Reja vuole la salvezza: "Vincere a Palermo è fondamentale"

La squadra bergamasca, reduce dal pareggio contro la Lazio, affronta un Palermo apparentemente privo di motivazioni, che però davanti ai suoi tifosi da sempre il meglio di sè. Reja non si fida e mette in guardia i suoi alla ricerca di tre punti fondamentali per la salvezza.

Reja vuole la salvezza: "Vincere a Palermo è fondamentale"
Reja vuole la salvezza: "“Vincere a Palermo è fondamentale"

Vietato fallire. L'Atalanta di Reja si presenta al Barbera di Palermo rinvigorita nello spirito e nelle sicurezze dopo l'ottimo pareggio conquistato in casa contro la Lazio. Per lunghi tratti la Dea ha dominato contro i laziali, ed anche se non sono arrivati i tre punti, atteggiamento e carattere sono il viatico giusto per arrivare alla salvezza. 

Stesse caratteristiche che domani l'allenatore friulano vuole vedere in campo contro i siciliani, apparentemente appagati dai risultati. Fondamentale è, per Reja, la gara di domani, considerando anche conoscerà già il risultato dell'impegno odierno del Cagliari contro la Juventus. 

Testa bassa e non mollare di vista l'obiettivo, senza sottovalutare nessuno: “Il Palermo impegna tutti gli avversari, i rosa hanno qualità importanti. Li abbiamo studiati, a centrocampo giocano quasi a rombo con un’unica punta, non ti danno riferimenti. Fa sempre la partita in casa, sta a noi metterli in difficoltà. Diventa basilare la partita di domani in chiave salvezza, la Juventus ha la testa altrove e giocheranno con il turn over. Noi abbiamo ancora due partite in casa e mantenere la distanza dal Cagliari è fondamentale”.

Sulla squadra che scenderà in campo al Barbera, il tecnico analizza così  la situazione dei suoi uomini: “Cigarini? Ha recuperato benissimo ed è pronto per la gara contro il Palermo. Ha lavorato a parte mercoledì perché doveva sfiammare la botta che aveva preso contro la Lazio. Questa mattina ha fatto tutto ed è in grande condizione. Modulo? Vedremo come si schierano loro in campo per cercare di dare dei punti di riferimento. Benalouane dovrebbe giocare centrale e ha bisogno di tenere una punta. Bellini è out e Scaloni potrebbe giocare sulla destra. Devo valutare la condizione di Cigarini, si gioca con due mediani con Moralez dietro Pinilla o ripropongo il 4-3-3 come domenica con D’Alessandro e il Papu Gomez

Atalanta ma non solo, Reja ha infine analizzato gli aspetti migliori del Palermo e sottolineato il lavoro di Iachini con un gruppo del tutto nuovo per il palcoscenico della Serie A: "Palermo? Non possiamo fare le considerazione di quello che può succedere, dobbiamo giocare al meglio la partita. Se capita l’opportunità bisogna cercare di fare punti, in casa il Palermo ha fatto molto bene quest’anno, complimenti a Iachini. Mettere insieme una squadra con tanti esordienti non era facile, Iachini c’è riuscito. Dopo una partenza un po’ claudicante ha trovato l’assetto tattico adeguato lanciando giocatori molto giovani. Di Dybala ne sta parlando mezza Europa e per noi è difficile andare a fare punti. Dovremo cercare di chiudere tutti gli spazi a Dybala e raddoppiare la marcatura perché è difficile tenere il giocatore”