Torino - Napoli in diretta, LIVE Serie A 2017/18: Vincono i partenopei, 1-3

Una squadra leggermente in flessione ed una in forma: Torino contro Napoli è anche una sfida fatta di momenti, individui e guizzi isolati. Guizzi come quelli di Belotti e Mertens, attaccanti ancora a caccia di quel goal che scaccerebbe qualche fantasma di troppo. Seguite questa sfida con Vavel Italia!

Torino - Napoli in diretta, LIVE Serie A 2017/18: Vincono i partenopei, 1-3
TORINO
1 3
NAPOLI
TORINO: Sirigu; De Silvestri, N'Koulou, Burdisso, Molinaro; Baselli, Valdifiori (Ljajic, min. 46), Rincon; Iago Falque (Edera, min. 77), Belotti, Berenguer (Niang, min. 64).
NAPOLI: Reina; Hisaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho (Diawara, min. 75), Hamsik (Rog, min. 83); Callejon, Mertens, Zielinski (Insigne, min. 70).
SCORE: 0-1, min. 4, Koulibaly. 0-2, min. 25, Zielinski. 0-3, min. Hamsik. 1-3, min. 63, Belotti.
ARBITRO: Mazzoleni (ITA). Ammoniti: Baselli (min. 37), Raul Albiol (min. 76)
NOTE: Stadio Olimpico di Torino, gara valida per la Serie A TIM 2017/18.

93' - Finisce qui!!! Napoli batte Torino 1-3! Prova di forza da parte dei partenopei, che così facendo cancellano in una partita critiche e detrattori, tornando prepotentemente in corsa per lo scudetto! Antonio Abate ringrazia i proprio appassionati lettori, dandogli appuntamento ai successivi momenti targati Vavel Italia. Alla prossima!

91' - Fuorigioco di rientro per Baselli.

90' - Tre minuti di recupero, Napoli vicinissimo al prezioso successo esterno. 

89' - Grande recupero di N'Koulou su Mertens, il belga non riesce proprio a sbloccarsi!

85' - Koulibaly la schiaccia, il belga annichilisce fisicamente i suoi marcatori.

82' - Il Napoli ora trotterella, non cercando di scoprirsi. Intanto esce lo storico Marek Hamsik (applaudito da tutto lo stadio) per Marko Rog. 

79' - Non ci voleva! Ljajic si fa male e va fuori dal campo, Mihajlovic non ha più cambi a disposizione!

77' - Ultimo cambio per il Torino: fuori Iago Falque, dentro Edera. 

76' - ERRORE CLAMOROSO DI MERTENS! Progressione importante di Allan, che dalla destra serve basso Mertens. Tutto solo, il belga manda incredibilmente alto tutto solo davanti la porta. Non un buon momento, per Dries Mertens, che necessita del goal per sbloccarsi mentalmente. 

75' - Strappo granata con Belotti, frenato da un intervento di Raul Albiol, che lo ostruisce. Giallo giusto per lui. Intanto altro cambio nel Napoli: fuori Jorginho, dentro Diawara. 

74' - Ora la squadre sono lunghe, il Napoli riesce spesso ad arrivare facilmente dalle parti di Sirigu, pur cercando di addormentare la sfida con il solito palleggio preciso e pericoloso. 

71' - ALTRO FUORIGIOCO FISCHIATO A CALLEJON!! Insigne disegna una parabola perfetta, Callejon si inserisce da offside e la spizza. Seconda rete annullata al torero spagnolo. 

70' - Eccolo, il cambio: fuori Zielinski e dentro Lorenzo Insigne. Si ricompone il super attacco titolare del Napoli. 

67' - Altra incursione di Baselli, che tira! Reina sventa in due tempi. Koulibaly è però una furia: troppo larghe le maglie difensive partenopee a centrocampo. 

65' - Intervento mostruoso di Molinaro! Allan si invola verso la porta pescato da Mertens e, con calma olimpica, l'ex laterale di Parma e Juventus frena il brasiliano in maniera perfetta. La partita ora si anima!

64' - Toro a trazione anteriore: fuori Berenguer per Niang. 

Incursione di Ljajic che vede il Gallo, il quale riesce a tenere palla e a concludere in maniera molto potente. Reina, non perfetto, non riesce a deviare. 1-3!

63' - ANDREAAAA BELOTTI!!!!!! TORNA A SEGNARE IL GALLO!!! TORNA IN PARTITA IL NAPOLI!!!

62' - Allan! Pallone fuori di pochissimo per il brasiliano!!! Errore di Burdisso e conclusione del centrocampista partenopeo. 

60' - GOAL ANNULLATO AL NAPOLI!!! Azione perfetta del Napoli, Mertens tiene palla e, piuttosto che concludere, serve un Callejon in netto fuorigioco. Rete, comunque, per lo spagnolo. 

58' - Chiusura davvero perfetta di Callejon, che evita a Belotti di girarsi pericolosamente verso la porta protetta da un Reina fin qui inoperoso. 

56' - Callejon! Subito Napoli pericoloso con lo spagnolo, che da sinistra propone un tiro-cross basso non raccolto da nessun compagno. 

55' - Corner battuto bene dal Torino, N'Koulou si torce non trovando però la porta. 

54' - De Silvestri! Rincon tiene palla, serve Ljajic che vede l'inserimento del terzino. Tiro rimpallato in corner da Mario Rui. 

54' - Buona chance Torino: Iago Falque prende palla e vede l'accorrente Ljajic. Il suo tocco è però debole e Koulibaly può allontanare senza problemi!

53' - Il Torino cerca di conquistare terreno, ma il compito si sta confermando difficile come in una guerra di trincea. 

50' - Altra progressione di Hisaj, che in area supera due avversari e serve Mertens, il cui tiro da posizione defilata non crea problemi a Sirigu. 

49' - Manovra sublime sull'out mancino, alla fine è ancora Molinaro a mettere in angolo. 

47' - Ancora Hamsik! Pallone rubato da Hisaj, cross basso dell'albanese e velo di Mertens per il capitano, che controlla e tira senza trovare la porta. Il Napoli riparte a mille!

46' - Ripresa cominciata! Pallone al Napoli e cambio Toro: fuori Valdifiori per Ljajic. Torino che si dispone dunque col 4-2-3-1. 

Si scalda Adem Ljajic, dovrebbe entrare lui. C'è da capire se si tratterà di 4-3-3 o 4-2-3-1. 

Zielinski nell'intervallo: "Non è stato difficile entrare nei meccanismi. Cerco di fare il massimo nonostante una posizione non mia, ma sono contento della rete. Abbiamo disputato un ottimo primo tempo" conclude ai microfoni di Premium Play. 

Napoli dilagante sotto il profilo del gioco e sotto l'aspetto della precisione sotto porta: i ragazzi di Sarri hanno infatti impressionato per la voglia con cui hanno aggredito la sfida, brillando anche in difesa. Torino annichilito. 

45' - Finisce il primo tempo!

43' - ERRORACCIO DI BASELLI!!! Buonissima azione del Torino: Iago Falque attende e serve l'accorrente Baselli, che tutto solo colpisce di mancino e non trova nemmeno lo specchio della porta da ottima posizione. 

41' - Hisaj ruba palla a Berenguer, commettendo però un'azione irregolare. Fase ora abbastanza tranquilla di partita. 

39' - Timida azione da parte dei padroni di casa: Belotti, chiuso da due difensori, conclude e manca lo specchio di un metro. 

38' - Il Torino non pressa, conscio della difficoltà di toglier palla ai palleggiatori partenopei. 

37' - Baselli perde palla e commette fallo di frustrazione, giallo. 

36' - Zielinski riceve e salta De Silvestri, cross sul secondo palo chiuso da Molinaro. 

34' - Jorginho lancia verso Zielinski e prova a duettare con Mertens: i due però non si capiscono e sfuma l'azione partenopea. 

Mertens aspetta e serve Hamsik, che scaccia tutta la sua rabbia "crocifiggendo" Sirigu ed eguagliando Diego Armando Maradona!!!

30' - MAREKKKKK HAMSIKKKKK!!!!! ECCOLA LA RETE DEL CAPITANOOO!!!!!!

Che gioco, quello del Napoli, che dopo qualche partita sottotono è tornato ad essere scintillante!

28' - Azione isolata di Berenguer, che sbatte contro la linea difensiva del Napoli. 

Lancio perfetto di Jorginho, che approfitta dell'errore di De Silvestri e serve lungo Zielinski. Freddissimo, il giovane polacco batte Sirigu ed indirizza positivamente la sfida. 

25' - PIOTRRRRR ZIELINSKIIIIIII!!!!! HA RADDOPPIATO IL NAPOLIIII!!!!!

24' - Ora ci sono vari errori in mezzo al campo, De Silvestri sbaglia molto. 

21' - Il Torino non riesce ad uscire dalla propria metà campo, il Napoli riesce a tenere sempre il pallino del gioco in mano. 

19' - Mertens cerca di servire Zielinski, grande intervento di Burdisso che facilita il compito a Salvatore Sirigu. 

15' - Buon lob verso Berenguer, che non riesce a prenderla di testa: controlla senza problemi Raul Albiol. 

14' - MERTENS!!! Fa tutto bene il belga, che scatta e supera il difensore. Al momento del tiro non trova la porta per questione di centimetri!!!

13' - Il Napoli preme in maniera molto offensiva, limitando l'azione in fase di impostazione del Torino. 

12' - Timida incursione di Rincon, Mario Rui non ha problemi a far ripartire i suoi. 

11' - Momento di confusione della gara, il Torino non riesce a rendersi pericoloso, il Napoli attende l'occasione giusta per fare ancora male. 

8' - ANCORA KOULIBALY! Calcio d'angolo battuto sul secondo palo, movimento a sciabola del difensore e pallone sfiorato. 

7' - Ora il Napoli è galvanizzato e gioca "da Napoli", con un palleggio fluido e mai banale. 

Prima occasione e prima rete per il Napoli di Sarri, che scaccia così i fantasmi dell'ennesima partita difficile. 

4' - Calcio d'angolo battuto perfettamente da Jorginho,  si fionda come una valanga il belga che gela il pubblico dell'Olimpico! Subito 1-0 per i partenopei!

4' - RETEEEEEE!!!! KOULIBALY!!!! NAPOLI IN VANTAGGIO!!!!

2' - Buon pallone in verticale di Baselli per Belotti, chiude senza problemi Hisaj. 

1' - Il Torino palleggia abbastanza bene, il Napoli cerca il momento giusto per recuperar palla. 

1' - Si parte! Pallone al Torino!

Manca davvero poco: Torino in maglia granata, completo azzurro per il Napoli.

Bell'atmosfera di pubblico, all'Olimpico di Torino, con i tifosi granata pronti a sostenere la rosa per questa delicatissima sfida.

Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Zielinski. A disposizione: Rafael, Sepe, Maggio, Giaccherini, Leandrinho, Chiriches, Insigne, Rog, Ounas, Diawara. Allenatore: Sarri.

Nel Napoli invece panchina per Lorenzo Insigne, non al meglio. L'esterno, dato titolare alla vigilia, verrà sostituito da Piotr Zielinski. 

Sirigu; De Silvestri, Nkoulou, Burdisso, Molinaro; Baselli, Valdifiori, Rincon; Falque, Belotti, Berenguer. A disposizione: Ichazo, Milinkovic-Savic, Acquah, Ljajic, Niang, Gustafson, Edera, Obi, Barreca, Moretti, Boyè, Lyanco. Allenatore: Mihajlovic.

Sono state diramate le formazioni ufficiali. Quasi nessuna sorpresa, in casa Torino, con Mihajlovic che rimette in panca Ljajic al posto di Berenguer. Tutto confermato negli altri ruoli. 

Appassionati lettori di Vavel Italia, Antonio Abate vi dà il benvenuto alla diretta testuale di Torino-Napoli, secondo anticipo della diciassettesima giornata di Serie A. Reduce da un momento poco brillante sotto il profilo di gioco e risultati, i ragazzi di Maurizio Sarri vogliono tornare a spaccare il campionato, rimettendo in campo quella voglia e quella pericolosità ammirata durante la fase aurorale della stagione. Per contro, gli uomini di Sinisa Mihajlovic non hanno affatto intenzione di interrompere la propria parentesi positiva, impreziosita dalla vittoria dell'Olimpico contro la Lazio.

Provando a delineare una sorta di analisi tattica, si potrebbe assistere ad una sfida molto intensa, con il Torino pronto a frenare fisicamente la tecnica sopraffina dell'undici partenopeo, trascinato molto probabilmente dal ritrovato Lorenzo Insigne, di nuovo in campo dopo lo stop forzato causa infortunio. Al suo fianco, agiranno sicuramente José Callejon e soprattutto Dries Mertens, deciso a ritrovare il goal e la serenità in campo. 

Davanti a Pepe Reina, dovrebbero essere Koulibaly ed Albiol i centrali difensivi, affiancati dai terzini Hisaj e Mario Rui, anche se non è da escludere la presenza del più rodato Christian Maggio. Nella zona mediana del campo, infine, ballottaggio tra Jorginho e Diawara, mentre sono certi del posto Allan e Marek Hamsik, a caccia di quel goal che lo farebbe entrare di diritto nella storia. Punto interrogativo, invece, su Zielinski, che potrebbe sostituire Insigne da esterno o entrare a gara in corso.

Un dubbio per reparto, anche per Mihajlovic, ancora indeciso se schierare Ljajic o Berenguer, che con la Lazio ha fatto benissimo. Nessun problema, invece, per Iago Falque e Belotti. Davanti a Sirigu, difesa a quattro composta da De Silvestri, N'Koulou, Burdisso e Molinaro, anche se non è da escludere la presenza del più giovane Barreca, deciso a ritrovare una volta per tutte le maglia da titolare. A centrocampo, ballottaggio tra Valdifiori ed Obi, nessun dubbio invece intorno a Baselli e Rincon. 

Intervistato durante la conferenza stampa pre-gara, Sinisa Mihajlovic ha scelto di volare basso, plaudendo al cammino dei diretti avversari: "Il Napoli è la squadra che ha espresso finora il miglior calcio, guai però a pensare che siano in crisi perché hanno grandi individualità e domani recupereranno anche Insigne: è un'ottima formazione, l'unica che l'anno scorso ci ha veramente preso a pallonate sia all'andata che al ritorno. Loro hanno mantenuto le caratteristiche che avevano lo scorso anno, noi siamo una squadra più difficile da battere: però non dobbiamo pensare che possa essere una sfida semplice e che loro siano in crisi, sarebbe l'errore peggiore".

Punto importante, poi, sulla possibile formazione, partendo da Ljajic: "I calciatori come lui mettono in campo tutta la rabbia accumulata in settimana e fanno la differenza. E’ a disposizione, vedremo se domani partirà dall'inizio o a partita in corso. Edera? E' cresciuto molto e mi piace perché è un calciatore che non ha paura e quando ha palla al piede punta l'uomo". Possibile vittoria contro il Napoli? Miha ci pensa, ma non troppo: "Se dovessimo vincere col Napoli faremmo un grande salto in avanti, ma se non dovessimo farlo non ricominciamo subito a parlare di crisi. Ci vuole più equilibrio nei giudizi e tutto: poi noi scenderemo in campo per giocare e vincere come sempre, vedremo se saremo bravi e vinceremo. Non era semplice vincere contro la Lazio, ma sappiamo che quando mettiamo in campo la concentrazione e lottiamo uniti possiamo raggiungere risultati importanti".

Statisticamente parlando, la sfida tra Torino e Napoli ha recentemente sorriso ai partenopei, vincenti in casa granata nelle ultime due sfide di campionato. Nella scorsa stagione, il risultato fu addirittura quello di 5-0, con il tridente Callejon-Mertens-Insigne praticamente sugli scudi. L'ultima vittoria casalinga del Torino, contro il Napoli, risale alla stagione 2014/15: i granata dell'allora tecnico Ventura, superarono gli uomini di Benitez grazie a Glik, conquistando una vittoria importante ed insperata. Ora le forze in campo sono decisamente mutate, ma il Toro non ha voglia di essere la vittima sacrificale. Si prevedono, dunque, novanta minuti di fuoco.