Dinamo Kiev - Napoli, Champions League 2016-2017 (1-2): doppio Milik, passano gli azzurri!

Dinamo Kiev - Napoli, Champions League 2016-2017 (1-2): doppio Milik, passano gli azzurri!
DINAMO KIEV
0 0
NAPOLI
DINAMO KIEV: (4-2-3-1): Shovkovskiy; Antunes, Khacheridi, Vida, Makarenko; Garmash, Rybalka (82' Korzun); Yarmolenko, Sydorchuk, Tsygankov (72' Gusev); Moraes. All: Rebrov.
NAPOLI: (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (62' Zielinski); Mertens (72' Insigne), Milik (82' Gabbiadini), Callejon. All: Sarri
SCORE: 1-0 Garmash / 1-1 Milik / 1-2 Milik
ARBITRO: William Collum. Ammoniti: Sydorchuk (D) - Garmash (D). Espulsi: Sydorchuck per doppia ammonizione (gioco falloso e simulazione)
NOTE: Fase a gironi UEFA CHAMPIONS LEAGUE - 1° giornata Gruppo B

E' tutto dall'Olympic Stadium. Francesco Palma e tutta la redazione di Vavel Italia vi salutano e vi ringraziano per averci seguiti.

FINISCE QUI. Debutto con vittoria per Sarri, che porta a casa tre punti soffertissimi. Milik eroe azzurro, che piano piano sembra poter dimenticare Higuain.

Un minuto alla fine. Gli azzurri devono solo tenere palla

90'+2 Cross dalla trequarti di Makarenko: Reina blocca

TRE MINUTI DI RECUPERO. Napoli che deve resistere altri tre minuti

88' PARTE YARMOLENKOOOO


ALTO!


Ha calciato malissimo il fantasista ucraino

87' Albiol regala un calcio di punizione alla Dinamo da posizione pericolosissima. Leggermente defilata a destra: la mattonella di Yarmolenko.

85' Gabbiadini subito in partita, servito sulla profondita da Insigne, ma il pallone è troppo lungo e Shovkovskiy esce

82' Ancora un cambio per parte. Sarri punta su Gabbiadini al posto di uno stremato Milik, dall'altra parte entra Korzun per Rybalka. Ancora un cambio da utilizzare per Rebrov, Napoli che finirà invece con questi undici.

80' Gran lancio di Ghoulam per Milik, che però non ci arriva per poco

Rispetto a un primo tempo molto più esaltante, in questa seconda frazione le occasioni hanno latitato. Napoli che non si è sbilanciato più di tanto e Dinamo che non è stata capace di imporsi

76' Napoli che nonostante l'uomo in più soffre. Fortunatamente la Dinamo non sfrutta gli errori degli azzurri

72' Un campio da ambo i lati: Insigne rileva Mertens, Gusev entra al posto di Tsygankov

Napoli che adesso deve approfittare della superiorità numerica per chiudere il match, Dinamo che però non molla e nonostante si trovi in 10 uomini continua a provarci. Rebrov sta per giocarsi la carta Gusev

68' ROSSO PER SYDORCHUK. L'ucraino prova a superare Albiol per poi buttarsi vistosamente a terra cercando il rigore. Collum non ci casca e lo ammonisce, è il secondo giallo: Dinamo in 10

63' PALO CLAMOROSO. Mertens punta dalla sinistra, si accentra e scarica un destro che centra il palo

62' Lascia il campo il capitano azzurro Hamsik, fascia a Reina, entra Zielinski

58' Penetrazione dalla sinistra di Mertens, che riesce a guadagnare un calcio d'angolo nonostante un ultimo controllo non ottimale

55' Garmash prova a superare Ghoulam, per poi cimentarsi in un'esibizione circense. Ammonizione per simulazione sacrosanta

54' Rybalka prova il sinistro dai 25 metri, il pallone però è sbilenco, prima "occasione" di un secondo tempo molto equilibrato.

Dinamo che sembra intenzionata ad intensificare la manovra, il Napoli però è sempre pronto a rispondere colpo su colpo

Partiti per il secondo tempo

Cambio di gioco di Hamsik per Callejon, cross dalla destra e colpo di testa di Mertens. Mararenko salva sulla linea di testa ma Milik riesce ad arrivare a sua volta di testa sulla ribattuta, il pallone entra "a campana" rocambolescamente in porta, vantaggio Napoli.

45'+1 ANCORA MILIK, DUE A UNO, DOPO UN'AZIONE ROCAMBOLESCA

Soffre di più adesso la Dinamo.

42' MERTENS RECUPERA PALLA. Entra in area di rigore dalla sinistra, da posizione leggermente defilata, ma il suo piatto destro è inguardabile. Che occasione

Ghoulam migliore degli azzurri: sta tenendo a bada Yarmolenko e sta rendendo anche in fase offensiva

Gran traversone di Ghoulam dalla sinistra, Milik svetta e batte uno Shovkovskiy rimasto a metà tra l'uscita e la porta. Uno a uno raggiunto nel momento peggiore del Napoli

35' ARKADIUSZ MILIK! UNO A UNO

33' Yarmolenko a destra fa quello che vuole, Ghoulam a fatica lo chiude e gli ucraini guadagnano un altro calcio d'angolo

30' Perde malamente palla a centrocampo Hamsik, Dinamo che torna all'attacco. Napoli in bambola

Yarmolenko punta dalla destra e mette in mezzo, il pallone viene rimesso in mezzo sul secondo palo di testa da Tsygankov che trova Garmash completamente solo. Colpevoli Hysaj e Albiol in quest'azione. 

26' IL GOL DELLA DINAMO. Ha segnato Garmash con una stupenda girata. 

24' Bell'uno-due tra Mertens e Milik, quest'ultimo riserve il belga che però controlla male e grazia la Dinamo

21' PROVA INFATTI. Il sinistro è un po' strozzato e termina a lato, però la barriera del Napoli si era pericolosamente aperta

20' Calcio di punizione per la Dinamo da posizione interessante: siamo ai 25 metri da posizione leggermente defilata sulla destra, occhio al mancino di Yarmolenko

18' Si vede anche la Dinamo! Sydorchuk raccoglie al limite una respinta di Ghoulam e calcia col mancino: Allan devia in angolo. 

17' Controlla bene il Napoli le avanzate della Dinamo Kiev, che prova a testa bassa sull'out mancino a superare la resistenza dei partenopei, ma chiude Allan. 

15' Albiol! Si libera perfettamente sul secondo palo, ma viene anticipato al momento di battere a rete. 

14' Altra folata del Napoli, ragionata ma efficace: Callejon per Hamsik, che dopo una finta conquista il corner. 

11' Monologo Napoli, quantomeno in fase di gestione della palla. Mertens cerca Milik, che non controlla la sfera al limite dell'area. 

8' Ammonizione per Sydorchuck, brutta entrata su Mertens. Dinamo molto fallosa. 

Napoli che dopo lo scampato pericolo inizia a macinare gioco, Dinamo che però pressa e chiude bene gli spazi, sempre pronta a ripartire.

5' Shovkovsky esce sull'angolo di Callejon, il successivo tiro di Hysaj è ribattuto. Poi ancora Ghoulam dalla sinistra mette in mezzo ma ancora l'esperto portiere ucraino si fa trovare pronto in uscita

4' Hamsik prolunga per Mertens, il pallone viene però allungato da Antunes: calcio d'angolo

Dinamo subito aggressiva e cattiva: un occasione e due falli in due minuti

1' SYDORCHUK! Vede Reina fuori dai pali e prova il golazo dal cerchio di centrocampo. Il portiere spagnolo si salva alzando in corner

I capitani e bandiere Shovkovsky e Hamsik si scambiano i gagliardetti, squadre che si schierano in campo. PARTITI

L'inno della Champions League
L'atmosfera che si scalda
Tutto pronto
Pochi minuti al via

La formazione ufficiale degli azzurri

Buonasera a tutti da Francesco Palma, che seguirà per voi l'esordio degli azzurri all'Olympic Stadium di Kiev. Squadre che stanno per entrare in campo per il riscaldamento. 

A poco più di un anno dalla sconfitta contro il Dnipro nella semifinale di Europa League, il Napoli ritorna allo Stadio Olimpico di Kiev per la prima partita di Champions League, che vedrà gli azzurri opposti alla Dinamo Kiev. Necessaria una partenza senza intoppi, sia per riscattare la sconfitta ucraina già citata, sia perché in un girone che si preannuncia molto equilibrato come quello del Napoli, dove oltre agli ucraini ci sono anche Besiktas e Benfica, non si possono lasciare punti per strada.

Napoli determinato a fare un bel risultato, dopo la vittoria per 3-0 contro il Palermo e i 7 punti conquistati in 3 partite in campionato. La squadra di Sarri ha la possibilità di partire bene anche in Europa, e sarà importante entrare concentrati fin dal primo minuto, senza i momenti di black-out che hanno caratterizzato l'inizio di stagione degli azzurri, come nell'harakiri rischiato a Pescara o nei primi 10 minuti del secondo tempo del San Paolo contro il Milan.

D'altro canto la Dinamo non sembra attraversare un periodo felicissimo, il pareggio per 1-1 nel big match contro lo Shakhtar Donetsk e la precedente sconfitta casalinga contro il Vroskla sono lo specchio di una fase di stallo degli ucraini, ma in sette gare di campionato ha subito soltanto sei reti, dimostrazione di una squadra capace di chiudere tutti gli spazi.

L'allenatore della Dinamo, Serhij Rebrov (qualcuno se lo ricorderà ai mondiali di Germania), ha però sottolineato la volontà di giocarsi l'intera posta in palio contro gli azzurri. "Non possiamo solo difenderci" ha dichiarato l'allenatore ucraino, pur ammettendo la superiorità dei partenopei: "il Napoli fa più possesso palla ed è più forte, dovremo cercare il giusto equilibrio tra attacco e difesa."

Anche Sarri si lascia sfuggire dei complimenti per la squadra avversaria: "la Dinamo è una squadra fisicamente molto avanti, hanno organizzazione offensiva [...] Sarà una gara difficile per la fisicità ed il ritmo che possono imporre ed hanno anche buone qualità". Il mister è contento e determinato per la partecipazione europea dei suoi ragazzi, ma ammette di non volersi fermare qui, come accadde nell'incredibile girone del 2013-2014, dove gli azzurri furono eliminati nonostante i 12 punti conquistati e nonostante la netta vittoria all'ultima giornata contro l'Arsenal.

Capitolo formazioni: il Napoli ritrova Dries Mertens dal primo minuto (a Palermo aveva giocato Insigne), tornano titolari anche Hysaj e Allan, rispettivamente al posto di Maggio e Zielinski, schierati nell'11 iniziale al Barbera. Per il resto formazione tipo degli azzurri:

(4-3-3) : Reina / Hysaj - Albiol - Koulibaly - Ghoulam / Allan - Hamsik - Jorginho / Mertens - Milik - Callejon

Dinamo che si affida invece al suo fantasista, il numero 10 Yarmolenko, perno fondamentale del 4-2-3-1 di Rebrov. Attenzione anche alla punta Junior Moraes, attaccante talentuso e prolifico, mentre dietro gli ucraini saranno costretti a fare a meno di Danilo Silva, infortunatosi nella gara contro lo Shakhtar e costretto ad almeno 10 giorni di riposo, al suo posto Morozyuk.

(4-2-3-1) : Shovkovsky / Morozyuk - Vida - Khacheridi - Makarenko / Sydorchuck - Rybalka / Yarmolenko - Buyalsky - Gusev / Junior Moraes