Napoli, De Laurentiis risponde a Sarri: "Decisioni sfavorevoli, ma vanno accettate"

Il presidente della società partenopea risponde virtualmente alle accuse ed alle richieste del suo allenatore. Versione diametralmente opposta che scredita le lamentele di ieri sera del tecnico, che denota una mancanza di uniformità nella gestione delle singole situazioni in casa Napoli.

Napoli, De Laurentiis risponde a Sarri: "Decisioni sfavorevoli, ma vanno accettate"
Napoli, De Laurentiis risponde a Sarri: "Decisioni sfavorevoli, ma vanno accettate"

"Ho visto dalla Cina Genoa-Napoli, una partita bellissima tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto. Ci sono state alcune decisioni arbitrali sfavorevoli, ma le decisioni degli arbitri, nel bene e nel male, vanno rispettate".

E' arrivata, secca e puntuale, la risposta virtuale di Aurelio De Laurentiis alla richiesta di aiuto e sostegno del suo allenatore Maurizio Sarri. Tutt'altro che di conforto tuttavia le parole del patron, che tende a smorzare gli animi cambiando leggermente le carte in tavola, smussando i toni di una polemica che il tecnico toscano aveva iniziato ieri sera dopo i due rigori solari non concessi da Damato ai partenopei a Marassi nel corso di Genoa-Napoli

"Sono le regole del nostro calcio e se partecipiamo a questa competizione non dobbiamo cercare nessun tipo di alibi. Anche se siamo il quinto fatturato, abbiamo investito 128 milioni nel mercato quest'anno, per poter dare ai napoletani e all'allenatore una squadra competitiva, e da quello che è emerso finora mi sembra che il Napoli sia molto competitivo. Non mi resta che fare i complimenti alla squadra e all'allenatore per la partita di ieri".

Situazione nella quale le due parti in causa si trovano, quindi, su versioni alquanto discordanti con Sarri che non verrà quindi spalleggiato - presumibilmente - nella sua campagna nè da Giuntoli, nè dal patron stesso. Un'occasione persa per alzare la voce oppure un modo per rasserenare la squadra e guardare solo ai verdetti ed al lavoro del terreno di gioco? Soltanto il futuro potrà fornire una risposta.