Napoli, vittoria sofferta in casa della Spal: le voci dei protagonisti

Sarri ed Insigne analizzano la sfida del 'Mazza'. In mixed zone, Milik, rassicura società e tifosi: "Non è grave come l'altra volta".

Napoli, vittoria sofferta in casa della Spal: le voci dei protagonisti
Napoli, vittoria sofferta in casa della Spal: le voci dei protagonisti

Vittoria e record per il Napoli, che centra la sesta vittoria su sei gare in campionato battendo a domicilio la Spal. Ai microfoni di Premium Sport, Maurizio Sarri ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "La Spal ha fatto un’ottima partita, abbiamo trovato grande densità in zona centrale. Purtroppo abbiamo giocato su un terreno che è indegno per questa categoria e non è il primo. Per come giochiamo noi, è un problema, perchè siamo una squadra tecnica che predilige tenere sempre la palla a terra facendola muovere in velocità. Non era comunque semplice contro una squadra che ha dato tutto. È servito un grande secondo tempo per venire a capo della situazione. I ragazzi sono stati bravi a non abbattersi dopo il gol del 2 a 2, ci hanno creduto ed alla fine penso che abbiamo meritato la vittoria. Milik? Domattina farà un controllo ed avremo le idee più chiare, possiamo solo dire che il problema non è al ginocchio del precedente infortunio. Siamo tutti con il fiato sospeso, spero non sia nulla di particolarmente grave".

L'autore del primo gol del Napoli, Lorenzo Insigne, nell'immediato dopogara ai microfoni di Sky ha sottolineato l'importanza di aver conquistato la vittoria in un pomeriggio che si era complicato dopo l'iniziale gol di Schiattarella ed il pareggio (quello del 2-2) di Viviani: "E' una vittoria importante, loro ci hanno creato qualche problema, ma siamo stati bravi a restare uniti e volere la vittoria fino alla fine. La voglia di tutto il gruppo di non mollare mai, è questo che ci fa vincere con le rimonte. Fisicamente stiamo bene, corriamo fino al 90', questo è merito nostro e dello staff. Cerchiamo sempre di esprimere il nostro calcio e di dare il massimo, ma sappiamo che di là ci sono undici avversari che non ti regalano nulla. Fa piacere aver vinto, anche perchè abbiamo regalato una bella serata ai tanti tifosi che ci hanno seguito fin qui. Non bisogna mollare perchè anche le altre squadre stanno correndo".

Un acciaccato Arkadiusz Milik ha lasciato lo Stadio 'Mazza' di Ferrara leggermente zoppicante e con una fascia rigida sul ginocchio destro, quello ha subìto un infortunio durante il finale della sfida con la Spal. Ai giornalisti che gli hanno rivolto qualche domanda circa il suo stato di salute, l'attaccante polacco ha risposto: "Non sto tanto male, non è come l'altra volta"Dichiarazioni che dunque rasserenano leggermente la squadra ed i tifosi. Perdere nuovamente Milik per un periodo medio lungo sarebbe una batosta non indifferente per una compagine, come quella azzurra, che è in piena lotta per la conquista dello Scudetto, ed impiegata inoltre anche in Champions League. L'attesa è per domani, quando il polacco si sottoporrà a tutti gli accertamenti del caso e ne sapremo senz'altro di più circa il suo stato di salute.