Napoli, Sarri verso l'Udinese: ampio turnover e spazio per tutti

Il tecnico dei partenopei farà ruotare molti degli interpreti principali, anche se inevitabilmente dovrà affidarsi a qualche titolare in attacco.

Napoli, Sarri verso l'Udinese: ampio turnover e spazio per tutti
Napoli, Sarri verso l'Udinese: ampio turnover e spazio per tutti

Dopo una giornata, quella domenicale, vissuta nuovamente da primi della classe, il Napoli torna al lavoro, a centro sportivo di Castelvolturno, per preparare la sfida di domani sera contro l'Udinese. Nemmeno il tempo di godersi la bella vittoria di Torino, che ha regalato ai partenopei nuovamente il primato in classifica, che è già tempo di guardare alla Coppa Italia, appuntamento non meno importante per gli azzurri. Motivo per il quale ieri Maurizio Sarri ha iniziato a guardare alla sfida contro i friulani con gran parte delle riserve che, domani sera al San Paolo, dovrebbero scendere in campo dal primo minuto. 

L'assenza di ieri di Maksimovic, reduce dall'influenza, non dovrebbe preoccupare il tecnico toscano: il difensore serbo domani sera verosimilmente sarà della partita e farà coppia centralmente in difesa con Vlad Chiriches. Sulle corsie laterali in tre per due posti, ma chi è destinato ad un turno di riposo sembra Mario Rui, con Maggio che agirà sulla destra ed Hysaj dalla parte opposta. Ampie rotazioni anche in mediana, dove si vedrà finalmente Marko Rog dal primo minuto di gara: il talento croato, impiegato sempre più costantemente - seppur col contagocce - da Sarri, avrà l'occasione per mettersi in mostra per tutta la durata della contesa. Alla sua sinistra Diawara, regista di coppa, mentre mezzala sinistra dovrebbe agire Zielinski, favorito su Hamsik. 

Se sarà l'occasione di Marko Rog, lo diventerà gioco forza anche per Adam Ounas, talento acquistato dal Bordeaux che domani sera sarà l'osservato numero uno dell'attacco del Napoli. L'algerino dovrebbe agire sulla destra al posto di Callejon, con uno tra Insigne e Giaccherini ad agire dalla parte opposta. Dubbi per il ruolo di centravanti, perché Mertens necessita di riposo al pari dell'ala iberica, ma sembra difficile che Sarri opti per Leandrinho dal primo minuto: staffetta quindi tra il belga e l'ex Real Madrid, magari un tempo a testa, con Insigne in alternativa che potrebbe agire da falso nueve, dare fiato ad entrambe e recuperare minuti nelle gambe.