Napoli, è spinoso il rinnovo di Mertens

Incerto il futuro del belga. Il Napoli prova a trattenerlo, su di lui però sono forti le sirene dei top club europei.

Napoli, è spinoso il rinnovo di Mertens
Napoli, è spinoso il rinnovo di Mertens

Quello di Dries Mertens è uno dei rinnovi contrattuali più monitorati dagli addetti ai lavori. Continua ad essere avvolto da un alone di mistero il futuro del folletto di Lovanio; ad oggi è davvero complicato carpire quali possano essere gli scenari concreti inerente questa situazione che sta diventando sempre più spinosa con il trascorrere delle settimane. Il quotidiano napoletano Il Mattino riporta oggi alcune indiscrezioni riguardo all'offerta formulata dal presidente Aurelio De Laurentis al calciatore, per cercare di convincerlo a restare a Napoli: un triennale o addirittura un quadriennale da tre milioni all'anno per l'attaccante, il quale, insieme al suo entourage, ha chiesto qualche giorno di riflessione, tempo che l'attaccante userà per ponderare il più possibile la sua futura scelta, qualunque essa sia.

Dries Mertens sta vivendo la sua miglior stagione in carriera, sia sotto il profilo delle prestazioni, che sotto l'aspetto dei gol. Non ha mai segnato così tanto come quest'anno, e dunque sta aspettando di capire cosa il futuro gli possa riservare, in quanto, in odore della trentesima primavera, non è più giovanissimo. Ovvio che il belga voglia ambire al massimo, vincere qualcosa d'importante, e le sue eccellenti prestazioni hanno catalizzato su di sè le attenzioni di molti club, italiani ed esteri, di prima fascia.

Il Napoli prova, strenuamente, a giocarsi le sue carte. Punta sul fatto che il calciatore è una pedina imprescindibile nello scacchiere tattico del tecnico Maurizio Sarri, ed anche sull'ottimo rapporto che il calciatore (e sua moglie) hanno con la città. Il tutto senza però dimenticare un ingaggio che è tutto, fuorchè leggero. Mertens è davanti ad un bivio: la centralità assoluta nel progetto azzurro, oppure l'ebrezza di una nuova esperienza, in un top club europeo e dunque ripartire, almeno inizialmente da semplice comprimario. Sappiamo tutti che che le 'bandiere' nel calcio dei giorni nostri, latitano, ma non sarebbe male come idea quella di un Dries giocatore simbolo del Napoli nel prossimo lustro. Davvero non male.