Napoli, Mario Rui: "Sono molto motivato. Felice di ritrovare Sarri"

Dopo le visite mediche di questa mattina, il terzino sinistro ha rilasciato le prime dichiarazioni, in attesa che arrivi l'ufficialità dell'operazione.

Napoli, Mario Rui: "Sono molto motivato. Felice di ritrovare Sarri"
Napoli, Mario Rui: "Sono molto motivato. Felice di ritrovare Sarri"

Dopo Adam Ounas, esterno offensivo prelevato dal Bordeaux, ecco il turno di Mario Rui. Un pupillo di Maurizio Sarri, che ritrova dopo qualche anno di lontananza forzata. Ci si ricongiunge con grande gioia l'ex terzino sinistro della Roma, che subito dopo aver concluso le visite mediche di routine, si è detto pronto a tuffarsi anima e corpo in questa nuova avventura, e quindi raggiungere i suoi nuovi compagni di squadra in quel di Dimaro, sede ormai abituale del ritiro precampionato degli azzurri. Pieno di gioia, non vede l'ora di iniziare: "Sono al settimo cielo, non vedo l'ora di iniziare. Voglio subito iniziare ad allenarmi, mi manca il campo".

Come detto, il laterale sinistro portoghese, nativo di Sines, è molto stimato da Maurizio Sarri, che lo ha allenato ai tempi dell'Empoli: "E' bello ritrovare l'allenatore che negli anni socrsi mi ha dato tanto, e fatto crescere sotto diversi aspetti. Certo, con lui si lavora tanto, ma solo con i sacrifici si raggiungono determinati obiettivi e sotto questo aspetto l'asticella del Napoli è davvero alta. Spero di ritagliarmi lo spazio necessario per dimostrare le mie qualità, e fare bene. Voglio ripagare la fiducia che la società del Presidente De Laurentis ha riposto in me. E' la mia grossa chance, non voglio deludere nà me stesso, nè chi crede in me".

Il Napoli è un grande club, lotta da anni ai vertici del calcio italiano. Ci sarà parecchia concorrenza, ma ciò non spaventa affatto il nuovo acquisto azzurro Mario Rui: "E' uno stimolo, Ghoulam e Strinic sono due ottimi giocatori, io sono molto motivato, ho voglia di fare bene e riscattarmi. A Roma sono stato bene, ho avuto sfortuna perchè subito mi sono infortunato e sono stato fermo diversi mesi. Poi recuperare la condizione fisica è sempre dura, ci vuole tempo. Ora il peggio è finalmente alle spalle, fisicamente sto bene e voglio mettere benzina nelle gambe per farmi trovare pronto quando la stagione avrà inizio".