Ecco il Napoli: liquidata la Lazio con un mostruoso 5-0

Un Super Higuain, un ispiratissimo Insigne ed un decisivo Allan chiudono la partita in poco più di 45 minuti. Di Gabbiadini il quinto gol azzurro.

Ecco il Napoli: liquidata la Lazio con un mostruoso 5-0
Napoli
5 0
Lazio
Napoli: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (15' st David Lopez); Callejon, Higuain (20' st Gabbiadini), Insigne (29' st El Kaddouri). A disp.: Rafael, Gabriel, Maggio, Henrique, Chiriches, Strinic, Valdifiori, Chalobah, Mertens
Lazio: Marchetti; Basta, Mauricio, Hoedt, Radu; Parolo, Onazi; Keita, Mauri (1' st Milinkovic-Savic), Lulic (1' st Felipe Anderson); Matri (29' st Djordjevic). A disp.: Berisha, Guerrieri, Gentiletti, Konko, Braafheid, Patric, Cataldi, Oikonomidis, Kishna
SCORE: 14' e 14' st Higuain (N), 35' Allan (N), 2' st Insigne (N), 34' st Gabbiadini (N)
ARBITRO: Ammoniti: Lulic, Mauricio (L); Koulibaly (N)

Dieci gol in due partite e soprattutto zero subiti in altrettanti incontri. E' un Napoli devastante quello che ha annichilito la Lazio chiudendo la partita con il punteggio di 5 a 0. Qualità, quantità, sostanza, corsa, non manca nulla al Napoli visto contro la Lazio. 

Si capisce subito che la serata è azzurra: il Pipita accende il San Paolo su un filtrante illuminante di Lorenzo Insigne. Tocco che però viene messo in angolo da Marchetti. 

Reagisce la Lazio con l'unica vera occasione da rete della partita. Ingenuità di Ghoulam, che permette a Basta di entrare nell'area di rigore partenopea e servire Keita, il quale incredibilmente spara alto il rigore in movimento che gli capita tra i piedi. 

E allora gol sbagliato, gol subito. E' Higuain che infila Marchetti con un rasoterra dalla distanza che finisce diritto nell'angolo basso della porta bianco-celeste. Il Pipita cancella l'errore dal dischetto della scorsa stagione e diventa l'incubo della difesa laziale. Hoedt e Mauricio inseguono tutt'ora l'argentino, autore di una prova letteralmente devastante. 

Devastante è anche Lorenzo Insigne, che seduce il San Paolo con un assist ad Allan che il brasiliano trasforma in rete, regalando il due a zero ai 20.000 presenti. Ma non si ferma il 24 e, poco prima della fine del primo tempo, supera Basta in area e calcia a botta sicura verso la porta di Marchetti. Solo una provvidenziale deviazione di Hoedt salva la Lazio.

Ma il 2-0 dura poco. Comincia infatti la ripresa e il Pipita Higuain salta tutta la difesa laziale, calcia verso la porta di Marchetti, il quale respinge con un miracolo il bolide dell'argentino, ma sulla respinta è proprio Insigne a regalare il 3 a 0 al Napoli. 

Un Napoli che non si ferma, che non è sazio e che vuole completamente cancellare la Lazio dal campo. Ancora una volta è Higuain a saltare Hoedt e infilare Marchetti con un diagonale sul palo lontano, segnando cosi il 4 a 0 azzurro. 

Il Napoli è in controllo della partita e Sarri preserva i suoi gioielli. Fuori Higuain, Hamsik ed Insigne dentro Gabbiadini, David Lopez ed El Kaddouri. Proprio dal nuovo entrato Gabbiadini arriva il quinto gol partenopeo. Infilata in profondità di Allan e Gabbiadini con un tocco morbido supera per la quinta volta il portiere della Lazio. 

E' una Lazio assente, che non ha la forza di creare occasioni e allora la partita finisce con il punteggio di 5 a 0. Gli ospiti sono poca cosa, senza voglia e carattere per controbattere ad un Napoli veramente magistrale.

Sarri con il 4-3-3 ha forse trovato la giusta formula per dare quel tocco in più al proprio Napoli. Un Napoli che nella prossima giornata affronterà il Carpi per trovare ulteriori conferme. La Lazio, invece, incrocia il Genoa.