Napoli - Mario Rui, questione di dettagli

Le parole del procuratore avvicinano ulteriormente il calciatore portoghese alla corte di Sarri. La Roma abbassa le pretese a 10 milioni, accordo che potrebbe essere ad un passo.

Napoli - Mario Rui, questione di dettagli
Napoli - Mario Rui, questione di dettagli

Il destino di Mario Rui sembra essere finalmente quello di tornare da Maurizio Sarri. Dopo la parentesi di Empoli, le strade del terzino portoghese e del tecnico toscano si sono divise, per riunirsi, con ogni probabilità, quest'estate, all'ombra del Vesuvio, dove Sarri sta cercando grazie al lavoro certosino di Cristiano Giuntoli di imbastire una rosa di assoluto livello per competere nella prossima stagione con la Juventus per il campionato. Oltre alle trattative per il portiere, con Reina e Rulli in primo piano, proseguono quelle per portare a Napoli il terzino portoghese della Roma e Berenguer, che si uniranno presumibilmente nei prossimi giorni al già acquistato Ounas. 

Tornando al discorso relativo al terzino sinistro, Mario Rui andrà a sostituire il partente Ivan Strinic, la cui parentesi partenopea terminerà in quanto il laterale croato necessita di un posto da titolare per garantirsi la partecipazione al prossimo mondiale. Diverse invece le pretese dell'ex Empoli che, oltre ad essere voglioso di riabbracciare Maurizio Sarri, è deciso a giocarsi questa possibilità al Napoli, nonostante la concorrenza di Faouzi Ghoulam, la cui situazione contrattuale è tutt'altro che chiara e nitida. All'orizzonte, quindi, una concorrenza serrata per il ruolo di terzino sinistro, con Rui che rispetto a Strinic potrebbe garantire a Sarri una maggiore fase di copertura, oltre ad una maggior fiducia nei mezzi del proprio esterno difensivo. 

Motivo questo che risiede alla base della richiesta di Sarri di optare per il suo ex pupillo ad Empoli e rinunciare comunque all'abnegazione con la quale Strinic si è sempre messo a disposizione nonostante la scarsa considerazione. A confermare che la trattativa con la Roma procede in maniera spedita, quest'oggi, ai microfoni di Radio CRC, il procuratore del terzino portoghese ha fatto - di nuovo - il punto della situazione, provando a mettere ulteriore pressione sulla squadra capitolina: "Troveranno un accordo, la volontà del giocatore è fondamentale, tenere i giocatori senza voglia non è nell'interesse dei club.Ha scelto Napoli già da giorni, almeno 4-5 giorni, ha accettato la proposta del club azzurro. Avevamo dato l'ok alla Roma per la permanenza, ma nel calciomercato le dinamiche cambiano tutto e Giuntoli è stato un martello, convincendo Mario Rui e la proposta del Napoli l'ha colpito così come la volontà di Giuntoli e Sarri. A quel punto abbiamo fatto le nostre valutazioni. Sarri lo vuole quanto prima in ritiro, se c'è razionalità da parte di tutti per fine settimana prossima andrà in porto l'affare".

Come detto, Mario Rui non teme la concorrenza interna con Ghoulam e Mario Giuffredi lo conferma con queste parole: "Posto da titolare? Nei grandi club c'è concorrenza, nei club come Napoli, Inter, Juve ecc vai lì e te la giochi. Chi vuole il posto da titolare garantito deve andare in una piccola. Io conosco Mario Rui, è forte tecnicamente e caratterialmente, se la giocherà per il posto senza dubbio. Panchina a Ghoulam? Chi lo pensa dovrà aspettare il verdetto del campo, ma io credo siano entrambi forti ed in base a chi è più in forma si alterneranno. Mario Rui si sta già allenando, è in forma e vuole dimostrare di essere pronto da subito".

Bisognerà dunque limare gli ultimi dettagli - la richiesta della Roma è scesa a 10 milioni con il Napoli che offre 8 più qualche bonus - prima di dichiarare chiusa una trattativa che si avvia verso la conclusione positiva. Mario Rui si avvicina nuovamente a Maurizio Sarri. Nonostante la smodata fiducia del tecnico nel suo prediletto terzino ai tempi dell'Empoli, in città non c'è altrettanto entusiasmo nell'arrivo del portoghese, la cui prima sfida sarà quella di rimettersi in forma ed in tiro per zittire le critiche - eccessive - piovutegli addosso in questi giorni.