Live Palermo - Genoa, risultato della partita di Serie A 2015/16 in diretta 1-0

Live Palermo - Genoa, risultato della partita di Serie A 2015/16 in diretta 1-0
Palermo
1 0
Genoa
Palermo: (3-5-2) Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, El Koutari; Rispoli, Rigoni (dal min. 73 Hiljemark), Jajalo, Chochev (dal min. 33 Trajkovski), Lazaar (dal min.87 Daprelà); Vazquez, Quaison.
Genoa: (3-4-3) Lamanna; De Maio, Burdisso, Marchese; Cissokho, Kucka, Tino Costa (dal min. 84 Panico), Laxalt; Lazovic (dal min. 50 Diego Capel e dal min. 69 Panico), Pandev, Ntcham
ARBITRO: M. Irrati (La Rocca-Fiorito) ammonisce Vitiello (min. 28) e Marchese (min. 91)
NOTE: Gara valida per la prima giornata di campionato di Serie A 2015/16. Si affrontano Palermo e Genoa, due squadre che dovranno inseguire una salvezza tranquilla. La gara si gioca allo stadio "Renzo Barbera" di Palermo alle 20:45

Alla fine la spunta il Palermo in una gara che ha visto attaccare entrambi le compagini. I rosa sono stati più lesti con le due traverse prese da Rigoni e Vazquez. Alla fine i rosa ci hanno creduto di più e con El Koutari trovano la vittoria in un rimpallo fortunoso dopo un calcio piazzato. Bravo Iachini a cambiare in corsa le tattiche che prima dell'inserimento di Trajkovski stava subendo troppo il Genoa. Gasperini ha fatto quel che ha potuto con soli 12 giocatori a disposizione. In positivo le prestazioni di Ntcham e Tino Costa su tutti. Il Palermo vince in una partita complicata senza attaccanti di ruolo e già sarà scontro al vertice alla prossima contro l'Udinese che ha sorpreso vincendo in casa della Juventus.

E' finita!! VINCE IL PALERMO 1-0 ALLA FINE E BEFFA UN BUON GENOA. DECISIVO EL KOUTARI

91' - Dalla punizione battuta da Hiljemark El Koutari si fa trovare pronto e di sinistro fulmina Lamanna

91' - GOOOOOOOOOOOOOOLLLLLL!!! EL KOUTARIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!! 1-0!!!!!

91' - Ammonito Marchese dopo un fallo duro su Vazquez

90' - TRAJKOVSKI! Che tiro da fuori, Lamanna blocca in due tempi

88' - Vazquez ci prova da fuori, pallone che finisce a lato

87' - Entra Daprelà al posto di Lazaar, solito cambio per Iachini

84' - Ultimo cambio per il Genoa, esce Tino Costa ed entra il giovane Giuseppe Panico

75' - TRAVERSA CLAMOROSA DI VAZQUEZ! In contropiede Hiljemark serve Vazquez che a giro da lontano scheggia la traversa in pieno

73' - Esordio per lo svedese Hiljemark che entra al posto di Rigoni, in calo nel secondo tempo

69' - Esce incredibilmente Diego Capel al posto di Tachtsidis.

68' - Jajalo! Non la prende bene di testa dopo un cross di Trajkovski. Palla sul fondo.

67' - Cross al bacio di Vazquez che innesca Trajkovski. Di testa la spedisce all'angolino, Lamanna rischia il paperone ma riesce a bloccare la palla in due tempi

63' - Ntcham! Che occasione, errore grave di Rigoni che sbaglia il retropassaggio innescando Capel che serve immediatamente Ntcham che da buona posizione sbaglia calciando a lato

61' - Ntcham da 40 metri. Tiro profondamente alto, prestazione di personalità per Ntcham.

54' - Ci prova Rispoli da fuori che poco fa da posizione migliore non aveva provato la conclusione

51' - Vitiello di testa!! Su cross di Rispoli, Lamanna si fa trovare pronto sul colpo di testa del difensore

50' - Entra Diego Capel che fa il suo esordio in Serie A al posto di Lazovic

49' - Quaison! Non riesce a trovare la porta! Grande passaggio di Vazquez che innesca El Koutari e serve lo svedese all'interno dell'area.Il tiro viene ribattuto

47' - Bella azione di Trajkovski che se ne va sulla fascia destra, mette in mezzo la palla per Vazquez che colpisce debolmente. Facile la la presa di Lamanna

INIZIATO IL SECONDO TEMPO

Genoa che nonostante le assenze ha giocato una prima frazione di gioco positiva e con grande aggresività. Palermo che ha iniziato male con l'inserimento di Trajkovski la squadra è salita di prestazione rendendosi pericolosi proprio con il macedone.

FINISCE IL PRIMO TEMPO

44' - Solo 1 minuto di recupero.

43' - Cissokho resta a terra per un contrasto con Gonzalez.

42' - Un Palermo totalmente diverso con l'ingresso di Trajkovski. 3-4-1-2 con Vazquez dietro a Quaison e il macedone. Rosa decisamente più pimpanti.

35' - Primo spunto di Vazquez che penetra in area e crossa in mezzo, ma il pallone è troppo debole e Lamanna blocca facilmente.

33' - Si cambia subito. Iachini leva Chochev al posto di Trajkovski. Sicuramente avrà visto qualcosa che non andava visto che i rosa non riescano ad essere pericolosi costantemente.

32' - Tino Costa da lontano! La manda fuori abbondantemente.

30' - Pericolo per il Palermo. Laxalt se ne va sulla fascia, la mette in mezzo per Lazovic che la mette fuori disturbato dalla difesa rosanero.

28' - Arriva la prima ammonizione del match. Vitiello salta più in alto di Pandev che si appoggia a Pandev. Forse ammonizione eccessiva per il difensore.

24' - TRAVERSA DI RIGONI!! Calcio d'angolo battuto da Quaison, Lazaar di testa la rimette in mezzo, se la ritrova Rigoni che si gira e da 2 metri centra la traversa clamorosamente!

23' - Ci prova Vazquez da lontano, becca in pieno il piede di Quaison che la devia fuori dal campo.

16' - Grande giocata di Pandev che salta Vitiello in un fazzoletto all'estremità del campo. Si conquista una punizione il macedone.

15' - Ci prova Chochev col sinistro dopo che la palla era stata allontanata dal calcio d'angolo. Il tiro viene ribattuto.

14' - Angolo del Palermo, Rispoli servito da Quaison tenta il cross deviato da Laxalt.

11' - Ancora Sorrentino su Pandev! Uno contro uno con Vitiello, lo slata e di destro tenta a sorprendere il portiere senza successo. Con la mano mette in angolo il capitano del Palermo.

7' - PANDEV!! Contropiede del Genoa in 3 contro 2, Pandev servito da Ntcham da solo contro Sorrentino, ma il portiere rosanero è bravissimo a coprire la posizione.

5' - Grande azione di Lazaar che salta tre avversari e viene atterrato conquistando un calcio di punizione.

2' - Subito Tino Costa da lontano. Non si fa trovareimpreparato Sorrentino che blocca.

PARTITI!! INIZIA IL MATCH, BUON CAMPIONATO A TUTTI!

20:45 Squadre in campo, si respira aria di festa al "Renzo Barbera", circa 15.000 i tifosi presenti allo stadio per Palermo-Genoa

20:00 Sono uscite le formazioni ufficiali di Palermo e Genoa che sono arrivate allo stadio a pochi minuti dal fischio d'inizio. Tutto confermato da entrambi le parti, Iachini schiera Quaison con Vazquez, Gasperini manda Pandev e Costa lasciando fuori Tachtsidis.

PALERMO: 70 Sorrentino (cap.); 2 Vitiello, 12 Gonzalez, 34 El Kaoutari; 3 Rispoli, 27 Rigoni, 28 Jajalo, 18 Chochev, 7 Lazaar; 21 Quaison, 20 Vazquez.

A disposizione: 91 Colombi, 4 Andelkovic, 6 Goldaniga, 8 Trajkovski, 9 Cassini, 10 Hiljemark, 16 Brugman, 17 Benali, 23 Struna, 26 Bentivegna, 33 Daprelà, 54 La Gumina.

Allenatore: Giuseppe Iachini.

GENOA: 23 Lamanna; 4 De Maio, 8 Burdisso (cap.), 15 Marchese; 90 Cissokho, 33 Kucka, 20 Costa, 93 Laxalt; 22 Lazovic, 21 Pandev, 18 Ntcham.

A disposizione: 27 Ujkani, 39 Sommariva, 16 Capel, 34 Parente, 36 Delli Carri, 37 Panico, 41 Ierardi, 77 Tachtsidis, 87 Gulli, 97 Ghiglione.

Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Cari amici e lettori di Vavel Italia, buonasera e buon campionato di Serie A da Francesco Anastasi e da tutta la redazione di Vavel. Quest'oggi il campionato entra nel vivo, ieri si sono giocate le prime due partite di questa prima giornata. Stasera, alle 20:45, si sfideranno Palermo e Genoa, le squdre di Iachini e Gasperini. Le due squadre puntano sull'ossatura della scorso anno con alcuni cambiamenti significativi, soprattutto in attacco.

Il Palermo si ritroverà senza Belotti e Dybala, con un probabile tandem formato da Vazquez e Quaison in vantaggio sul ballottaggio con Trajkovski. Il Genoa si presenterà senza il convalescente Perotti e il nuovo acquisto Diego Capel, non ce la fa neanche Pavoletti. In attacco dovrebbe esserci Pandev con Ntcham e Lazovic in appoggio.

La gara si svolgerà nella serata dove saranno giocate altre sei partite. Ieri si sono giocati i primi anticipi, con la Roma che non è andata oltre il pareggio contro il Verona e la Lazio che ha vinto e convinto contro il neo promosso Bologna di Delio Rossi. 

Come arriva il Palermo

Glardino è vicino, ma ancora Giuseppe Iachini manca l'attaccante di cui ha bisogno stasera. Il Palermo ha perso giocatori importanti in attacco incassando una cifra notevole con le cessioni di Dybala e Belotti, ma questa prima di campionato dovrà affrontarla senza una punta di ruolo con un probabile 3-5-2. 

Iachini dovrebbe schierare, nel suo solito schiema, il capitano Sorrentino dietro a Vitiello, Gonzalez ed El Koutari. Per il marocchino si tratta dell'esordio in Serie A, ma non con la maglia del Palermo, perché ha già disputato l'incontro di Coppa Italia contro l'Avellino giocando una partita attenta con qualche errore nel finale. A centrocampo l'insostituibile Rigoni sarà affiancato da Jajalo, che al momento, è più avanti rispetto Brugman nelle gerarchie dell'allenatore e Chochev. Il bulgaro è stato preferito a Hljemark e Benali. Sulle fasce Rispoli, in attesa di Morganella e il discusso Lazaar che è oggetto di desiderio del Monaco. In avanti il perno del Palermo, Franco Vazquez che farà tande con Quaison, che sarebbe preferito a Trajkovski. Cassini ancora è da rodare e Djurdjevic non ha ricevuto il transfer. 

Per quanto riguarda il mercato, Iachini ieri in conferenza ha ribadito che avrebbe bisogno di due attaccanti e un esterno destro per attutire la mancanza di Morganella per infortunio. Le indiscrezioni darebbero, oltre l'imminente arrivo di Gilardino, un forte interessamento per Felipe Dalbello, difensore brasiliano ex Parma ed Inter, attualmente svincoato. Le voci si sono presentate anche per Vazquez e Lazaar, il 'Mudo' è al centro dell'attenzione della Juventus, in cerca di un trequartista e Lazaar seguito, appunto, dal Monaco che, cerca un esterno sinistro per sostituire Kurzawa in procinto di andare al Paris Saint-Germain. 

Il tecnico del Palermo ha parlato ieri in conferenza ribadendo le difficoltà della sfida di oggi: "Giocare senza attaccante sarà un po’ pesante, pensavamo di iniziare al completo ma purtroppo il mercato non ci ha consentito di farlo. Domani cercheremo di andare in campo come abbiamo sempre fatto e riuscire a creare pensieri ai nostri avversari. Giocherà uno fra Quaison e Trajkovski? Lo svedese è avanti, però entrambi hanno simili caratteristiche, devo sfruttare tutti i miei uomini." 

Il Palermo, quest anno è la squadra più giovane della Serie A, non è un caso, visto che la società ha deciso di percorrere la linea verde: "E’ la nostra politica, vogliamo lavorare sui ragazzini per farli affermare in Europa. Siamo consapevoli di dover lavorare tanto ed è chiaro che, essendo molto giovani, abbiamo un grande margine di crescita". Iachini potrà affidarsi però, alla certezza del 'Mudo' Vazquez, che sarà il giocatore simbolo: "E’ giusto che qualsiasi giocatore possa auspicare a raggiungere traguardi molto importanti, non dimentichiamo che Dybala è approdato in una squadra che ha sempre lottato per grandi obiettivi. Questo pensiero mi fa piacere perché significa che vogliamo migliorarci: se poi giocherà bene vuol dire che si meriterà di andare in un top club. Franco è qui ed è contento: non dobbiamo crearci problemi che non esistono, andiamo avanti rimanendo concentrati sul campo. Dobbiamo fare bene le prime giornate per verificare il nostro cammino".

Una battuta su Belotti e un suo possibile sostituto che la società non è riuscito a trovare in tempo per domani: "Andrea aveva una sua situazione contrattuale a certe cifre e il Torino ne ha offerte altre. Da parte mia c’era la volontà di iniziare il campionato con qualcosa di produttivo ma purtroppo il mercato non ci ha permesso questo. La volontà della società era quella di avere subito il sostituto ma non è andata bene. Ora dobbiamo concentrarci sul Genoa: dovremo fare una partita di spessore essendo i rossoblù una squadra che gioca insieme da anni".

Infine, il punto sulla situazione di mercato: "Stiamo valutando di prendere due attaccanti e un esterno che ci potrebbe tornare utile visto anche l’infortunio di Morganella. Per quanto riguarda gli altri ruoli siamo a posto, non ci servono per adesso centrali di difesa".

Come arriva il Genoa

Un esordio non fortunato quello di Gasperini, costretto a dover affrontare la prima emergenza della stagione già alla prima di campionato. L'obiettivo dei rossoblù è quella di centrare nuovamente l'Europa, ripartendo dai suoi gioielli, Perotti e Capel. Comunque, l'allenatore ex Inter e Palermo non rinuncia al suo 3-4-3 con Lamanna in porta. Difesa con De Maio, il capitano Burdisso e Marchese. Linea mediana con il nuovo arrivato Cissokho che farà il suo esordio sulla fascia destra, Tino Costa e Kucka in mezzo con Laxalt largo a sinistra. Tridente tutto nuovo con il ritorno in Serie A di Pandev, affiancato da altri due acquisti, Lazovic e Ntcham. 

Per quanto concerne il mercato, sono molte le voci su Perotti. L'Inter insiste per un esterno e avrebbe individuato nell'argentino una possibile alternativa. In entrata è arrivato Insua, esterno sinistro ex Atletico Madrid, preso in prestito dal Granada, rinforzerà la batteria di esterni per Gasperini. Mentre si sogna Nagatomo e Iturbe, il Genoa starebbe per virare su Masuaku dell'Olympiakos. Il terzino giapponese potrebbe andare alla Sampdoria, in quel caso i rossoblù potrebbero intavolare una trattativa con i greci. Per l'ex Verona la situazione è difficile ma non impossibile. La Roma ha un esubero di esterni d'attacco, Iturbe potrebbe essere un sacrificato e, anche se è stato pagato 30 milioni, i giallorossi potrebbero lasciarlo partire in prestito. 

Nella conferenza di ieri, il tencico Gasperini ha evidenziato le numerose assenze, ma non è preoccupato: "A Palermo saremo in dodici più il portiere, saranno aggregati sei ragazzi della Primavera (Ghiglione, Ierardi, Panico, Parente, Delli Carri e Gulli). Ci sono stati degli ostacoli legati al cambiamento che c'è stato, il mercato aperto con due giornate da giocare non aiuta nessuno".

Tante le assenze dunque per un Genoa che però non perde le motivazioni: "Perotti e Munoz torneranno dopo la sosta, l'importante è recuperare i tre squalificati. Su Diego? Le voci han pesato molto sul ragazzo, più che su di noi. Dobbiamo aspettare la fine del mercato per capire il suo futuro anche se dieci giorni fa ero quasi convinto che firmasse. Kucka? Sta bene e prosegue con grande energia il girone di ritorno favoloso dell'anno scorso: spero che si risolva la situazione contrattuale. Ntcham? È un U19 giovane di una grande squadra, il Genoa ha sempre avuto giocatori di questo tipo da valorizzare. Tachtsidis sarà in panchina perché è reduce da un particolare infortunio con operazione. Il Palermo ha perso Dybala e Belotti, poi sono gli stessi nove undicesimi dello scorso anno".

I precedenti

17 i precedenti al Barbera di Palermo tra i rosanero e i liguri in archivio, con un bilancio più che favorevole per i padroni di casa: 10 vittorie, 5 pareggi e appena 2 sconfitte, l’ultima risalente addirittura alla stagione 2007-2008. Il fattore casa è quindi molto più che importante in questa sfida, capace di regalare anche punteggi roboanti come il 5-3 della stagione 2011-2012, quando andarono a segno Miccoli, Silvestre, Mantovani, Budan e Migliaccio. Nell’ultimo precedente, infine, una doppietta inaspettata di Chochev regalò ai rosanero la vittoria contro il Genoa: inutile la rete di Iago Falqué a inizio ripresa, una partita piuttosto accesa e nervosa che culminò anche con l’espulsione di Gian Piero Gasperini a tempo praticamente scaduto.

Statistiche

Nei 17 precedenti in terra siciliana sono stati realizzati 44 gol, 29 di questi dai rosanero, mentre i grifoni hanno mostrato moltissime difficoltà ad andare a segno in questo stadio, con solo 15 centri (0,88 gol a partita). Le statistiche medie a incontro parlano di sostanziale equilibrio tra le due compagini sia nel possesso palla (49 - 51) che nei passaggi riusciti (63,2 - 62,1) e nella pericolosità  (46,2 - 46,7); il momento più propizio per andare in gol sembra essere l’ultimo quarto d’ora di gioco del primo tempo tra il 31′ e il 45′ con ben 11 reti siglate.