Napoli - Udinese, primi contatti per Meret e Widmer, Gerolin conferma: "Partenopei interessati"

Il portiere ed il terzino dei friulani sarebbero in orbita partenopea, costantemente a caccia di un portiere di sicuro affidamento per il futuro ed un esterno difensivo che conosca il campionato italiano e che possa dare manforte ad Hysaj.

Napoli - Udinese, primi contatti per Meret e Widmer, Gerolin conferma: "Partenopei interessati"
Napoli - Udinese, primi contatti per Meret e Widmer, Gerolin conferma: "Partenopei interessati"

Il Napoli non lascia la pista Alex Meret, anzi, raddoppia con l'Udinese andando a caccia anche - ed ancora - di quel Silvan Widmer a lunghissimo corteggiato nelle scorse stagioni. Due obiettivi, uno per la porta, uno per la fascia difensiva, in grado di garantire affidabilità nell'immediato e soprattutto prospettiva futura, con il giovane numero uno che dopo essersi fatto le ossa in B alla Spal ambisce ad un posto, anche come secondo, in una big di Serie A. Napoli potrebbe rappresentare l'approdo giusto per il classe 1997 friulano, che potrebbe imparare da Reina per una stagione prima di appropriarsi del ruolo pian piano. 

A tal proposito, quest'oggi, ai microfoni di Radio CRC è intervenuto Manuel Gerolin, nuovo dirigente sportivo dell'Udinese, che ha parlato dell'eventualità di cedere Meret proprio al Napoli"Abbiamo tre portieri forti considerando Scuffet, Karnezis e Meret, dobbiamo fare delle scelte, non vogliamo compromettere le carriere dei giovani, stiamo valutando dunque le situazioni di Scuffet e Meret in particolare. Meret? L’interesse del Napoli c’è, sappiamo che stanno cercando un portiere, come anche altre squadre, siamo solo all’inizio del mercato, vedremo, siamo ai primi approcci".

Meret, come dicevamo, ma non solo, con Widmer che potrebbe essere il rinforzo giusto da affiancare ad Hysaj sulla corsia destra: "È normale che il Napoli guardi con interesse a giocatori già consolidati come lui, quest’anno si è dimostrato un ottimo giocatore sia nella difesa a tre che a quattro, è molto eclettico, può essere una grande alternativa per una squadra come il Napoli, con Giuntoli mi sento spesso, ma ci sono anche altre squadre. Le contropartite possono essere difficili da inserire, noi abbiamo dei tetti".

Affari che, qualora si concretizzassero in offerte concrete, sarebbero slegate dall'operazione Zapata, che tornerà come è risaputo all'ovile partenopeo dopo due ottime stagioni in Friuli: "Non ci sono margini per trattenerlo, stiamo cercando alternative". Nel frattempo, però, prende corpo la possibilità di inserire in un eventuale discorso di scambi, Leonardo Pavoletti, anche se entrambe le parti - quelle dei friulani e dell'entourage del calciatore - non sembrano entusiasti della proposta. Se ne riparlerà sicuramente a breve.