Napoli, Insigne: "Reina è fondamentale per noi, le parti faranno la scelta giusta"

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il talento di Frattamaggiore del Napoli ha parlato del rinnovo di Pepe Reina, rebus di questi giorni, oltre che della maglia numero 10 che gli piacerebbe indossare e non solo.

Napoli, Insigne: "Reina è fondamentale per noi, le parti faranno la scelta giusta"
Napoli, Insigne: "Reina è fondamentale per noi, le parti faranno la scelta giusta"

A caccia dello Scudetto. Nonostante le vacanze in casa Napoli si è già ampiamente proiettati alla prossima stagione e la dimostrazione pratica sono le parole di Lorenzo Insigne, che intervenuto ai microfoni di Sky Sport, nel corso della trasmissione "Calciomercato, l'originale", ha parlato della questione rinnovo di Pepe Reina

"La società con il mio rinnovo e quello di Dries Mertens ha dato un segnale importante di voler crescere e puntare a traguardi importanti. Lo stesso discorso lo faranno anche con Pepe, come sanno tutti è fondamentale per noi, per la squadra, per lo spogliatoio. Il direttore, il presidente ed il mister faranno la scelta giusta e troveranno un accordo".

Fa tanto discutere, in questi giorni, la querelle relativa alla maglia numero 10 ritirata qualche anno fa, che il Magnifico punta ad indossare nei prossimi anni nella speranza che Maradona accetti di consegnarla ai suoi eredi: "Ho il 24, sto bene col 24, non perché mi spaventa il 10 perché so che per i napoletani e per tutto il mondo Maradona è sempre Maradona, ma spero che un giorno venga rimessa in gioco la 10. Il mio sogno è anche quello di tanti altri, spero non sia una scelta della società ma sua personale dicendo 'da oggi si può indossare la 10'.

Infine, una brave battuta anche sulla questione Donnarumma, che tra rinnovo e sirene spagnole, sponda Real Madrid, sembra ancora conteso riguardo la scelta da prendere. Questo il consiglio di Insigne: "Spero resti in Italia, i giovani italiani forti non possono andare all'estero e poi qui vengono solo stranieri. Gli ho dato il consiglio di fare la scelta giusta al di là dei soldi. Anche se il Real gli dà di più o meno lui ha 18 anni, non deve pensare già ai soldi. Il Real è sempre il Real, a 18 anni ti fa sognare, è un club che sognano tutti..."