Palermo, Ballardini: "La partita col Frosinone non è decisiva"

Predica calma il tecnico rosanero alla vigilia del match contro il Frosinone, fondamentale per determinare le sorti della squadra

Palermo, Ballardini: "La partita col Frosinone non è decisiva"
Palermo, Ballardini: "La partita col Frosinone non è decisiva"

La partita di domani contro il Frosinone non è così decisiva come si annunciava da una settimana, secondo Davide Ballardini. Lo scontro diretto per la salvezza però determinerà non solo il cammino futuro dei rosa, ma anche quello di Ballardini stesso, insidiato dalle voci che vorrebbero un ritorno dell'ex tecnico Iachini in panchina. 

"Contro la Lazio potevamo fare di più, ma adesso quello che è stato non conta nulla, conta quello che si farà da qui alla fine. La partita di domani è un match normale, sulle voci che rivorrebbero Iachini in rosanero dico che non sono cose che mi riguardano, penso solo a lavorare." 

I giocatori hanno subito critiche pesanti dai tifosi, ma soprattutto dal presidente Zamaparini che ne ha messi ben tre fuori rosa per l'atteggiamento poco costruttivo verso la maglia rosanero. Ballardini tranquillizza l'ambiente: "I ragazzi stanno molto bene fisicamente e con la testa mi sembra che stiano bene e penso che resteranno in ritiro per stare insieme e compattarsi sempre più. La ricerca del gioco c’è sempre e quello che bisogna avere è la compattezza, serve essere completi e muovere la palla creando occasioni da gol. Voglio una squadra che sia compatta e concreta e che faccia bene le due fasi di gioco. Giochiamo in A e se vuoi confrontarti con le squadre di questa categoria devi essere compatto e concreto, nelle ultime partite abbiamo preso 6 gol e a dirla tutta ho pensato a questo aspetto. Abbiamo commesso l’errore di dare la sensazione di non essere una squadra coesa, l’impegno c’è ma ci vuole più attenzione e non bisogna concedere nulla all’avversario. La nostra rosa è molto giovane e quindi abbiamo ancora molto da imparare." 

Infine, qualche battuta sul Frosinone, Vazquez e i tifosi che ultimamente hanno protestato molto contro la società: "Il Palermo in casa anche contro squadre di media classifica, vedi Carpi e Sassuolo, non ha fatto benissimo;  i ciociari hanno 14 punti e lotteranno fino alla fine perché fanno della compattezza la loro arma in più. Vazquez? Franco sta bene bene e domani farà una grande partita. Gilardino? Mi aspetto di più, sia da lui che come da tutti, me compreso. Ho saputo quello che hanno fatto i tifosi, ma loro hanno chiesto civilmente che la squadra si impegni al massimo per il bene del Palermo, a loro interessa solo e soltanto questo e noi dobbiamo provare ad accontentarli."