Tim Cup: il Palermo cerca il riscatto, lo Spezia tenta la sorpresa

Diversi rincalzi in campo in casa rosanero, con Nestorovski che riposa. Anche i liguri risparmieranno alcuni titolari, ma si sogna di bissare il 2015 (Roma eliminata).

Tim Cup: il Palermo cerca il riscatto, lo Spezia tenta la sorpresa
Tim Cup: il Palermo cerca il riscatto, lo Spezia tenta la sorpresa

Sette sconfitte consecutive in quasi due mesi, e una coppa per cercare riscatto e liberare la mente da pensieri negativi. Roberto De Zerbi proverà a riconquistare quella vittoria che, al suo Palermo, manca dalla trasferta sul campo dell'Atalanta. Una gara che ha dell'incredibile, non tanto per la rete realizzata nel finale da Nestorovski, quanto perchè da allora i nerazzurri non hanno più perso, e i rosa non hanno più vinto. La formazione siciliana attende la visita dello Spezia per giocarsi l'accesso agli ottavi di finale di Tim Cup, anche se la priorità del tecnico bresciano sarà quella di gestire le energie e dare spazio a chi ha giocato meno, restituendo così il ritmo partita a chi spera, con una buona prestazione oggi, di entrare in corsa per un posto anche nelle partite a venire.

Come ha rivelato in conferenza stampa lo stesso De Zerbi, non giocheranno nè Posavec Nestorovski, i quali - per motivi chiaramente diversi tra loro - sembrano essere gli unici due inamovibili in casa Palermo. Il giovane portiere croato lascerà la guardia dei pali ad un altro talento da scoprire, l'ex trapanese Fulignati, mentre al centro dell'attacco rosanero ci sarà Robin Quaison, in una posizione di "falso nove" che per lui non è del tutto inedita. Per il resto si tornerà al 4-3-3, con il talento di casa Lo Faso e l'ungherese Sallai a completare il tridente offensivo. Centrocampo ancora una volta rivoluzionato, con Gazzi che dovrebbe tornare dopo la panchina di domenica scorsa: al fianco dell'ex granata dovrebbero agire Bouy e Hiljemark, quest'ultimo rimasto anch'esso a guardare tutta la gara dello scorso turno di campionato, al "Barbera" contro la Lazio. La difesa ritroverà un altro "panchinato" di tre giorni fa, ovvero Rispoli, che agirà a destra con il giovane Pezzella sull'out mancino e la coppia centrale con ogni probabilità composta da Vitiello e Goldaniga, quest'ultimo indisponibile per squalifica domenica prossima a Firenze.

In casa Spezia c'è la voglia di invertire una tendenza decisamente negativa nelle ultime gare, con una sola vittoria ottenuta nelle ultime cinque partite di campionato. Mister Mimmo Di Carlo andrà a varare una squadra decisamente rivoluzionata rispetto alle gare disputate in cadetteria. Tra i pali verrà confermato l'argentino Chichizola, che durante l'estate era stato ad un passo proprio dall'arrivo in Sicilia. Esperienza sulle corsie laterali della difesa con Valentini e Migliore, mentre i giovani Ceccaroni e Galli saranno i centrali. Terzetto di centrocampo con il dinamismo di Deiola, la voglia di fare bene di Vignali e l'esperienza dell'ex barese Sciaudone, mentre il tridente d'attacco sarà composto da diversi volti "inediti" per questa stagione: Baez e Cisotti, infatti, dovrebbero essere affiancati da Mastinu.