Napoli a caccia della Roma: contro l'Udinese vietato fallire

Un girone fa, ad Udine, il Napoli riscattava un periodo tutt'altro che positivo, dando il là alla cavalcata che ha portato gli azzurri, oggi, a giocarsi il secondo posto con la Roma. Una vittoria nel segno di Lorenzo Insigne, autore dei primi gol stagionali che lo sbloccarono dopo un avvio negativo. Oggi, a distanza di mesi, l'assalto dei partenopei ai giallorossi continua, con il "Magnifico" sempre più protagonista, con un futuro tinto sempre più d'azzurro.

Napoli a caccia della Roma: contro l'Udinese vietato fallire
Napoli Udinese

La rincorsa continua. Il Napoli di Maurizio Sarri e sempre più di Lorenzo Insigne, ad un passo oramai dal rinnovo di contratto, ospita l'Udinese nel posticipo serale della trentaduesima giornata di campionato, interamente in programma di sabato a causa della domenica pasquale, proseguendo il suo inseguimento alla Roma di Luciano Spalletti ed al suo secondo posto. Dopo la rotonda affermazione dell'Olimpico sponda Lazio, gli azzurri affrontano la squadra friulana di Gigi Delneri, abbondantemente salva, reduce da un ottimo periodo di forma, gioco e risultati. Ospiti che saranno di scena al San Paolo senza alcuna pressione di alcun tipo, aspetto che potrebbe favorire e non poco la truppa guidata dall'ex di giornata Duvan Zapata, voglioso di dimostrare la sua crescita ed il suo valore al suo ex pubblico. 

Di contro, un Napoli che, come ha sottolineato Sarri nella conferenza stampa della vigilia, non dovrà guardare in faccia ad alcun avversario in queste ultime sette giornate, provando ad essere impeccabile per non vivere di ulteriori rimpianti in questo finale di stagione. Se la squadra partenopea in esterna ha dimostrato costanza di rendimento e personalità sfacciata, adesso e per le prossime tre gare nel catino di Fuorigrotta dovrà ostentare altrettanta sicurezza facendo bottino pieno di punti, conditio necessaria per inseguire l'obiettivo del secondo posto. A trascinare gli azzurri, come detto, Lorenzo Insigne, galvanizzato da un periodo di forma decisamente straripante, oltre che dal rinnovo contrattuale messo in forno nella giornata di ieri, pronto ad essere servito sul piatto del 'Magnifico' nei prossimi giorni. 

Le ultime di formazione

Un solo dubbio, alla vigilia, per Maurizio Sarri, che come spesso è accaduto in stagione dovrà fronteggiare l'esuberanza dei giovani rampanti Diawara e Zielinski e valutare il loro inserimento in luogo della coppia Jorginho - Allan, molto positiva nelle ultime uscite. Tuttavia, anche il solo inserimento del polacco, in luogo del brasiliano ex di giornata, potrebbe rappresentare una soluzione, anche se il tecnico toscano dovrebbe ripartire dagli undici dell'Olimpico, in primis da Ivan Strinic sulla corsia mancina in difesa. Con il croato il solito terzetto formato da Hysaj, Albiol e Koulibaly, mentre Hamsik guiderà la mediana collegandola con il tridente d'attacco, formato da Mertens centravanti, Insigne a sinistra e Callejon a destra. 

Pochi i dubbi anche per Gigi Delneri, che ripartirà dalle certezze avute nelle ultime cinque giornate di campionato, che rappresentano una striscia di imbattibilità di assoluto rispetto oltre ad un pericoloso biglietto da visita per i padroni di casa. Il tecnico dei friulani dovrà rinunciare a Samir, con uno tra Ali Adnan e Gabriel Silva pronto a sostituirlo. Dovrebbero recuperare anche Danilo e Thereau, che andranno a completare il 4-3-3 formato da Karnezis in porta, Widmer sulla destra ed uno tra Heurtaux ed Angella centrale, mentre in mediana assente Kums, saranno i soliti Badu, Hallfredsson e Jankto a sostenere l'attacco dove De Paul e Thereau spalleggeranno Duvan Zapata centralmente. 

Le probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Sarri

Udinese (4-3-3): Karnezis; Widmer, Danilo, Heurtaux/Angella, Adnan; Badu, Hallfredsson, Jankto; De Paul, Zapata, Thereau. Allenatore: Delneri