Europa League, Napoli: ancora tu, Villarreal

Il Napoli pesca gli spagnoli del Villarreal dall'urna di Nyon. Sicuramente accoppiamento più ostico rispetto a quello di un anno fa, quando al cospetto degli azzurri ci fu il Trabzonspor, ma i partenopei partono con tutti i favori del pronostico contro la ri-nascente compagine di Marcelino.

Europa League, Napoli: ancora tu, Villarreal
Europa League, Napoli: ancora tu, Villarreal

Non si può certamente lamentare il Napoli di Maurizio Sarri dell'esito del sorteggio di Nyon. La squadra partenopea poteva sperare sicuramente in meglio dalla pesca svizzera, ma considerando anche le altre squadre presenti nell'urna, ben più blasonate degli spagnoli estratti, poteva andare anche molto peggio. Sarà dunque il Villarreal di Roberto Soldado l'avversario dei partenopei nei sedicesimi di finale dell'Europa League: sfida certamente ostica, ma tutt'altro che proibitiva per gli azzurri. 

Avversario tral'altro già incontrato ben quattro volte negli ultimi anni e che rievoca nelle menti dei tifosi partenopei discreti ricordi: due le affermazioni del Napoli, uno il pareggio così come è una la vittoria degli iberici. I due sorrisi napoletani fanno riferimento all'edizione 2011/2012 della Champions League, quando sia a Fuorigrotta che al Madrigal il Napoli si impose 2-0 conquistando la qualificazione agli ottavi a discapito del Manchester City. Gli altri due precedenti invece riguardano l'edizione dell'Europa League 2010/2011, quando nei sedicesimi fu 0-0 al San Paolo e 2-1 in Spagna. 

Squadra che, dopo le apparizioni europee di quei due anni è tornata in B prima di ripartire puntando tutto sulla crescita dei giovani. Dalla retrocessione del 2011/2012, all'immediata promozione e ai due sesti posti conquistati nelle due ultime edizioni della Liga. Lo scorso anno Bruno Soriano e compagni si son fermati, in Europa League, agli ottavi di finale, eliminati dalla vincitrice finale del torneo, il Siviglia. Squadra temibile soprattutto al 'Madrigal' dove non più tardi di ventiquattro ore fa a cadere sotto i colpi di Soldado e compagni è stato il Real Madrid di Rafa Benitez (questo l'undici di partenza: Areola; Bailly, Musacchio, Víctor Ruiz, Jaume Costa; Dos Santos, Trigueros, Bruno Soriano, Denis Suárez; Bakambu e Soldado). 

Questa la presentazione della squadra spagnola nel nostro Power Ranking: "la compagine di Marcelino, protagonista di uno splendido avvio di Liga, ha parzialmente deluso le attese in Europa, mostrando lacune difensive che l'hanno costretta ad accontentarsi del secondo posto nel girone alle spalle del Rapid Vienna. In attacco il talento non manca, con i vari Castillejo, Leo Baptistao e Denis Suarez a scambiarsi ruoli e gerarchie nel sistema del sottomarino giallo. Al momento è un'incognita, tra due mesi potrebbe essere un avversario ostico per chiunque".

"Affronteremo una squadra forte e di tradizione internazionale. Sono quinti nella Liga e stanno facendo bene, ma possiamo superarli. La doppia sfida ci capiterà tra i match di campionato con Juventus e Milan, però nonostante ciò abbiamo un gruppo di qualità e c'è tanta voglia di andare avanti in Europa. Il Villarreal è un Club molto competitivo ma allo stesso tempo credo molto nelle nostre potenzialità" questo il De Laurentiis pensiero al termine del sorteggio.

Marcelino, tecnico Villarreal, ha invece commentato il sorteggio al sito ufficiale della Uefa: "Quando sei in seconda fascia hai molte probabilità di dover affrontare una grande squadra, e così è stato. Il Napoli l'anno scorso è arrivato in semifinale e dopo il cambio di allenatore sta avendo grande successo questa stagione: hanno tanti campioni a disposizione, ma per febbraio manca ancora tanto e vedremo come staremo".

Le date - Al termine del sorteggio, sono state anche ufficializzate le date della sfida: l'andata si giocherà il 18 febbraio al "Madrigal", il ritorno una settimana dopo al San Paolo.