Napoli - Icardi, c'è il sì dell'argentino. Rilancio azzurro con l'Inter: 47 milioni

De Laurentiis, nonostante le smentite di rito di Ausilio, ha alzato l'offerta ai neroazzurri (45 milioni cash più due di bonus). Nel frattempo, secondo incontro con Wanda Nara e l'entourage del ventitreenne argentino: 6.5 milioni all'anno più il 100% dei diritti.

Napoli - Icardi, c'è il sì dell'argentino. Rilancio azzurro con l'Inter: 47 milioni
Napoli - Icardi, c'è il sì: rilancio azzurro con l'Inter

E' ufficialmente partito l'assalto del Napoli a Mauro Icardi, individuato dalla dirigenza partenopea come unico erede del Pipita Gonzalo Higuain. Per l'argentino classe 1993 capitano dell'Inter Aurelio De Laurentiis è passato al contrattacco, forte della liquidità entrata nelle casse del suo club dopo la cessione dell'ex attaccante del Real Madrid. Dopo le parole in mattinata di Ausilio, che sembravano allontanare il capitano interista dalla cessione, il patron del sodalizio campano ha rilanciato l'offerta fatta nella giornata di ieri, innalzando la proposta a 45 milioni cash più due di bonus in caso di qualificazione in Champions League della squadra di Sarri. 

Nel primo pomeriggio l'offerta è stata recapitata e ribadita con vigore all'entourage dell'attaccante ex Sampdoria nel corso del secondo incontro andato in scena anche con Wanda Nara, che ha ascoltato la proposta del Napoli anche per l'ingaggio del suo marito-assistito: 6.5 milioni a stagione, per i prossimi cinque anni, con la cessione in toto dei diritti d'immagine. Un'offerta più che allettante, che sembrerebbe aver fatto breccia nelle resistenze dell'agente del nativo di Rosario. Icardi che, nel frattempo, avrebbe accettato la proposta - secondo quanto riportato da Sky Sport - lusingato dal forte interesse dei partenopei e spinto inoltre anche della situazione non idilliaca che si vive in questi giorni in casa Inter, con la permanenza tutt'altro che certa di Roberto Mancini

Una cosa è certa: il Napoli ha fretta di consegnare il sostituto di Gonzalo Higuain a Maurizio Sarri il prima possibile, permettendo al tecnico toscano di inserire nei suoi raffinatissimi schemi il nuovo acquisto. A margine della trattativa, da valutare anche il futuro di Manolo Gabbiadini, che difficilmente accetterà di restare all'ombra del Vesuvio qualora venisse acquistato Mauro Icardi, più giovane di lui e che, nelle gerarchie dell'ex Empoli, dovrebbe partire davanti all'ex Sampdoria. Discorso che però verrà preso in considerazione solo e soltanto quando, l'affare Icardi prenderà una piega positiva ai partenopei: nel frattempo, sebbene l'offerta sia di quelle importanti ed anche se la volontà dell'Inter nonostante le difficoltà economiche e la necessità di fare cassa sono aspetti di prima importanza, l'idea della dirigenza cinese è quella di respingere l'assalto.