimo della condizione fisica possiamo certamente già dimostrare il nostro valore. Non è possibile che la benzina finisca dopo 20 minuti, è solo una questione di applicazione mentale e caratteriale". Cambierà qualcosa il tecnico azzurro? "Cambierò a seconda di ciò che ho visto in settimana. Non ci sono scelte definitivema cercherò di mandare in campo coloro che stanno meglio. L’unico titolare certo è Higuaín perché ha bisogno di giocare, deve mettere minuti nelle gambe perché è un giocatore fondamentale per il Napoli. Al momento non ha ancora la piena efficienza per i 90 minuti però è solo questione di tempo per arrivare al top". Sul modulo, niente da fare, e si va avanti col 4-3-1-2: "Dobbiamo avere fiducia e proseguire sulla strada che stiamo intraprendendo. Se cambiassi modulo adesso darei alla squadra l’idea che non ci credo neppure io. Invece penso che questo sia il modulo migliore per la squadra e continueremo a lavorare in tal senso". E la fase difensiva? "Al momento certamente la linea difensiva è più ordinata, ma dobbiamo anche essere più efficaci. Nell'occasione del primo gol subìto col Sassuolo, la linea era troppo bassa rispetto al centrocampo ed abbiamo lasciato a loro il rimbalzo della seconda palla da cui è nata l'azione della rete. Questo ad esempio è un aspetto che dobbiamo assolutamente migliorare. Bisogna avere più reattività sugli sviluppi di gioco imprevedibili, non possiamo pensare più di due secondi altrimenti concediamo la palla scoperta". Tanta concorrenza in avanti, ma sarà un piacevole dubbio per il tecnico partenopeo che non si dimostra preoccupato su questo: "Abbiamo attaccanti di caratteristiche diverse. Gabbiadini può giocare certamente al fianco di Higuain ma ha avuto qualche difficoltà in fase di preparazione e quindi sta lavorando per essere al massimo.Mertens e Callejón sono altri due attaccanti diversi: uno è più bravo nell'uno contro uno, l'altro più capace di attaccare lo spazio. Decideròchi schierare di volta in volta e ritengo che con i tanti impegni stagionali tutti avranno spazio e ci daranno una grande mano". Alla fine, parole di rispetto e anche qualche complimento alla Sampdoria: "La Sampdoria sta benissimo fisicamente, ho visto il primo tempo contro il Carpi ed è stato veramente notevole. Hanno giocatori velocissimi in avanti quali Eder e Muriel e bisognerà stare attenti. Ci vorrà una prestazione di grande intensità. E soprattutto quando abbiamo il pallino della partita non dobbiamo rallentare".

A Bogliasco invece si vede un Zenga che predica cautela, ma anche lui fiducioso che la sua squadra possa fare un buon risultato al San Paolo. Ecco le parole del tecnico blucerchiato: "Il Napoli ha sbagliato la partita contro il Sassuolo solo in termini di risultato, la prestazionec'è stata. È una squadra di qualità, ci aspettiamo un Napoliarrabbiato, ma abbiamo preparato bene la gara e vogliamo fare una grande partita. Cambieranno sicuramente qualche giocatore, io ho grande rispetto gli avversari ma punto molto sulla mia squadra e lamentalità che voglio è quella di giocarcela sempre con chiunque. Domani mi aspetto che la squadra confermi la crescita e il fatto che abbia trovato la chiave per essere una squadra che diverte". Ilcalciomercato non è finito ancora, e ciò significa tanti rumors in casa Sampdoria, soprattutto per Éder e Soriano, accostati a Inter e Milan: "Questa settimana ci siamo allenati bene, tutto il resto sonochiacchiere, un professionista quando viene qui si allena e lascia tutti i problemi e le questioni fuori. Fiducia negli uomini? Prima viene l'uomo e poi il calciatore per me, il rapporto dev'essere schietto, sincero e leale. Éder? Domani sarà in campo e giocherà per la Sampdoria. Carbonero pronto a giocare? Sono tutti disponibili e vediamo cosa riusciamo a fare. Carbonero se lo porto vuol dire che può giocare, magari metterlo in campo arrivato così da poco può essere un azzardo. È un giocatore duttile, può giocare da interno a tre e da esterno come dalla storia della sua carriera, noi lo utilizzeremo in funzione del bene della squadra. Muriel? Sono felicissimo di averlo nella mia squadra". Al termine, parole riguardo Sarri: "L'ho sempre ammirato, l'anno scorso dissi che facevo il tifo per lui perché la sua carriera da professionista è stata importante è seguita da tutti. Anche lui disse che tifava per me, credo lo farà part time, felice di incontrarlo per la prima volta".

Statistiche e curiosità

Ben 48 i precedenti in archivio con il bilancio che vede gli azzurri nettamente avanti: 21 le vittorie dei partenopei contro le 9 dei liguri e 18 pareggi. L’ultimo precedente al San Paolo risale alla 33^ giornata della scorsa stagione con il tabellone finale fermo sul 4-2.