Napoli, Adam Ounas euforico: "Che bello essere qui"

Il nuovo acquisto è stato stregato anche dal calore dei tifosi: "Sono fantastici, attaccati tantissimo ai colori azzurri".

Napoli, Adam Ounas euforico: "Che bello essere qui"
Napoli, Adam Ounas euforico: "Che bello essere qui"

E' stato il primo acquisto del Napoli in questa campagna estiva di calciomercato. E' giunto alla corte di Maurizio Sarri da una manciata di settimane, ma Adam Ounas ha già stregato un pò tutti, tifosi compresi.  Due gol nelle ultime due amichevoli, tante belle giocate che hanno strappato scroscianti applausi al popolo azzurro che come sempre è accorso numeroso in Trentino ad assistere alle gesta dei propri beniamini. L'esterno franco-algerino ha concesso un'intervista al Corriere dello Sport-Stadio, nella quale ha trattato diversi argomenti, a partire dallo speciale trattamento che i tifosi gli stanno riservando: "Arrivare a Napoli è stato per me un grande passo avanti nella mia carriera. Non mi aspettavo di vivere un impatto così bello, i tifosi sin dai primi allenamenti mi sono stati vicini, sento l'affetto di tutti, è davvero entusiasmante essere qui".

Prima di scegliere il Napoli, Ounas ha dovuto fare i conti con la pressione di diversi corteggiatori: Roma e Zenit San Pietroburgo a lungo lo hanno cercato, poi anche Josè Mourinho aveva espresso la chiara volontà di volerlo a disposizione al Manchester United. Alla fine, l'esterno offensivo ha scelto i colori azzurri: "Fa sempre piacere avere squadre che si interessano a te, ma quando a fine maggio ho avuto la chiamata del Napoli, non ci ho pensato su due volte ed ho accettato in men che non si dica di venire qui. Giocare in Serie A è un'emozione unica, farlo in una grande squadra lo è ancor di più". Idee chiare per il calciatore ex Bordeaux, che non vede l'ora di iniziare la sua nuova avventura: "In Italia si segna tanto, noi abbiamo sempre il possesso palla, mi piace tanto il modo di giocare della squadra".

Napoli ammirato anche dalla tv, Ounas ha confessato: "La prima gara che ho ammirato è stata Napoli-Frosinone, quella del record di Higuain. C'era un'atmosfera pazzesca, però ciò che mi ha rapito è stata la sfida giocata in Champions League contro il Real Madrid. Lì c'erano 50mila o forse 60mila spettatori ad incitare la squadra, la quale ha messo sotto per tutto il primo tempo uno dei team più forti al mondo. Per 50 minuti sono rimasto letteralmente a bocca aperta". Il primo appuntamento ufficiale è per la metà di Agosto, con il Napoli impegnato nel Playoff di Champions League, un doppio incontro spalmato su 180' minuti da non fallire: "Ci stiamo preparando per questo, dobbiamo arrivare a quell'impegno al massimo, anche se dal punto di vista fisico è difficile essere al 100% in quanto il campionato non sarà ancora iniziato. Io sto dando il massimo in ogni allenamento, sto seguendo una dieta personalizzata, insomma, sto curando ogni minimo dettaglio che possa tornarmi utile in campo".