Napoli, con l'Atalanta per riscatto e secondo posto

Al San Paolo il Napoli festeggia il ritorno in Champions League dopo la sconfitta dell'Inter, ma deve guardarsi dal ritorno della Roma per la seconda piazza. Con la speranza di buone notizie da Genova, gli azzurri cercano tre punti fondamentali contro l'Atalanta rimaneggiata di Reja. Torna Insigne dal primo minuto.

Napoli, con l'Atalanta per riscatto e secondo posto
Napoli, con l'Atalanta per riscatto e secondo posto

L'odore della Champions League inizia a sentirsi nelle strade che circondano il San Paolo, che questa sera ospiterà i propri beniamini nell'importantissimo impegno casalingo contro l'Atalanta dell'ex mai dimenticato Edy Reja. Napoli che tornerà in campo dopo la sconfitta di Roma contro i giallorossi, e che affronterà il match con la voglia di riscattare lo scivolone, quarto di fila in esterno, forte della qualificazione matematica ottenuta dopo la sconfitta di ieri dell'Inter di Mancini proprio all'Olimpico. La tranquillità di aver centrato ampiamente l'obiettivo stagionale non dovrà distogliere tuttavia l'attenzione dalla difesa del secondo posto, che significa accesso diretto ai gironi della Champions League. 

L'Atalanta potrebbe essere l'avversario giusto per ripartire: la compagine bergamasca si presenta a Fuorigrotta con numerose assenze e, soprattutto, con la pancia piena di una salvezza ottenuta dopo un paio di mesi di paura e di scarsi risultati. Reja ha trascinato i suoi all'ennesima impresa e chiede alle ultime tre gare ulteriori soddisfazioni. Tuttavia, saranno le motivazioni dei padroni di casa a dover fare la differenza, in positivo, per gli azzurri, che aspettano inoltre buone notizie anche da Marassi, dove i cugini genoani potrebbero fare lo sgambetto alla Roma di Spalletti, nell'intento di allungare in classifica e mettere finalmente in ghiaccio la seconda, meritata, piazza. 

Gonzalo Higuain, decisivo con una doppietta a Bergamo all'andata - Getty Image
Gonzalo Higuain, decisivo con una doppietta a Bergamo all'andata - Getty Image

Nel silenzio più totale di squadra, staff e società, Sarri si è trincerato in quel di Castelvolturno, al lavoro per un obiettivo tutt'altro che banale e secondario: oltre al secondo posto, il Napoli potrebbe abbattere numerosi record in queste ultime giornate, ma starà all'abilità del tecnico e della squadra riuscire a trovare energie mentali e fisiche necessarie per conquistare tutto il bottino a disposizione. Per farlo, si punta tutto sul fattore San Paolo: infallibili gli azzurri tra le mura amiche, con soli tre pareggi lasciati alle avversarie. 

Le ultime dai campi

Napoli - Sarri si affiderà, con ogni probabilità, all'undici che il più delle volte in questa stagione ha iniziato la gara. Non c'è Chiriches, rimasto a casa per un affaticamento muscolare: Koulibaly ed Albiol difenderanno centralmente la porta di Reina, con Hysaj e Ghoulam sugli esterni (l'algerino è favorito su Strinic). Anche a centrocampo un solo dubbio, con Allan che resta in vantaggio su David Lopez per giocare accanto a Jorginho e Hamsik. Davanti, torna Insigne dal primo minuto, con Mertens in ballottaggio con Callejon che però dovrebbe giocare come al solito alla destra di Higuain

Atalanta - Gomez e Paletta non saranno del match per la squalifica rimediata nell'ultimo incontro, mentre per infortunio Carmona, Bassi, Pinilla e Stendardo dovranno rinunciare alla trasferta campana. Reja cerca solidità e certezze nella difesa a quattro, che davanti a Sportiello prevede Toloi e Masiello centralmente ed ai lati Bellini e Dramè. A centrocampo De Roon (nel mirino degli azzurri per la prossima stagione) completerà il terzetto di mediana con Cigarini e Kurtic, mentre Diamanti, D'Alessandro sosterranno l'unica punta Borriello.

Marten De Roon, centrocampista olandese dell'Atalanta nel mirino del Napoli - Getty Image
Marten De Roon, centrocampista olandese dell'Atalanta nel mirino del Napoli - Getty Image

Probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All. Sarri

Atalanta (4-2-3-1): Sportiello; Bellini, Toloi, Masiello, Dramé; De Roon, Cigarini; Kurtic, Diamanti, D'Alessandro; Borriello. All. Reja