Live Palermo - Fiorentina in risultato partita Serie A (2-3)

Live Palermo - Fiorentina in risultato partita Serie A (2-3)
Palermo
2 3
Fiorentina
Palermo: Sorrentino, Vitiello (Belotti, min.58), Gonzalez, Andjelkovic, Quaison, Rigoni, Della Rocca (Rispoli, min.67), Lazaar (Daprelà, min.76), Jajalo, Vazquez, Dybala. Allenatore: Iachini,
Fiorentina: Neto; Tomovic, Savic, Rodriguez, Pasqual (Alonso, min.68); Mati Fernandez, Pizarro, Kurtic; Ilicic (Borja Valero, min.85), Gilardino, Salah (Joaquin, min.29). Allenatore: Montella.
SCORE: 0-1, min.22, Ilicic. 1-1, min.26, Jajalo. 1-2, min.32, Gilardino. 2-2, min.69, Rigoni. 2-3, min.77, Alonso.
ARBITRO: Giacomelli. Ammoniti: Rigoni, min.37. Rodriguez, min.39. Pasqual, min.65. Kurtic, min.90. Neto, min.90' + 5, Quaison, min.90' + 5. Espulsi: Kurtic, min.90' + 3.

Erika Di Bello e VAVEL vi salutano e vi ringraziano per aver seguito la diretta insieme a noi. 

La Fiorentina riesce a guadagnare 3 punti in questo match interminabile in cui è successo un po' di tutto. Il Palermo ci ha provato fino alla fine ed è stato pericoloso in molte occasioni, ma il gol di Alonso, primo in assoluto in Serie A, garantisce la vittoria della squadra di Montella che si assicura il posto in Europa League per l'anno prossimo. 

90' + 5 Ammonizione per Neto e Quaison per comportamenti antisportivi. Il portiere viola si arrabbia per un'entrata molto violenta del giocatore rosanero.

90' + 3 Espulsione di Kurtic per doppia ammonizione.

5 minuti di recupero.

90' Ammonizione per Kurtic. 

88' Pericolosa conclusione rasoterra di Vazquez che mette in difficoltà Neto, ma la viola riesce a salvarsi. 

85' Ultimo cambio per la Fiorentina: esce Ilicic per Borja Valero. 

84' Il Palermo mette in difficoltà la Fiorentina con gli ultimi attacchi disperati per ristabilire il punteggio. 

77' GOOOOOOOOOLLLLLLLL! FIORENTINA NUOVAMENTE IN VANTAGGIO CON UN TIRO MANCINO AL VOLO DI ALONSO! 

76' Ultimo cambio per il Palermo: esce Lazaar per Daprelà.

69' GOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLL! IL PALERMO PAREGGIA CON RIGONI CHE SFRUTTA UN RIMPALLO PER COORDINARSI E CALCIARE DRITTO IN PORTA SORPRENDENDO GLI AVVERSARI!

68' Cambio nella Fiorentina: esce Pasqual per Alonso. 

67' Cambio nel Palermo: fuori Della Rocca, dentro Rispoli. 

66' Insidioso colpo di testa di Belotti, Neto non si lascia sorprendere e fa una prodigiosa parata.

65' Cartellino giallo per Pasqual per una trattenuta. 

62' Joaquin mette un buon pallone in mezzo l'area, il Palermo si salva spazzando via il pallone.

58' Cambio nel Palermo: entra Belotti per Vitiello. 

52' Distorsione alla caviglia per Pasqual, rimane momentaneamente fuori dal campo.

49' Dybala rimane a terra dopo uno scontro con Savic. 

46' Joaquin si accentra in area e va al tiro, deviazione in angolo. 

E' cominciata la ripresa!

Si conclude con il meritato vantaggio per la Fiorentina il primo tempo di questo match. La gara è abbastanza equilibrata, ma la viola è stata certamente più pericolosa della squadra di casa. La squadra di Montella passa in vantaggio al minuto 22 con il gol dell'ex super fischiato dall'inizio, Ilicic, che si inventa una rete straordinaria dalla lunga distanza, davanti la quale nulla può Sorrentino. Il pubblico applaude davanti al sincero dispiacere del commosso giocatore sloveno. Solo quattro minuti più tardi Jajalo sfrutta un mancato rinvio degli avversari per piazzare il pallone in rete con un tiro al volo dal limite dell'area. La viola torna in vantaggio con Gilardino e cinque minuti dopo arriva anche il gol di Rodriguez, che viene però annullato per un presunto fallo in attacco. Decisione molto dubbia. Partita molto allettante, squadre molto attive sul campo di gioco. 

2 minuti di recupero.

39' Gonzalo Rodriguez piazza il pallone in rete con una gran scivolata, ma l'arbitro lo ferma e lo ammonisce per un presunto fallo in attacco. 

37' Ammonizione per Rigoni per un fallo su Mati Fernandez.

32' GOOOOOOOOOLLLLLLLL! 2-1 FIORENTINA CON UN GRAN TIRO DI GILARDINO CHE PIAZZA IL PALLONE NELL'ANGOLINO SINISTRO DELLA RETE!

29' Cambio nella Fiorentina: esce Salah per dei problemi fisici, entra Joaquin. 

27' Altra occasione per i rosaneri con un tiro rasottera di Della Rocca che non centra lo specchio della porta.

26' GOOOOOOOOOOOOLLLLLL! PAREGGIO DEL PALERMO! JAJALO SFRUTTA UN RIMPALLO PER CALCIARE AL VOLO DEL LIMITE DELL'AREA E PIAZZARE IL PALLONE IN RETE!

22' GOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLL! FIORENTINA IN VANTAGGIO CON UN GRAN GOL DI ILICIC DALLA LUNGA DISTANZA, IL PALLONE TERMINA DRITTO NELL'ANGOLINO DESTRO DELLA RETE!

16' Fiorentina vicina al vantaggio con Ilicic che va al tiro dal limite dell'area, il pallone esce di un soffio. 

14' Prima vera opportunità per il Palermo con un colpo di testa di Della Rocca, Neto molto attento. 

10' Partita equilibrata fino a questo momento, entrambe le squadre cercano di rendersi pericolose.

5' Rimane a terra Kurtic colpito in pieno volto dopo una punizione dei rosanero. Gioco momentaneamente fermo. 

2' Tentativo di Mati Fernandez da posizione defilata, il pallone termina sul fondo. 

Il match è appena cominciato!

Lo stadio si riunisce in un minuto di silenzio. 

14.57 - Le squadre sono appena entrate in campo.

14.55 - Queste le parole di Zamparini per salutare Dybala: "Saluto il nostro meraviglioso pubblico. Oggi saluto un ragazzo d'oro. Avere con noi Dybala è stata una fortuna. Sono che lui brillerà nel calcio mondiale. Grazie da parte di tutti noi. Resterai nel nostro cuore. Ti seguiremo dovunque andrai. Per noi sarai sempre un nostro giocatore."

14.45 - Questi i saluti di Dybala al suo Palermo e ai tifosi in occasione delle sue ultime partite con la maglia rosanera: "Ai tifosi oggi dico che faremo di tutto per vincere. Non so se sarà la mia ultima partita o la penultima, ma sono sicuro che me la godrò a fondo. Mi aspettavo questo affetto da parte di tutto l’ambiente rosanero, i tifosi mi vogliono bene sin dal primo giorno che mi trovo qui. Iachini importante per me? Tantissimo, mi ha dato fiducia e mi ha aiutato molto”

14.40 - Questo l'XI ufficiale della fiorentina: Neto; Tomovic, Savic, Rodriguez, Pasqual; Mati Fernandez, Pizarro, Kurtic; Ilicic, Gilardino, Salah.

14.30 - Questa la formazione ufficiale del Palermo: Sorrentino, Vitiello, Gonzalez, Andjelkovic, Quaison, Rigoni, Della Rocca, Lazaar, Jajalo, Vazquez, Dybala. 

14.20 - Anche il presidente del Palermo Zamparini è allo stadio per onorare la memoria di Giovanni Falcone.

14.10 - La Fiorentina è arrivata allo stadio Barbera di Palermo.

 

Buon pomeriggio e benvenuti alla diretta Palermo - Fiorentina, match valido per la 37° giornata di Serie A 2014/2015. Un saluto da Erika Di Bello e da VAVEL Italia. Vi terremo sul pezzo con continui interventi di testo e punteggio aggiornato in tempo reale. Calcio d’inizio previsto per le ore 15:00, stadio Renzo Barbera. La Fiorentina vola a Palermo per cercare di ottenere una vittoria importante che le permetterebbe di rinsaldare la sua posizione in classifica ed assicurarle la qualificazione all’Europa League per l’anno prossimo. Il Palermo non ha nulla da perdere né da guadagnare, dopo la sua ottima stagione, può solo sperare di vincere e concludere al meglio il suo percorso.

PALERMO - La squadra di Iachini ha disputato un campionato ottimo, forse anche al di sopra delle sue aspettative ed è riuscito a restare nella zona centrale della classifica sino alla fine. I rosaneri hanno anche sperato in un posto tale da garantire loro l’Europa League, ma i loro sforzi non sono bastati. Questo match potrebbe non essere di fondamentale importanza, quanto invece sembra esserlo per gli avversari fiorentini, ma il Palermo vuole terminare al meglio la sua stagione. I rosanero sono reduci da una vittoria in casa del Cagliari per 0-1, dopo una striscia di quattro partite negative, 2 sconfitte e 2 pareggi. Il gol che ha deciso il match è arrivato ad inizio partita, al 9 minuto, con Vazquez, dopodiché il Cagliari non ha saputo reagire regalando 3 punti preziosi alla squadra di Iachini.

FIORENTINA - Per la squadra di Montella questo match ha una validità più grande, attualmente  è in quinta posizione e avrebbe il posto assicurato in Europa League per l’anno prossimo. I viola vogliono tenere ben salda la loro posizione soprattutto dopo l’uscita dal campionato europeo alla semifinale contro il Siviglia. Già nella gara di andata il loro cammino in Europa League sembrava difficile, in quanto il Siviglia aveva trionfato per 3-0 in casa, al ritorno ha vinto ancora per 0-2, lacerando il sogno della Fiorentina. In campionato l’ultima gara affrontata è quella contro il Parma vinta con facilità per 3-0, grazie ai gol iniziali di Rodriguez e Gilardino e quello di chiusura di Salah, l’uomo in più di questa stagione dei viola.

Ecco le parole molto positive di Montella, ct della Fiorentina, per la sua squadra in conferenza stampa: "La mia squadra ha fatto il massimo quest’anno, forse qualcosa in più. Siamo arrivati in fondo alle competizioni e la stagione è positiva, anche se molto dipenderà dalle prossime due partite. Non vorrei vedere un rilassamento da parte dei ragazzi ma questa squadra mi ha dimostrato, come ad Empoli e poi in casa col Parma, di voler continuare a vincere. Dunque mi dà massime garanzie anche in vista di domani, dove dovremo continuare così pensando al nostro obiettivo. Il Palermo ha giocatori di grandissimo talento e capacità. E’ una squadra pericolosissima se non l’affronti con la giusta concentrazione. Ha un grande livello tecnico soprattutto in attacco e sta onorando il campionato: in casa poi vorrà chiudere bene la stagione ma noi vogliamo fare altrettanto. 

Montella si sofferma poi sul futuro: "Andrea (Della Valle) non l’ho sentito ma starà fuori 10 giorni per un’assenza programmata. Poi ne parleremo quando lo riterrà opportuno la società. Io sono a disposizione come lo sono sempre stato. Con la società ci confrontiamo spesso ed è vero che ho palesato le mie intenzioni in senso generale. C’è grandissima stima tra di noi e sono sempre stato corretto. Come loro. E’ importante dirsi le cose da persone responsabili, pensando al bene della Fiorentina soprattutto. Non è vero che voglia una squadra più forte ma bisogna confrontarsi ancora” – alcuni lo accostano alla Sampdoria - "Conosco già Massimo Ferrero prima che diventasse presidente. Abbiamo delle amicizie comuni e qualche volta ci troviamo a cena ma l’ho sempre detto alla mia società per correttezza. Non c’è stato assolutamente nessun contatto di tipo professionale. Ci siamo visti casualmente" – queste voci gli creano problemi? – "Sono avvezzo da tanti anni a queste dinamiche. Non mi danno fastidio: spesso i giornali ci azzeccano, tante altre volte no”.

Infine il tecnico viola si sofferma sulla probabile formazione: "In questo periodo Ilicic sta molto bene. E’ abile a giocare tra le linee, sa fare anche la seconda punta e noi cerchiamo di mettere sempre in campo i giocatori perché siano a loro agio. Gomez è un professionista ed è un giocatore importantissimo. Fino ad oggi ho fatto altre scelte, domani vedrò esclusivamente in relazione alla valutazione globale della squadra. Non ho avuto nessun tipo di problema a livello personale con lui e l’ultima volta, preciso, non si è rifiutato di scaldarsi ma gli ho detto io di fermarsi perché non l’avrei fatto entrare. Si sta allenando da grande professionista. “Mi ha stupito in positivo Joaquin, in questa stagione. Ha dimostrato grandissimo carattere, giocando con sudore e dedizione. Sta facendo qualcosa di diverso rispetto alla sua storia da calciatore e deve essere d’esempio per i più giovani” – infine si concede una battuta sui rigoristi, data la sfortunata stagione viola sotto questo punto di vista - “Rigoristi si nasce ma ci si può allenare nelle situazioni di gioco. Un giocatore, comunque, deve avere attitudine e capacità al di fuori di questo. Deve essere freddo e capace. Il rigorista si vede soprattutto dopo un errore”. 

Queste le dichiarazioni di Iachini, ct del Palermo, in conferenza stampa: "Vorrei proseguire il percorso intrapreso insieme. Affrontiamo una squadra di qualità, che ha giocato in Europa ed è stata costruita per le zone alte della classifica. Montella è un ottimo allenatore e noi vogliamo concludere il campionato, facendo esperimenti come fatto nelle ultime 6-7 giornate, senza mai sottovalutare nessuno, puntando al bottino pieno" – poi spende qualche parola all'iniziativa "Un calcio alla mafia": "Un bel messaggio del presidente, che ha voluto onorare la memoria di Falcone e delle persone scomparse in questa tragedia. Speriamo che sia un momento di ricordo, il nostro messaggio vuole essere di affetto e di vicinanza. Bisogna avere rispetto di chi muore per il proprio lavoro, qualunque esso sia".

L’arbitro designato per questo match è Piero Giacomelli della sezione di Trieste. Gli assistenti saranno Omar Gava di Conegliano e Gianmattia Tasso di La Spezia. Quarto ufficiale Daniele Iori di Reggio Emilia, arbitri addizionali Davide Massa di Imperia e Luca Pairetto di Nichelino. ll fischietto incontra il Palermo per la terza volta nella sua carriera, con un bilancio negativo. Difatti, i siciliani non hanno mai vinto sotto la sua direzione, ottenendo un pareggio e due sconfitte. Più positivo è il bilancio per i viola che invece hanno totalizzato due vittorie e due sconfitte. 

FORMAZIONE PALERMO – Iachini dovrà fare a meno dello squalificato Chochev, sostituito da Edgar Barreto, che probabilmente giocherà la sua ultima partita con la maglia rosanero. Dovrebbe utilizzarle il modulo 3-5-2, la difesa sarà composta dal trio Vitiello, Gonzalez e Andelkovic, a centrocampo ci sarà appunto Barreto con Rigoni e Jajalo, sulle fasce Quaison e Lazaar. In attacco saranno schierati Vazquez e Belotti, per Dybala ancora panchina per l’ormai noto trasferimento alla Juventus.

FORMAZIONE FIORENTINA – Montella invece non potrà contare su Diamanti, squalificato e probabilmente su Bernardeschi ancora in dubbio per l’affaticamento muscolare. Il modulo sarà un 4-3-3 con Tomovic, Rodriguez, Savic e Pasqual in difesa, a centrocampo tornerà Borja Valero dopo il turno di riposo contro il Parma, in dubbio invece gli altri due posti tra Pizarro e Badelj da una parte, Aquilani e Mati Fernandez dall’altra. In attacco dovrebbe esserci Mario Gomez, insieme ad Ilicic e Salah.

Nello stadio palermitano, Palermo-Fiorentina è già andata in scena per 28 volte: ilbilancio è di poco favorevole ai viola, con 12 vittorie, 7 pareggi e 9 sconfitte. Tra queste, anche due gare disputate nella serie cadetta, con una vittoria per parte. L’ultima volta che si sono affrontate, alla 18esima giornata della stagione 2012-2013, Palermo-Fiorentina finì 0-3, con una doppietta siglata dall’attaccante montenegrino Stevan Jovetić e da un gol su rigore di Gonzalo Rodriguez. L’ultima vittoria dei padroni di casa, invece, risale al 27 novembre 2011, quando il Palermo vinse 2-0 grazie alle reti di Fabrizio Miccoli e del futuro viola Josip Iličić.

Il Palermo, in casa, è una macchina da guerra: sono ben 30 su 46 i punti conquistati dai rosanero di Giuseppe Iachini tra le mura amiche. La Fiorentina, invece, viaggia in trasferta quasi come fosse sul terreno amico: 28 dei suoi 58 punti in campionato li ha difatti raggiunti lontano dal ‘Franchi’. In Serie A, si sono registrati 48 reti nelle precedenti sfide Palermo-Fiorentina, alle media di quasi due reti a gara; 20 le ha messe a segno la squadra rosanero, 28 sono quelle dei viola.