Palermo, Balogh: "Ringrazio Zamparini per avere realizzato il mio sogno"

Mentre il ritiro del Palermo va avanti, l'attaccante ungherese parla delle prospettive per la prossima stagione

Palermo, Balogh: "Ringrazio Zamparini per avere realizzato il mio sogno"
Palermo, Balogh: "Ringrazio Zamparini per avere realizzato il mio sogno"

Il Palermo continua la preparazione in Austria, nella solita sede di Bad Klenkirchheim dove la squadra di Davide Ballardini si esercita ad affinare l'intesa visto che i senatori che guidavano i rosanero sono andati tutti via. In attesa dei nuovi acquisti, il tecnico ravennate si deve arrangiare con dei giovani di buona prospettiva per spiegare le sue idee di calcio.

Nel frattempo ha parlato uno di questi giovani: si tratta dell'ungherese Norbert Balogh, che ha ben fatto nella prima uscita contro i dilettanti dell'ASKO Mittlern anche se non ha realizzato neanche un gol. Il giovane attaccante ha parlato ai microfoni del Giornale di Sicilia.

"Ringrazio il Presidente Zamparini che ha realizzato il sogno che avevo fin da quando ero un bambino e mio padre mi accompagnava agli allenamenti: giocare in Serie A. Per questo gli sarò riconoscente a vita. Adesso tocca a me ripagare sul campo questa fiducia. Amo Mondello e il suo mare, un altro dei miei posti preferiti è il Santuario di Santa Rosalia, un luogo incantevole che trasmette pace. Nel tempo libero la cosa che mi piace di più è correre per le strade di Mondello. Gilardino? Lui è un campione del mondo, Alberto mi ha sempre incoraggiato e mi ha dato preziosi consigli, osservavo ogni suo movimento in campo - prosegue l’attaccante alto 197 centimetri - Sono andati via giocatori importanti ma la società saprà come sostituirli. Sono convinto che tutti i miei compagni, a prescindere dall’età, suderanno questa maglia per onorarne i colori così come vogliono il presidente ed i nostri tifosi".