Colpo grosso Roma! Napoli superato con doppio Dzeko e Salah (1-3)

Successo di enorme valore per i ragazzi di Luciano Spalletti, che superano il Napoli per 1-3 con le reti di Edin Dzeko (2) e Salah e si portano al secondo posto in classifica. Buio per i partenopei, alla seconda sconfitta consecutiva.

Colpo grosso Roma! Napoli superato con doppio Dzeko e Salah (1-3)
Napoli
1 3
Roma
Napoli: (4-3-3) Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (Zielinski 81'); Callejon (El Kaddouri 76'), Gabbiadini (Mertens 57'), Insigne. All. Sarri M.
Roma: (4-2-3-1) Szczesny; Florenzi, Manolas, Fazio, Juan Jesus (Emerson 70'); De Rossi, Paredes; Salah, Nainggolan (El Shaarawy 79'), Perotti (Gerson 91'); Dzeko. All. Spalletti L.
SCORE: 0-1, 43', Dzeko; 0-2, 54', Dzeko; 1-2; 59', Koulibaly; 1-3, 85', Salah
ARBITRO: Daniele Orsato. Ammoniti: Paredes (46'), Jesus (50'), Mertens (53'), Dzeko (83'), Allan (85')
NOTE: Stadio San Paolo, Napoli. Gara valida per l'ottava giornata di Serie A TIM 2016/17.

Botto Roma! I giallorossi sbancano il San Paolo, 1-3 con la doppietta di Edin Dzeko e Mohamed Salah. Una partita scoppiettante, con le difese disastrate dai rispettivi reparti offensivi e che vede prevalere la squadra di Luciano Spalletti. I capitolini hanno prodotto molto meno in termini di gioco ma sono stati efficaci sotto porta con il ritrovato Dzeko e la ripartenza di Salah. A nulla è servito il goal del momentaneo 1-2 di Koulibaly. La Roma, con questo successo, sale a quota 16 punti mentre il Napoli colleziona la seconda sconfitta consecutiva e resta impantanato a 14. 

Sarri deve rinunciare al lungodegente Arek Milik, fuori circa 5 mesi per la rottura del crociato in nazionale. Tocca a Manolo Gabbiadini presidiare il centro dell'attacco, supportato ai lati da Insigne e Callejon. A centrocampo Allan ha la meglio su Zielinski e completa il pacchetto con Jorginho e Hamsik. Davanti a Reina, linea a quattro con i soliti Hysaj-Ghoulam sulle fasce, Maksimovic sostituisce ancora l'infortunato Albiol e affianca in mezzo Koulibaly. 

(4-3-3) Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Gabbiadini, Insigne. 

Spalletti lascia a casa sia Bruno Peres sia Strootman per problemi fisici. A sostituire le due pedine dell'undici titolare spazio a Juan Jesus sulla sinistra e Leandro Paredes in mezzo. Torna dal 1' Nainggolan che assume la posizione di trequartista, sulla linea di Salah e Perotti e dietro Edin Dzeko. Nella retroguardia a quattro confermata la coppia centrale Manolas-Fazio con Florenzi a destra. Szczesny tra i pali. 

(4-2-3-1) Szczesny; Florenzi, Manolas, Fazio, Juan Jesus; De Rossi, Paredes; Salah, Nainggolan, Perotti; Dzeko.  

La partenza del San Paolo è nettamente pirotecnica, occasioni nitide da rete da una parte e dall'altra con un certo predominio nel gioco dei padroni di casa. La primissima occasione della partita è di Lorenzo Insigne con un calcio di punizione dal limite che esce di poco a lato. I partenopei sono martellanti e premono con un Hamsik illuminante in regia e gli inserimenti pungenti di Insigne. Gabbiadini si rende pericoloso in girata mentre Callejon è cercato con insistenza con sventagliate larghe e precise che non trovano l'impatto sperato. I giallorossi rispondo al quarto d'ora, con un contropiede micidiale che manda in porta Dzeko attraverso due tocchi di prima di Salah e Nainngolan. Gli azzurri fanno la partita, i capitolini compatti e attenti a sfruttare i pertugi giusti per fare male alla difesa avversaria. 

Sul versante sinistro, Insigne sfreccia e mette dentro un cross basso per Gabbiadini: Szczesny buca l'uscita ma l'attaccante azzurro non trova la zampata vincente. Il batti e ribatti porta lo spettatore a compiere diversi movimenti rapidi con la testa e Diego Perotti confeziona un destro a giro che sfila di pochi centimentri dall'incrocio di Reina. E' monumentale in tre circostanze Kostas Manolas, che salva sulla linea le conclusioni degli attaccanti di Sarri, in particolare di Josè Callejon. Al 32', Salah lancia in contropiede Dzeko ma il pallone è leggermente lungo e favorisce l'uscita di Reina. Ghoulam risponde per il Napoli con una bordata da fuori ma a passare in vantaggio sono gli ospiti con Edin Dzeko al 43'. Erroraccio in uscita di Koulibaly che regala malamente il pallone a Mohamed Salah, l'egiziano mette dentro a centro area per il bosniaco che trafigge il portiere per lo 0-1. Il primo tempo si conclude qui. 

Nel secondo tempo lo spartito non cambia affatto: azioni offensive da una parte e dall'altra con il Napoli alla carica per il pareggio e la Roma per il raddoppio. I giallorossi sono i primi a creare pericolosità con un tiro di Nainggolan dalla distanza mentre è ancora Ghoulam a tentare la sorte con un destro abbastanza debole. Edin Dzeko è un uomo nuovo e mette a segno il settimo sigillo al 54': punizione dalla destra di Florenzi, la sfera attraversa tutta l'area piccola e si deposita dolcemente sulla testa del bosniaco che resiste alla marcatura di Hysaj e insacca per lo 0-2. Manolo mai una gioia, esce al 57' per Dries Mertens che cambia in qualche modo il volto della gara. Due minuti più tardi, infatti, il Napoli accorcia con l'incornata di Koulibaly su calcio d'angolo, in collaborazione con l'uscita maldestra di Szczesny. 

Nel finale cala d'intensità l'incontro, gli azzurri hanno un baricentro più alto e ancora la verve di chi deve recuperare il risultato. Il Napoli si spinge in avanti e gli ospiti colpiscono nuovamente, questa volta con Mohamed Salah. All'85', l'egiziano è lanciato in rete da De Rossi, si invola verso Reina e piazza il sinitro nella buca più lontana per l'1-3. Doccia ghiacciata per i partenopei, che reagiscono d'impulso con il tiro a giro di Mertens sul quale Szczesny è prodigioso. Non succede più nulla negli ultimi minuti: vince la Roma 1-3.