Napoli, che rimpianti! Sconfitta a Bologna per 3-2 con un Higuain epico nel finale

Dopo 105 giorni di imbattibilità per il Napoli arriva la seconda sconfitta stagionale dopo quella contro il Sassuolo per 2-1 alla prima giornata. Probabilmente scarico, stanco e vacuo permette a Destro e co. di dominare per larghi tratti della partita nonostante un Higuain, che nel finale, riaccende le speranze azzurre. Le pagelle della sconfitta bolognese per i partenopei.

Napoli, che rimpianti! Sconfitta a Bologna per 3-2 con un Higuain epico nel finale
Il Napoli perde il primato, Dall'Ara campo stregato.

Napoli (4-3-3)

Reina: Non aveva mai subito così tanti goal in stagione e sul terzo non è stato proprio impeccabile, facendosi passare la palla sotto le braccia permettendo così a Destro di fare doppietta e 3 a 0. VOTO: 5

Hysaj: Soffre la continua pressione dei giocatori rosso-blu che non gli lasciano tempo per pensare. Cerca di sfondare sulla fascia ma il più delle volte si stampa contro il muro chiamato Masina. VOTO: 5 (63' Maggio: Sprecone nel finale quando sbaglia un cross che avrebbe potuto impensierire non poco il Bologna sul risultato di 2-3. VOTO 5)

Albiol: Cerca di impedire a Destro di segnare il primo goal, ma si fa trovare fuori posizione permettendo così al centravanti ex-Roma di aprire le danze. Colpevole anche sul secondo gola subito con una marcatura approssimativa su Rossettini, il quale colpisce indisturbato il pallone siglando il 2-0. Rinsavisce un pò col passare dei minuti, ma è troppo tardi. VOTO: 5

Koulibaly: Inizio titubante per il colosso azzurro che si lascia sopraffare da Mounier e rischiando così di causare  un fallo da rigore, fortuna per lui che era fuori area. Anche lui come il suo compagno di reparto non è irreprensibile sulla seconda rete subita. VOTO: 5

Ghoulam: Spinge molto sulla sua corsia, arrivando sovente al cross senza però essere preciso come tutto il Napoli di quest'oggi. Subisce anche molti falli ma dal punto di vista difensivo non è nella migliore giornata. VOTO: 5

Allan: Carente in condizione e personalità, se non nell'unica occasione degna del suo nome, al minuto 47' del secondo tempo, quando con una splendida azione personale sfiora la rete con un ottimo tiro a fil di palo. Probabilmente stanco e non in perfette condizioni fisiche quest'oggi. VOTO : 5,5 (77' David Lopez: Dà il suo contributo cercando di spezzare la trama rosso-blu, non riuscendoci il più delle volte. VOTO: 5,5)

Jorginho: Il regista azzurro soffre anch'egli il grande pressing del Bologna soprattutto nel primo tempo, dove non riesce ad imbeccare i suoi come di solito in questo periodo. Nella ripresa, vi è un apporto superiore alla manovra ma si spegne piano piano. VOTO : 5

Hamsik: Quella cresta non è molto alta quest'oggi purtroppo per lui e compagni. Sbaglia molti appoggi facili e al momento di tirare in porta si fa ipnotizzare dai difensori, incidendo poco in chiave offenisiva. Anch'egli molto stanco e poco propositivo nelle due fasi. VOTO: 5

Callejon: La porta è un incubo per il giocatore iberico. Al momento ogni qualvolta egli si trova davanti ad essa è come se si rimpicciolisse a tal punto da non trovarla più. Come si suol dire oggi, molto sliding doors, se fossero entarte le prime conclusioni - parate entrambe da Mirante - forse sarebbe stata un'altra Domenica per il Napoli. VOTO: 4,5 (65' Mertens: Rientra dopo circa 4 settimane dall'infortunio con la nazionale. Si va vedere e cerca di creare chance offensive, ma la sua condizione deficitaria non glelo consente. VOTO: 5,5)

Higuain: Nervoso, servito poco e male dai compagni, nonostante sbagli un goal clamoroso all'alba della ripresa, è uno dei pochi a salvarsi in casacca azzurra grazie all'epica ma purtroppo, inutile doppietta - esterno destro a volo e botta di destro al limite dell'area - nel finale di gara, nei minuti 42' e 45', che riaccendono le speranze. Sigla le reti numero 13 e 14 in 15 partite. VOTO : 6,5

Insigne: Abbastanza ispirato, ma poco convinto in alcune giocate, mette in seria difficoltà i difensori del Bologna con le sue serpentina qua e la per il campo. Sfoggia l'assist del primo goal di Higuain al 42'. VOTO: 6

All. Sarri: aveva avuto il sentore che questa partita avrebbe rappresentato un'insidia bella grossa per il Napoli, ed infatti ci aveva azzeccato. Il suo Napoli manifesta tutti i limiti e incertezze che erano ben visibili ad inizio stagione, cancellate da 105 giorni di successi. Quest'ultimi non verranno cancellati da una giornata no sia chiaro, meglio ora e tutto insieme che in altre partite. Adesso non resta che rimboccarsi le maniche e ripartite più forti di prima per non perdere terreno sulle squadre avversaria. Lavoro, lavoro lavoro, come piace a lui. VOTO: 5