Sarri torna a casa: il Napoli vuole ripartire dalla sua Empoli

Dopo la sosta per le Nazionali, che ha permesso a Sarri di lavorare con uno sparuto gruppo di calciatori, è tempo di pensare alla trasferta in Toscana che vedrà il ritorno dell'allenatore di Figline Valdarno laddove si è formato professionalmente e si è imposto nel calcio che conta. Questa la situazione in casa Napoli

Sarri torna a casa: il Napoli vuole ripartire dalla sua Empoli
Sarri torna a casa: il Napoli vuole ripartire da Empoli

In archivio la prima delle due settimane di sosta per gli impegni delle Nazionali, in quel di Castelvolturno si torna al lavoro in vista della ripresa del campionato, che vedrà il Napoli di Sarri fare visita all'Empoli di Giampaolo. Sottolineare l'importanza della gara, per quanto riguarda l'aspetto emotivo della stessa per l'allenatore di Figline Valdarno risulterebbe scontato, anche se strappare una vittoria al Castellani, seppur dando un dispiacere a quei tifosi che l'hanno idolatrato ed esaltato, di certo sarebbe fondamentale all'ex allenatore degli azzurri di toscana che potrebbe zittire la marea di polemiche per la falsa partenza azzurra. 

Finito l'impegno con la nazionale per alcuni dei protagonisti azzurri. Insigne e Gabbiadini torneranno oggi a Napoli e riprenderanno anche a lavorare con il resto del gruppo. Infatti stamane la truppa di Sarri si è allenata dopo il weekend di pausa concesso dal mister. Per quanto riguarda gli altri nazionali, invece, sono attesi in Campania nella giornata di domani. 

Quattro giorni, dunque, per preparare la sfida che sancirà il primo ritorno di Sarri in quella che per anni è stata la sua casa. Il Napoli che volerà verso Empoli avrà bisogno di progressi sotto il punto di vista del gioco e della condizione fisica, che è andata in crescendo nelle ultime due gare, ma che non è stata sufficiente a garantire un bottino cospicuo di punti in classifica. Si è allenato a Castelvolturno il Pipita Higuain, che dopo la doppietta alla Samp, vuole confermare il suo inizio positivo di stagione, che non lo aveva mai visto così prolifico all'ombra del Vesuvio dopo 180 minuti.

Al ritorno di tutti gli effettivi dagli impegni internazionali Sarri potrà vagliare lo stato di forma di questi ultimi e valutare la condizione della rosa per pensare all'undici da schierare domenica pomeriggio: tre i dubbi che sembrano peroccupare maggiormente la vigilia del mister. Il primo, che è quello che l'ex Empoli si porterà dietro per tutta la stagione è decisamente scontato: chi schierare al fianco di Higuain? Gabbiadini, Mertens e Callejon si giocano il posto, con quest'ultimo favorito in quanto disponibile settimana scorsa alle dipendenze del toscano, mentre sia l'ex Samp che Mertens hanno viaggiato con la Nazionale. Tuttavia, ad Empoli potrebbe essere il momento di Gabbiadini, che non ha ancora avuto la possibilità di debuttare dal primo minuto.

Attacco ma non solo. Per quanto riguarda la difesa sono molte le valutazioni da fare: Albiol l'unico che è rimasto a casa, ma è anche quello che fin qui ha dato meno certezze del pacchetto arretrato. Chiriches è recuperato, ma, come Koulibaly ,è reduce dalle fatiche in Nazionale. Nessuno è favorito sull'altro, con le tre coppie che potrebbero essere schierate indistintamente. Stesso dicasi per le corsie laterali: Zuniga è tornato in gruppo dopo la querelle trasferimento ed è da considerare tra i papabili per un posto sulla destra, dove Maggio ed Hysaj dovrebbero essere le alternative. Dalla parte opposta Strinic ha recuperato e si gioca il posto con l'algerino Ghoulam, andato anche a segno con l'Algeria. L'unico reparto che non dovrebbe subire modifiche ulteriori, sarà infine il centrocampo: confermati in pianta stabile Allan, Valdifiori ed Hamsik.