Napoli, le ultime da Castelvolturno

Tutti rientrati, o quasi, i Nazionali: Insigne si è già allenato, in quattro hanno svolto lavoro a parte. Nessuno in dubbio per la sfida al Milan.

Napoli, le ultime da Castelvolturno
Napoli, le ultime da Castelvolturno

Tutti pronti, o quasi. Il Napoli ritrova al centro sportivo di Castelvolturno tutti i Nazionali, più o meno arruolabili per l'allenamento alle dipendenze di Maurizio Sarri. Sono rientrati infatti dai rispettivi impegni Jorginho, Insigne, Koulibaly, Hysaj ed Hamsik. Tutti tranne l'azzurro hanno svolto lavoro in separata sede, prima in palestra e poi in campo, ma non hanno preso parte all'allenamento con il resto del gruppo. Presente invece l'attaccante italiano, che non avendo disputato alcun minuto nella sfida di lunedì contro la Svezia, ha fatto prima lavoro aerobico e successivamente si è unito alla squadra per la classica partitina. 

Lavoro atletico prima di svolgere quello tecnico-tattico solito per il resto del gruppo, prima di chiudere con una serie di sfide otto contro otto. Giustificati gli assenti, quelli che rientreranno alla spicciolata in questi minuti, che domani faranno parte della doppia seduta di allenamento, di fatto all'antivigilia della sfida contro il Milan di Vincenzo Montella. 

Fronte mercato - Si fanno sempre più insistenti, infine, le voci che riguardano un approccio del Napoli su Sime Vrsaljko. Il Mattino in uscita quest'oggi ha riportato che gli azzurri avrebbero una bozza d'accordo con l'entourage del calciatore, il quale sarebbe persino volato a Madrid per iniziare ad intavolare la trattativa che, a gennaio, dovrebbe portare il terzino croato alla corte di Sarri. Ben più di un'alternativa, che qualora si riuscisse ad integrare alla perfezione negli schemi del tecnico toscano potrebbe garantire sostanza e qualità alla fascia destra del Napoli, dirottando Hysaj dalla parte opposta con Mario Rui validissimo cambio. 

Nel frattempo, più volte accostato al Napoli, Denis Suarez ha fatto chiarezza sul suo futuro ai microfoni del Mundo Deportivo: "Non voglio andare via, l'ho detto tante volte, voglio riuscire al Barcellona. La sensazione è che qualsiasi cosa io faccia, sia sempre sul mercato. Questo non è colpa mia, non ho mai ascoltato nessuna offerta. E' un orgoglio sapere che i club mi cerchino, significa che sto facendo bene, ma voglio restare al Barça".