Live Palermo - Genoa in risultato partita Serie A (2-1)

Live Palermo - Genoa in risultato partita Serie A (2-1)
Palermo
2 1
Genoa
Palermo: (3-5-2): Sorrentino; Vitiello, González, Andelkovic; Rispoli, Rigoni, Jajalo (dal 59' Maresca), Chochev (dal 72' Belotti), Lazaar; Vázquez, Dybala
Genoa: (3-4-3): Lamanna; Izzo, Burdisso, De Maio (dal 79' Pavoletti); Edenilson, Rincon, Mandragora (dal 46' Laxalt), Bergdich (dal 70' Lestienne); Falque, Niang, Perotti
SCORE: 1-0, min 9, Chochev; 2-0, min 30, Chochev; 2-1, min 52, Iago Falque;
ARBITRO: Angelo Cervellera (Taranto) ammonisce Vitiello (P), Vazquez (P), Rincon (G), De Maio (G), Belotti (P), Pavoletti (G). Espulso: Gasperini.
NOTE: Dallo stadio Renzo Barbera di Palermo, la diretta della trentunesima giornata del campionato di calcio di Serie A.

Per la diretta testuale di Palermo-Genoa è tutto. Andrea Bugno vi da appuntamento a tra poco, quando Giorgio Dusi vi racconterà Cagliari-Napoli dal Sant'Elia. 

Finiscono anche le altre sfide del pomeriggio di A. Ecco i risultati

Chievo-Udinese 1-1 (39' Pellissier, 72' Cesar (aut)) 
Empoli-Parma 2-2 (19' Lodi, 32' Maccarone, 45' Tonelli, 73' Belfodil)
Palermo-Genoa 2-1 (14' e 30' Chochev, 54' Iago Falque)
Roma-Atalanta 1-1 (3' Totti (rig), 23' Denis (rig))

Dybala a fine partita: "Sono contento per la vittoria. Abbiamo fatto una grande partita contro una grande squadra. Tutti i giocatori sognano la Nazionale, che è la cosa più bella del Mondo. Continuo così per alimentarlo. Io parlo con tutti, penso solo a giocare, il futuro si vedrà". 

Vittoria meritata per Iachini ed i suoi, con un Dybala in formato extralusso che ha dominato la gara in lungo ed in largo, mettendo da solo sotto scacco la difesa genoana. Buona la reazione dei rossoblu nella ripresa: oltre al gol di Iago, buone occasioni per Perotti e Lestienne nel finale, ma non utili per arrivare al pari. 

TRIPLICE FISCHIO FINALE DI CERVELLERA! FINISCE COSI, 2-1 PER IL PALERMO! GENOA CHE ARRESTA LA SUA CORSA VERSO L'EUROPA, RESTANDO A -6 DALLA SAMPDORIA! 

92' Fallo in attacco, ancora di Pavoletti! Punizione per il Palermo. 30 secondi al termine. Espulso Gasperini. 

91' Ingenuo fallo di Laxalt su Dybala. Punizione per il Palermo. 

3 minuti di recupero. Giallo per Pavoletti. 

Ultimo cambio per Iachini: esce Lazaar, dentro Daprelà

88' ANCORA GENOA! LAXALT S'INCUNEA, PROVA IL CROSS CENTRALE: GONALEZ DEVIA IN ANGOLO! 

87' LESTIENNE! A VOLO COL SINISTRO! PALLA ALTA! 

86' DYBALA ANCORA! PROTEGGE PALLA DA IZZO E BURDISSO, CALCIA IN PORTA: TIRO CENTRALE PARATO DA LAMANNA! 

85' PAVOLETTI DA POCHI PASSI! CI METTE IL PIEDE SINISTRO MA LA SFERA S'IMPENNA FAVORENDO L'USCITA DI SORRENTINO

85' ANDJELKOVIC! SALVA SU PEROTTI IN ANGOLO AL MOMENTO DELLA BATTUTA A RETE! 

84' Giallo per Belotti, che ha strattonato Edenilson. 

83' LESTIENNE! SALTA TUTTI, NON TROVA IL TEMPO PER PASSARE A NIANG PRIMA E PAVOLETTI POI, CONCLUDE CON IL MANCINO: PALLA ALTA! 

Momenti di confusione in campo, con i cinque attaccanti del Genoa che non sanno come posizionarsi in campo. 

81' Vitiello, ancora in scivolata, salva su Iago, lanciato a rete. 

Ecco, Gasp sorprende ancora. Esce proprio De Maio, dentro Pavoletti. 4-2-4 per il Genoa. 

78' De Maio strattona Dybala, che stava ripartendo verso la porta. Errore di Cervellera che ferma l'azione con Vazquez che era lanciato verso la porta. 

E' pronto anche Pavoletti, autore del 2-0 al Parma, a fare il suo ingresso sul terreno di gioco. Vedremo chi uscirà: il peggiore dell'attacco genoano è stato Niang, ma non escludiamo una opzione più offensiva. 

76' BELOTTI! COL SINISTRO, VA VIA AD IZZO: PARA LAMANNA A TERRA! 

75' Genoa che ci prova in maniera insistente, ma il Palermo sembra aver superato il momento di maggiore difficoltà. 

72' Brutto fallo di Rincon su Chochev, che sta per uscire: giallo per l'ecuadoregno. Ecco il cambio. 

E' pronto il gallo Belotti: uscirà Chochev, autore della doppietta fin qui decisiva. 

70' Perotti dentro per Lestienne, in area di rigore: Rispoli, da dietro, con un intervento folle quanto perfetto sul pallone. 

Osa Gasperini: esce Bergdich, dentro Lestienne

69' Rispoli fantastico sulla destra, mette a centro per Vazquez che di testa mette a lato. 

66' Ancora un fallo, brutto, di Vazquez: giallo anche per el Mudo. 

64' DYYYBALAAAAAA!!! COL MANCINO, COME ALL'ANDATA: IL SUO TIRO INCOCCIA LA TRAVERSA! SESTO LEGNO DEL SUO CAMPIONATO! ASSURDO! BELLISSIMO! LAZAAR SULLA RESPINTA DEL MONTANTE CALCIA FUORI! 

64' Riparte il Palermo, sulla destra, con Rigoni per Dybala: angolo per i rosanero dopo la chiusura di De Maio. Segna Rispoli, ma c'è fallo di Andjelkovic su Lamanna in uscita 

62' Edenilson bene nello spazio servito da Iago Falque, ma il brasiliano sbaglia il servizio per Niang che s'era mosso in area di rigore. 

60' Torna in avanti il Palermo con Vazquez che guadagna un angolo dalla destra della porta difesa da Lamanna

Esce Jajalo, affaticato ed in confusione, dentro Maresca. 

57' Bruttissimo fallo di Vazquez su Izzo che resta a terra. Poteva starci il giallo. 

56' Pericoloso ancora il Genoa: break di Edenilson, serve Perotti che crossa al centro per Iago che viene anticipato, al momento di battere a rete, da Vitiello. 

55' C'è invece il fallo di Jajalo su uno scatenato Iago: punizione e giallo. Diffidato, salta Parma. 

54' Niang va a terra dopo un contatto con Andjelkovic, ma per Cervellera non c'è fallo. 

52' IAGOOOOOO FALQUEEEEEEEEEEEE!!!! IL GENOA RIAPRE LA GARA! 2-1! PERFETTO ASSIST DI EDENILSON IN AREA PER LO SPAGNOLO CHE CONTROLLA E BATTE SORRENTINO! 

50' RIGONI! DESTRO A LATO! ANCORA CONTROPIEDE, ANCORA CON DYBALA, CHE METTE AL CENTRO PER RIGONI (COME A UDINE), MA LA MEZZA ROVESCIATA FINISCE DI POCO A LATO! 

49' Errore di Jajalo, ne approfitta Edenilson che serve Iago in area: ci prova col mancino lo spagnolo, palla di poco a lato. 

47' Genoa che non ha cambiato lo schieramento tattico, ma i tre d'attacco hanno invertito le posizioni: adesso da sinistra verso destra ci sono Perotti, Iago e Niang

Perotti tocca per Iago e si riparte! Secondo tempo iniziato di Palermo-Genoa

Squadre in campo, pronte per riprendere il match! 

C'è un cambio per Gasperini. Fuori Mandragora, dentro Laxalt. Genoa ancora più offensivo. 

Risultati dagli altri campi: 

Chievo-Udinese 1-0 (Pellissier)
Empoli-Parma 2-1 (Lodi, Maccarone, Tonelli)
Roma-Atalanta 1-1 (Totti, Denis)

Palermo meritatamente in vantaggio: più aggressivo, più volitivo, più in partita rispetto ad un Genoa lento e, forse, scarico mentalmente. La differenza della gara l'ha fatta, come al solito, Paulo Dybala, rispetto al tridente, spento, dei genoani: l'argentino ha propiziato il vantaggio con un passaggio per Rispoli (Chochev ha poi realizzato dopo la respinta di Lamanna); diretto invece il secondo assist, dopo aver tenuto palla a lungo e servito il bulgaro sulla corsa. Vantaggio meritato dei rosanero. 

Rigoni a metà gara: "Bravissimo Ivan a farsi trovare pronto. Dobbiamo fare il terzo per chiudere il match. Dybala ha fatto una grande partita, ma come tutta la squadra non deve mollare e continuare nella ripresa". 

FISCHIA CERVELLERA! FINISCE IL PRIMO TEMPO! PALERMO AVANTI 2-0 CON UNA DOPPIETTA DEL BULGARO CHOCHEV! 

44' Ci prova il Genoa, ma il Palermo si difende perfettamente. Rossoblu che sbattono, in continuazione, contro il muro rosanero. 

41' Perotti intercetta un pallone centralmente, supera due uomini ma invece di concludere allarga per Niang che non ha seguito l'azione. 

38' RISPOLIIII!!! CHE DESTRO A VOLO DOPO CHE LAMANNA AVEVA SMANACCIATO UN CROSS DI DYBALA! IL PORTIERE GENOANO SI RIALZA PRONTAMENTE E BLOCCA! 

PEROTTI A GIRO! PALLA ALTA! 

36' Punizione dal limite per il Genoa! Perotti punta Vitiello, lo salta e viene atterrato. Giallo e punizione da posizione interessantissima. 

35' PEROTTI! OTTIMO SCAMBIO CON MANDRAGORA, VA VIA A DUE AVVERSARI E CALCIA COL DESTRO: PALLA DI POCO A LATO! 

34' DYBALA! COL MANCINO, PALLA ALTA! MA CHE PALERMO! RISPOLI VA VIA SULLA DESTRA, PERFETTA PENNELLATA PER CHOCHEV CHE STOPPA, SCARICA PER DYBALA, MEGLIO POSIZIONATO, MA IMPRECISO

Gasperini, disperato, prova ad invertire i tre d'attacco. Niang centrale con Iago a sinistra. 

Rigoni intercetta un passaggio in scivolata e lancia Dybala, che la tiene, lotta contro due avversari, serve l'inserimento del bulgaro che di sinistro, complice una papera di Lamanna, raddoppia per i rosanero. 

30' CHOCHEVVVVVVVVVVVVVV!!! ANCORA CHOCHEV!!!!! IVANO CHOCHEV! 2-0 PALERMO! CONTROPIEDE PERFETTO! 

29' Perotti dentro per l'inserimento centrale di Burdisso che crossa al centro, libera un attento Vitiello

Risultati dagli altri campi: 

Chievo-Udinese 0-0
Empoli-Parma 0-1
Roma-Atalanta 1-1

27' Meglio, sicuramente, la squadra di Iachini in questa mezz'ora scarsa. Il Palermo, oltre al vantaggio, è andato vicino al gol in un paio di occasioni, mentre il Genoa si affida alle individualità per scardinare la difesa rosanero, ma per il momento tutti e tre gli uomini d'attacco sembrano fuori partita. 

25' DYBALA E VAZQUEZ! CHE SPETTACOLO! IL PRIMO RUBA PALLA A DE MAIO, S'INVOLA E SERVE IL GEMELLO CHE MANCA LA SFERA! RIGONI LA RICICLA DALLA PARTE OPPOSTA, ANCORA PER VAZQUEZ CHE CALCIA COL MANCINO, LAMANNA IN ANGOLO

23' BUONA OCCASIONE PER IL GENOA! IAGO PUNTA, IN DUE CONTRO DUE, ANDJELKOVIC, MA INVECE DI PUNTARE L'AREA SERVE NIANG E L'AZIONE SFUMA!

21' Ancora Genoa: Bergdich crossa dalla sinistra col mancino, Vitiello di testa mette in angolo

19' SORRENTINO! CHE PARATA DELL'ESTREMO DIFENSORE ROSANERO! CHOCHEV CONTRASTA NIANG, NE NASCE UN PALLONETTO BEFFARDO CHE L'EX CHIEVO SMANACCIA BENISSIMO IN ANGOLO! 

19' Ci prova il Genoa con Niang, che supera Rispoli, ma viene fermato da Vitiello

Ecco il gol del bulgaro che ha dato il vantaggio al Palermo. 

Questo il passaggio illuminante di Dybala a Rispoli, che ha dato il la al gol. 

L'esultanza di Chochev 

DYBALA COL MANCINO! DEVIA LA BARRIERA, ANGOLO! 

13' Palermo show! Tutto a volo lo scambio tra Chochev-Dybala e Rigoni. Mandragora atterra quest'ultimo: punizione ottima per Dybala

12' Ancora Palermo arrembante. Rigoni s'inserisce sempre perfettamente, la difesa del Genoa, in affanno, spazza in fallo laterale. 

10' Risponde il Genoa, partita bellissima: Perotti va via sulla destra, mette al centro, Sorrentino chiude in angolo. 

Secondo gol consecutivo per Chochev, dopo quelo di Udine. 

Spettacolare Dybala, sulla destra, serve Rispoli sulla corsa: destro dell'ex Parma, Lamanna smanaccia sul secondo palo, dove Chochev, tutto solo, insacca. Vantaggio per la squadra di Iachini. 

9' CHOCHEVVVVVV!!! IL VANTAGGIO DEL PALERMO!!!!! 1-0 PER I ROSANERO! 

8' Contropiede Genoa! Bergdich recupera palla e si invola, poi scambia con Niang prima, Perotti poi, ma non trova lo spunto decisivo per battere a rete. 

7' Rincon prova la percussione centale, ma commette fallo su Jajalo per conquistare la sfera. 

5' Tanta aggressività da una parte e dall'altra. Le squadre lottano e combattono molto a centrocampo per il possesso della sfera. Tanta pressione, poco gioco

4' Subito protagonista Perotti. Due falli subiti dall'ex Siviglia nel giro di un minuto. 

2' Palermo molto aggressivo, cross dalla sinistra di Lazaar, nessuno interviene. 

1' DYBALAAAA!!! CHE OCCASIONE! VA IN PRESSIONE SU LAMANNA, GLI SPORCA IL RINVIO CON IL PALLONE CHE PER POCO NON BEFFA IL PORTIERE GENOANO! 

SI PARTE! Cervellera da il via al match! Vazquez tocca per Rigoni ed inizia Palermo-Genoa. 

14.55 Squadre nel tunnel che sono pronte ad entrare in campo! Discreta la risposta del pubblico rosanero per la gara! 

14.50 Genoa che affronta la trasferta più lontana dal capoluogo ligure della stagione: 185 sono i fortunati tifosi che hanno seguito la squadra a PAlermo, premiati da una giornata estiva splendida. Speriamo possa essere anche una bella ed emozionante partita.  

Concluso il riscaldamento le squadre prendono la via degli spogliatoi! Poco più di dieci minuti all'inizio della gara del Barbera! 

14.45 La sfida tra i due talenti argentini, Dybala da una parte e Diego Perotti dall'altra, muove anche il Tata Martino! 

14.40 Splende il sole su Palermo e sul Barbera. Ecco un'istantanea dalla splendida Sicilia

14.35 E' terminato, nel frattempo, l'anticipo della mezza tra Sassuolo e Torino. Per scoprire il risultato e l'andamento del match, rileggendo il live, clicca qui. 

14.30 Squadre in campo per il classico riscaldamento prepartita. 

14.20 Questo, invece, l'undici scelto da Iachini per i padroni di casa.

(3-5-2): Sorrentino; Vitiello, González, Andelkovic; Rispoli, Rigoni, Jajalo, Chochev, Lazaar; Vázquez, Dybala

14.15 Ecco la formazione ufficiale del Genoa. 

(3-4-3): Lamanna; Izzo, Burdisso, De Maio; Edenilson, Rincon, Mandragora, Bergdich; Falque, Niang, Perotti

14.10 Mattinata libera per i rosanero di Beppe Iachini che, a poche ore dall’inizio del match contro il Genoa, sono stati avvistati per le vie della città. Come apprendiamo da Mediagol.it, i rosanero hanno passeggiato liberamente in città, in attesa del match. 

14.00 In attesa delle formazioni ufficiali, ecco un excursus. Torna a Palermo Abel Hernandez. L’ex attaccante rosanero ha approfittato del turno privo di impegni in campionato con l’Hull City per far visita al capoluogo siciliano, città che lo ha visto crescere e muovere importanti passi da professionista.

13.55 Alla vigilia della gara del Barbera, ai microfoni di Radio Deejay ha parlato Rigoni, autore di uno dei tre gol nella trasferta di Udine: “Cosa è successo a Udine? Abbiamo rischiato di finire in ritiro e ci siamo messi d’impegno per ottenere a tutti i costi i tre punti. Se c’era il rischio del ritiro? Beh, vivevamo una situazione un po’ così. Dove ci avrebbe mandato Zamparini? Come fatto a ottobre, ci avrebbe chiamato vicino casa sua (Gradisca d’Isonzo). Menomale che abbiamo fatto una bella vittoria e abbiamo scacciato un’ipotesi del genere. Dybala-Vazquez? Loro sono due fenomeni, siamo contenti di averceli. Sono due grandi calciatori, ma il Palermo non è solo Dybala e Vazquez, c’è una squadra che lavora per loro. Palermo appagato poche settimane fa? Noi volevamo raggiungere quanto prima la salvezza, a marzo ci eravamo già riusciti. Forse ci siamo rilassati, ma adesso la vittoria di Udine ci ha dato entusiasmo, vogliamo vincerle tutte. Dove andrà Dybala? Andrà in un top-club, e su questo non ci sono dubbi. Paulo è veramente forte, io lo chiamo il piccolo Messi".

13.45 Buongiorno amici lettori di Vavel Italia e benvenuti ad una nuova diretta testuale del campionato di calcio di Serie A. Al Barbera si sfidano Palermo e Genoa, reduci da due belle vittorie contro Udinese e Parma. Gasperini cerca di accorciare sulla Sampdoria, fermata ieri dal Cesena sullo 0-0. Con una vittoria, il Grifone si porterebbe a tre punti dal sesto posto. Da Andrea Bugno e dalla redazione di Vavel Italia, il più cordiale augurio di una buona domenica in nostra compagnia.

Il ritorno dell'ex. Gasperini torna in Sicilia, davanti a quel pubblico del Barbera che non è mai riuscito ad apprezzarlo come sta facendo, ed ha già fatto, quello di Marassi. Il Genoa chiede spazio ai rosanero, senza velleità particolari di classifica, ma solo d'animo ed orgoglio, per l'Europa. Gli uomini di Iachini ospitano uno degli avversari più in forma del momento: doppia vittoria casalinga per il Grifone, contro  Cagliari e Parma, nel recupero, entrambe per 2-0.

A sette giornate dalla fine, con la salvezza da tempo in cassaforte, si gioca anche per altri obiettivi: il Palermo potrebbe mirare a tornare nella parte sinistra della classifica, considerando anche che une delle due milanesi cadrà inevitabilmente o rallenteranno entrambe. La vittoria maturata ad Udine ha permesso ai siciliani di riacquistare una serenità sconosciuta negli ultimi due mesi. I risultati, una volta raggiunta la quota salvezza, avevano subito una brusca frenata tra febbraio e marzo, consapevoli anche le voci, insistenti, di mercato che tartassano i gioiellini di Zamparini. La voglia da parte dei rosanero è proprio di dare un calcio alla crisi e continuare sulla strada intrapresa in Friuli.

Dopo le tre sconfitte consecutive contro Juventus (0-1), Chievo (1-0) e Milan (1-2) ed un digiuno che durava dalla trasferta perdente di Roma contro la Lazio, il Palermo di Iachini è tornato alla vittoria contro l'Udinese dimostrando anche il gioco che latitava da qualche mese. Nonostante la bella prestazione mancano i gol di Vazquez e Dybala: le tre marcature portano la firma di Lazaar (con un bolide da quaranta metri), Chochev e Rigoni. Aspettando la firma del mudo, che manca da due mesi, un bel modo per tornare alla vittoria. 

Il Genoa di Gasperini viaggia a gonfie vele, trascinato dal tridente offensivo delle meraviglie: Perotti innesca, con la sua classe e la sua velocità, Niang e Iago, che tagliano dal lato debole come una lama nel burro delle difese che trovano davanti. Due vittorie consecutive, dopo il pareggio contro l'Udinese, che hanno rilanciato le ambizioni europee del Grifone: con il pareggio della Sampdoria di ieri, i rossoblu vedono sempre più concreta la possibilità di tornare a -3 dal sesto posto. 

Palermo e Genoa sono due squadre a cui piace giocare palla a terra, impostare l'azione e dare un determinato ritmo di gioco alla gara. Più difensivisti i rosanero, che prediligono chiudersi per poi ripartire in velocità sfruttando gli inserimenti dei vari Chochev, Rigoni, e le verticalizzazioni e la rapidità di Vazquez e Dybala. L'apoteosi del calcio iachiniano s'è vista contro il Napoli, quando i partenopei furono tramortiti dal pressing asfissiante dei rosanero che portò ad un finale 3-1. Il Genoa cerca invece di imporre il suo credo tattico, fatto di rapide verticalizzazioni per gli esterni d'attacco, sovrapposizioni veloci dei due esterni di centrocampo e tagli, in profondità dal lato debole: la testimonianza di questo gioco viene esaltata e messa in pratica dalle caratteristiche di Perotti e Iago Falque. Molto spesso l'argentino spezza la difesa con le sue discese dalla sinistra mettendo dei palloni invitanti sulla corsa dello spagnolo che col suo mancino è mortifero. Ai due s'è aggiunto M'Baye Niang, che sembra sposasrsi al meglio per caratteristiche fisiche con gli altri due. Complementare e finalmente decisivo: questo il vero Niang che ci si aspettava. 

Il tecnico del Genoa, Gian Piero Gasperini, ha ricordato ieri durante il suo intervento in conferenza stampa i cinque mesi trascorsi sulla panchina del Palermo. Un'esperienza poco positiva, che racconta così: “Non è stata una buona scelta tornare come allenatore a Palermo. Sono dispiaciuto per questo motivo, dato che ero molto legato a quella piazza: in rosa avevo vissuto molti anni da giocatore. Sono contento, comunque, che il Palermo nel frattempo si sia ripreso e che adesso sia di nuovo una bella realtà in Serie A”. Staremo a vedere come verrà accolto dal suo ex pubblico di fede rosanero, che ha dimenticato in fretta il secondo ciclo Gasperini. 

PALERMO - Le certezze in casa rosanero si chiamano Vázquez e Dybala. Possibile conferma a centrocampo per C hochev (a scapito di Maresca), che ha ben figurato nell'ultima trasferta. Il dubbio principale per Iachini, però, è relativo alla fascia destra: con Morganella infortunato, Rispoli e Quaison si giocano una maglia da titolare, col secondo leggermente in svantaggio perché maggiormente offensivo. L'ex Parma garantisce corsa, equilibrio e maggiore copertura, e dovrebbe partire dall'inizio. Mancherà Barreto, sostituito da Jajalo centralmente. Vitiello, Gonzalez e Andjelkovic a protezione di Sorrentino. 

GENOA - Gasperini dovrà volare alla volta di Palermo senza gli squalificati Roncaglia e Kucka, ammoniti nel recupero contro il Parma di mercoledì, e, probabilmente, anche di Bertolacci e Borriello: i due hanno accusato problemi durante la gara infrasettimanale e dovranno assentarsi per qualche settimana. Possibile titolare, in difesa, il napoletano Izzo, con il giovanissimo Mandragora a centrocampo. Sugli esterni si rivedono Edenílson e Marchese. Il tridente è quello delle meraviglie: Iago, Perotti e Niangnon si toccano e a loro il Grifone affida le proprie speranze europee. Tra i pali, possibile ritorno di Perin, al posto del comunque ottimo Lamanna. 

Sono venticinque i giocatori convocati dal tecnico rosanero Giuseppe Iachini per la sfida di domani contro il Genoa. Eccoli: Fulignati, Sorrentino, Ujkani; Andelkovic, Daprelà, Gonzalez, Lazaar, Milanovic, Ortiz, Rispoli, Terzi, Vitiello; Bolzoni, Chochev, Della Rocca, Jajalo, Maresca, Quaison, Rigoni, Vazquez; Belotti, Bentivegna, Dybala, Joao Silva, Makienok.

Ecco adesso la lista dei giocatori convocati da Gasperini: 1 Perin, 2 També, 4 De Maio, 5 Izzo, 8 Burdisso, 10 Perotti, 11 Niang, 15 Marchese, 16 Lestienne, 18 Bergdich, 19 Pavoletti, 21 Edenilson, 23 Lamanna, 24 Falque, 38 Mandragora, 39 Sommariva, 87 Gulli, 88 Rincon, 93 Laxalt, 97 Ghiglione.

Palermo (3-5-2): Sorrentino; Vitiello, González, Andjelković; Rispoli, Rigoni, Jajalo, Chochev, Lazaar; Vázquez, Dybala. All. Iachini.

Genoa (3-4-3): Perin; De Maio, Burdisso, Izzo; Edenílson, Rincón, Mandragora, Marchese; Iago, Niang, Perotti. All. Gasperini.

Intervenuto in conferenza stampa, mister Iachini ha parlato della sfida che vedrà opposti i suoi rosanero al Genoa ma anche di tattica e moduli. Ecco quanto emerso ieri: “Noi vogliamo cercare di finire cercando di pensare a una partita per volta. Vogliamo continuare il nostro percorso di crescita: il nostro obiettivo è verificare più ragazzi possibili e al contempo ottenere più tempo. Dobbiamo effettuare ulteriori verifiche. In questo finale di campionato avremo indicazioni importanti sia per il presente che per il futuro. Io penso che sia fondamentale per il nostro gruppo. Giocare sempre per la vittoria. Legni? Siamo stati molto ma molto sfortunati. Dybala e Vazquez vengono sempre assistiti dai compagni, vuol dire che qualcosa funziona. Nostro modulo? Non è un 3-5-1-1, ma un 3-5-2, perché Vazquez è un attaccante: gioca da punta e pensa come una punta. Credete che Conte l’abbia chiamato in Nazionale come centrocampista?! No, ha giocato da punta anche in azzurro. Convocati? Ci sono Bentivegna e Makienok. Bentivegna l’abbiamo mandato a giocare in primavera perché aveva una partita importante e un problema fisico da superare. Oggi ha fatto novanta minuti con la formazione di Bosi, vedremo quanto potremo utilizzarlo. Belotti? Finora Vazquez e Dybala hanno confezionato tante occasioni da gol, non è vero quello che qualcuno pensa. Cioè che negli ultimi periodi i due argentini hanno avuto una flessione. No, perché hanno colpito pali, traverse. Belotti avrà anche lui i suoi spazi. Crescerà e migliorerà sul campo. Lo utilizzerò di più".

Queste, invece, le dichiarazioni di Gian Piero Gasperini, tecnico del Genoa, alla vigilia del match: "Le vittorie e le prestazioni hanno dato morale, abbiamo qualche defezione, non manca però lo spirito e la voglia di fare. Ho a disposizione un gruppo encomiabile sotto il profilo dell’impegno e per altri aspetti. E’ così dall’inizio. Non c’è stato un prima e un dopo, una linea di continuità. E’ una gara importante per noi. Sono soddisfatto di tutti e di quanto fatto, le mie sono valutazioni di parte, globalmente il giudizio è positivo. Accorciare la classifica su chi ci precede è difficile, non impossibile. Qualcuna dovrebbe mollare, noi compiere cose straordinarie.  Palermo? E’ un ottimo organico, costruito bene e lo ha dimostrato con i risultati e, in tante gare, attraverso l’espressione di gioco. Non ci sono solo Dybala e Vazquez, i valori sono distribuiti. Ho allenato sia Perotti che Dybala. Due dei migliori giocatori, per rendimento e continuità, di questo campionato. Chi è il migliore tra i due? Non saprei…".

Sono 16 i precedenti al Barbera di Palermo tra i rosanero e i liguri con un bilancio più che favorevole per i siciliani: 9 vittorie, 5 pareggi e appena 2 sconfitte. L’ultimo precedente risale alla giornata numero 26 della stagione 2012/2013 con uno scialbo 0-0 sul tabellone finale.

1-1 a Marassi, dove andò in scena una bella ed aperta sfida tra due delle sorprese, in positivo, delle prime giornate. Alla magìa di Dybala, rispose un destro di Bertolacci deviato da Antonelli a sugellare il pareggio finale che non scontentò nessuno.