Napoli, testa al Verona con un Mertens in più

Sarri prepara a Castel Volturno la prima uscita stagionale di Coppa tra conferme e turnover: c'è Mertens dal primo minuto, Gabbiadini assente, tornerà nel 2016.

Napoli, testa al Verona con un Mertens in più
Napoli, testa al Verona

Tra conferme e turnover Maurizio Sarri sta preparando la prima uscita stagionale del suo Napoli in Coppa Italia. L'allenatore toscano non ha la minima intenzione di rinunciare ad un altro potenziale obiettivo e per questo schiererà, domani pomeriggio al San Paolo contro il Verona di Del Neri, alcuni dei titolarissimi in appoggio ai protagonisti dell'en plein di Europa League. Azzurri che dovranno provare ad archiviare le tossine negative del pareggio contro la Roma di domenica scorsa: sebbene la prestazione sia stata discretamente positiva, rabbia e frustrazione per non aver conseguito il bottino pieno, unite alla stanchezza fisica fisiologica a questo punto della stagione, potrebbero condizionare la testa dei protagonisti. 

Al cospetto del Napoli una squadra scaligera che, dopo il cambio al timone tra Mandorlini e Del Neri, non è ancora riuscita a cambiare marcia. Il pareggio di San Siro contro il Milan è una buonissima iniezione di fiducia da affiancare alla vittoria di misura ottenuta al Bentegodi contro il Pavia, anche se in vista della gara di domani, il Verona non sembra arrivare in Campania con intenzioni bellicose. L'ex allenatore di Roma e Samp, tra le altre, vede la gara più come un peso che altro: l'obiettivo dei veronesi è senza alcun dubbio la sfida di domenica contro il Sassuolo e per questo il turnover sarà più che massiccio. 

Sarri, invece, vuole continuare nel suo percorso di costruzione della sua mentalità vincente e per farlo si affiderà ad alcune certezze: in primis, tra i pali, dovrebbe esserci Reina, anche se il Gabriel di Europa League ha dato discrete rassicurazioni in tal senso; con il portiere spagnolo l'ex Empoli lancerà tutta la colonia iberica presente in rosa, con David Lopez e Callejon a completare l'ipotetica spina dorsale centrale. Albiol squalificato, ci sarà ancora Koulibaly centrale. Rispolverati dopo la vittoria contro il Legia anche Maggio, Chiriches e Strinic in difesa, con Chalobah e Valdifiori che daranno fiato ad Hamsik e Jorginho. El Kaddouri completerà il terzetto offensivo con l'ex Madrid e Mertens. Nulla da fare invece per Gabbiadini, con lo staff del Napoli che ha preferito dare congedo al bergamasco prima del previsto: rientrerà, senza forzare, nel 2016 a gennaio. 

Proprio il belga sembra essere diventato il trascinatore di questa fase finale di 2015 del Napoli: contro il Legia ha messo a soqquadro la difesa polacca e per poco non riusciva a mettere la zampata decisiva anche contro la Roma. Una ennesima prova convincente dell'ex PSV potrebbe fargli guadagnare inoltre un posto da titolare in vista della trasferta di Bergamo contro l'Atalanta. Tempo al tempo, adesso è il momento di pensare al Verona ed archiviare il capitolo 2015 nel modo migliore possibile. 

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Chiriches, Koulibaly, Strinic; Lopez, Valdifiori, Chalobah; Mertens, Callejon, El Kaddouri. All. Sarri