Napoli, a Torino per ripartire: Sarri ritrova Insigne

L'attaccante partenopeo partirà dal primo minuto all'Olimpico di Torino, dove i ragazzi di Sarri vogliono tornare alla vittoria dopo tre settimane di digiuno. Al cospetto dei campani, tuttavia, un Toro galvanizzato dal successo contro la Lazio e che vuole riprendere la marcia anche in casa.

Napoli, a Torino per ripartire: Sarri ritrova Insigne
Foto SSC Napoli Twitter

Prendere il Toro per le corna, farlo così come è stato nella passata stagione, dove tra Piemonte e Campania i granata subirono un passivo netto, pesante: dieci gol tra andata e ritorno il Napoli non li ha quasi mai segnati a nessuno e, quest'anno, nel momento di maggiore difficoltà, cerca un bis che rilancerebbe le ambizioni dei partenopei in zona Scudetto. Il tutto dopo tre settimane di astinenza da una vittoria che manca sempre più al gruppo di Maurizio Sarri, il quale dopo le sconfitte contro Juventus e Feyenoord, ed il pareggio contro la Fiorentina, spera nel ritorno di Lorenzo Insigne per ritrovare fluidità ed automatismi mancati in questi 270'. 

Kouli
Koulibaly e Belotti nella gara dell'Olimpico - Foto Napoli Twitter

Il talento di Frattamaggiore per curare il male del gol, anche se nel frattempo gli azzurri sono riusciti a restare ancorati al gruppo di testa grazie alla solidità difensiva di una squadra che, oltre a segnare a valanga fino ad un mese fa, ha trovato anche una delle migliori difese d'Europa. Bisognerà confermarsi, però, su uno dei campi più ostici della massima serie, contro una squadra, il Torino, in netta ripresa dal punto di vista sia fisico che morale, di risultati, con la vittoria dell'Olimpico contro la Lazio la quale ha infuso entusiasmo e fiducia nella rosa di Sinisa Mihajlovic. Dopo quattro pareggi di fila è tornato finalmente il sorriso a Belotti e compagni, i quali adesso vogliono riprendere il cammino anche davanti al pubblico di casa. 

Le ultime dai campi 

Un dubbio su tutti per Mihajlovic, che deve risolvere la grana Ljajic: il serbo è stato convocato dopo l'assenza dell'Olimpico, ma non è certo di un posto da titolare con Berenguer pronto a completare il tridente d'attacco con Belotti e Iago Falque. Valdifiori dovrebbe conservare la maglia da titolare in cabina di regia, con Rincon e Baselli ai suoi lati, mentre in difesa linea a quattro composta da De Silvestri, N'Koulou, Burdisso e Molinaro davanti a Sirigu

Mertens festeggia Insigne dopo il gol del vantaggio napoletano all'Olimpico - Foto Napoli Twitter

Come detto Sarri recupera Insigne in attacco: il Magnifico dovrebbe partire dal primo minuto salvo complicazioni dell'ultima ora. Mertens centravanti e Callejon sulla destra, coadiuvati da uno tra Hamsik e Zielinski nel ruolo di mezzala sinistra: questo l'unico dubbio di formazione per il tecnico toscano, che potrebbe far rifiatare il capitano slovacco. Jorginho ed Allan presenti, mentre non ci saranno cambi rispetto alla Fiorentina anche per quel che riguarda la difesa: Albiol e Koulibaly centrali davanti a Reina, Hysaj e Mario Rui sulle fasce. 

Le probabili formazioni 

Torino (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N'Koulou, Burdisso, Molinaro; Rincon, Valdifiori, Baselli; Iago Falque, Belotti, Berenguer. All: Mihajlovic. 

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All: Sarri.