Verso Chievo - Palermo, Sorrentino: "Sarà una partita difficilissima"

Il capitano dei rosanero a Sky Sport: "Carpi e Frosinone hanno più entusiasmo, a noi manca la vittoria. Una volta conquistati i tre punti, però, tutto sarà più facile"

Verso Chievo - Palermo, Sorrentino: "Sarà una partita difficilissima"
Sorrentino, spazioMilan

Stefano Sorrentino, portiere del Palermo, è stato intervistato nel pomeriggio da Sky Sport. Domenica la squadra di Novellino è attesa al Bentegodi per la partita con il Chievo Verona, una sfida particolare per il capitano: "Credo che sarà una partita difficilissima, conosco i miei vecchi compagni. Per me è una partita particolare: Chievo e Torino sono le due squadre a cui sono più legato, ma a Palermo sto benissimo. E faremo di tutto per portar via loro punti, hanno praticamente raggiunto la salvezza".

Il numero uno si è poi soffermato sul nuovo allenatore, Walter Novellino appunto, subentrato a Iachini: "E’ un tecnico di grande esperienza, lo stiamo seguendo, come abbiamo fatto in precedenza con gli altri allenatori". Il Palermo è stato raggiunto in classifica da un incredibile Carpi, che ha dimostrato di voler combattere fino alla fine per la salvezza: "Non riusciamo a conquistare una vittoria- ha analizzato Sorrentino- che per noi sarebbe tanta roba, ma con l’aiuto di tutti ci tireremo fuori da questa situazione. Sapevamo che questa lotta sarebbe stata dura fino alla fine, che per la matematica avremmo dovuto aspettare fino alla fine. Carpi e Frosinone hanno più entusiasmo, a noi manca la vittoria. Una volta conquistati i tre punti, però tutto sarà più facile" e poi ha aggiunto: "Sono il capitano e il giocatore più vecchio, ci sono tanti giovani e alcuni stranieri, ma i più esperti devono caricarsi di responsabilità. Il mio ruolo è importante". 

Chiusura sulla Nazionale, sconfitta ieri in amichevole: "La Germania è una grande squadra, sono i campioni del mondo, ma l’Italia poteva fare meglio. Sono convinto però che in Francia sarà tutta un’altra storia".