Napoli, Albiol suona la carica: "Abbiamo bisogno di vincere con Sassuolo ed Inter, poi pensiamo al Benfica"

Il difensore centrale spagnolo, dopo essere tornato in campo contro la Dinamo Kiev, ha parlato del momento del Napoli ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

Napoli, Albiol suona la carica: "Abbiamo bisogno di vincere con Sassuolo ed Inter, poi pensiamo al Benfica"
Napoli, Albiol suona la carica: "Abbiamo bisogno di vincere con Sassuolo ed Inter, poi pensiamo al Benfica"

Tornato in campo mercoledì sera dopo un mese di assenza dai campi di gioco, Raul Albiol ha subito fatto capire la sua importanza nella sfida che il suo Napoli ha affrontato contro la Dinamo Kiev. Dopo svariate partite i partenopei non hanno subito gol, dimostrando di essere maggiormente sereni oltre che compatti anche grazie alla presenza del centrale iberico. Quest'ultimo è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, analizzando il momento della squadra in vista della sfida di lunedì al Sassuolo.   

"Dopo la vittoria di Udine abbiamo bisogno di tornare a vincere in casa, ritrovare le cose buone che sappiamo fare e un gran risultato. Abbiamo bisogno di battere Inter e Sassuolo per riavvicinarci ai primi posti, ora siamo lontani, inoltre è necassario l'apporto e il calore del nostro pubblico, faremo di tutto per vincere come sempre, anche quando non è arrivato il risultato credo che le prestazioni siano state buone. Siamo ancora in corsa per tutto".

Dal campionato alla Champions League, protagonista mercoledì sera con il pareggio contro la Dinamo Kiev. Adesso i partenopei saranno di scena a Lisbona contro il Benfica per giocarsi la qualificazione, con Albiol che prova così a mettere pressione sugli avversari: "Il Benfica sarà più preoccupato di noi, visto che sarà obbligato a vincere. In Champions è sempre difficile ma avremo grandi motivazioni, vogliamo conquistare il passaggio del turno. All'andata fu una gara fantastica, mostrammo un grande livello ma dobbiamo pensare al presente. Cosa servirà per fare risultato? Calma, serenità, aggressività, compattezza e attenzione durante i 90 minuti. Dobbiamo fare il nostro gioco in uno stadio bellissimo, ma ora dobbiamo pensare alle prossime due gare, se pensiamo al Benfica il mister ci ammazza tutti!".

Riguardo l'infortunio appena messo alle spalle e il dato che vede il Napoli mai sconfitto con Albiol in campo, lo spagnolo parla così: "Non ero mai stato fuori più di un mese in carriera, e mi è dispiaciuto tanto. Purtroppo i risultati negativi sono arrivati per degli episodi, la squadra meritava molto di più. Con me in campo non si perde? L'anno scorso qualche partita con me in campo l'abbiamo persa". 

L'attenzione si sposta successivamente sui problemi stagionali del Napoli in termini offensivi - di Gabbiadini in particolare - il centrale ex Real prosegue: "Manolo deve stare tranquillo e continuare a lavorare, se farà gol ne saremo tutti felici, ha tutta la nostra fiducia perchè sappiamo il grande aiuto che può darci". 

Infine, una battuta riguardo lo Scudetto: "Vincerlo a Napoli è la cosa più bella che si può fare nel calcio".