Napoli, c'è Maksimovic. Il Torino cede, Sarri avrà il suo quarto centrale

Si chiude (quasi) una delle telenovele più lunghe dell'estate 2015, che porterà presumibilmente nei prossimi giorni Nikola Maksimovic alla corte di Maurizio Sarri: Cairo ha ceduto all'offerta di De Laurentiis. Il centrale serbo classe 1991 approderà in Campania nell'intento di ambientarsi in questi sei mesi e riprendersi del tutto dall'infortunio. Nel frattempo, vicina la cessione di Zuniga al Bologna: obiettivo Masina.

Napoli, c'è Maksimovic. Il Torino cede, Sarri avrà il suo quarto centrale
Napoli, c'è Maksimovic. Il Torino cede, Sarri avrà il suo quarto centrale

Nikola Maksimovic ed il Napoli, un matrimonio che s'ha da fare. E finalmente, verrebbe da dire dopo la serrata corte che i partenopei hanno fatto alla società granata nell'estate 2015. Nei prossimi giorni, con ogni probabilità, il passaggio definitivo e l'ufficialità della conclusione della trattattiva: si aspetta soltanto che Cairo ed il Torino trovino per Ventura il degno sostituto del centrale classe 1991, che aveva ben figurato nella difesa a tre del mister ligure nella passata stagione. Saranno circa 20 (tra prestito, riscatto e bonus) i milioni che il patron De Laurentiis stanzierà per uno dei centrali difensivi più pronti e futuribili dell'intera Serie A. 

Bottino che accontenta il numero uno dei granata, disposto ad accettare qualche milione in meno oggi piuttosto che scommettere sulla seconda metà di stagione del serbo, reduce da un infortunio non da poco. Al contempo, l'acquisto di Maksimovic garantisce al Napoli continuità tecnica nell'immediato, ma anche un discreto investimento per gli anni a venire: l'ex centrale della Stella Rossa usufruirà di questi primi mesi all'ombra del Vesuvio per ambientarsi in gruppo, fornire il suo apporto qualora venisse chiamato in causa e per recuperare del tutto dall'infortunio che ha condizionato la sua prima parte di stagione. 

Napoli che completa così il discorso relativo al pacchetto di difensori centrali, inserendo in rosa due dei classe '91 di maggiore valore del panorama italiano ed anche europeo. Per il momento, con Albiol inamovibile davanti a Reina, le porte per il terreno di gioco sembrano chiuse, ma la permanenza dell'iberico anche nella prossima stagione (con il contratto che andrà in scadenza), è tutt'altro che certa. Una sorta di praticantato che servirà al serbo anche per testare sulla propria pelle la pressione che comporta giocare in una piazza così differente da quella piemontese. 

Entrate, ma non solo. Il Napoli come detto nei giorni scorsi sta pensando anche alle uscite ed al futuro. In tal senso, ed anche per alleggerire il monte ingaggi, è da vedere l'operazione che nelle prossime ore porterà Juan Camilo Zuniga a vestire la maglia del Bologna: il colombiano finalmente ha trovato una destinazione gradita e, alla corte di Donadoni, potrebbe tornare a calcare il terreno di gioco dopo gli ultimi anni passati in tribuna. Nell'operazione (prestito con diritto di riscatto) entrerà probabilmente anche Adam Masina, con il Napoli che si è riservato una corsia preferenziale in un'eventuale cessione del terzino mancino dei felsinei.