Palermo, parla la forza motrice ungherese: Balogh scalpita, Sallai vuole la vittoria

I due magiari della formazione rosanero sperano di poter ottenere altri tre punti nella sfida di domenica contro l'Atalanta.

Palermo, parla la forza motrice ungherese: Balogh scalpita, Sallai vuole la vittoria
Palermo, parla la forza motrice ungherese: Balogh scalpita, Sallai vuole la vittoria

Norbert Balogh spera di aver finalmente ritrovato il campo con quella continuità che non ha mai avuto in questi suoi primi dodici mesi al Palermo. È infatti passato ormai un anno da quando l'altissimo attaccante ungherese ha fatto la sua comparsa nel nostro campionato, e lo spezzone giocato nel finale della gara vinta contro il Crotone potrebbe aiutarlo a tornare nelle rotazioni, ora gestite da Diego Lopez: "Abbiamo fatto quattro punti importanti - ha dichiarato Balogh nell'intervista ripresa sul sito ufficiale del Palermo -, la squadra ora sta meglio perchè siamo saliti un po' in classifica e in allenamento siamo un po' più sereni. La squadra sta giocando meglio anche sul piano tattico sia a Napoli che con il Crotone, spero che continueremo così perchè la partita di domenica contro l'Atalanta la giochiamo per vincere. Questa situazione è decisamente migliore anche per il rapporto con i tifosi, che vengono sempre allo stadio ad incitarci. A Napoli abbiamo fatto una bella partita, tatticamente siamo stati molto concentrati e abbiamo lavorato in maniera costante, così come in allenamento".

Di contro c'è un altro ungherese, Roland Sallai che sta aspettando solo il momento giusto per rientrare in gruppo, e di conseguenza nelle suddette rotazioni, in modo da dare una mano al Palermo di Diego Lopez: "Sto molto meglio grazie allo staff medico - ha dichiarato l'allievo della Ferenc Puskas Academy sempre per il sito ufficiale - , sto recuperando dall'infortunio e voglio tornare in campo al più presto. Con i compagni mi trovo molto bene, e anche con il mister Lopez: è un allenatore positivo e con idee chiare. I quattro punti che abbiamo ottenuto ci hanno reso molto felici. Palermo è una città che mi piace, soprattutto Mondello e anche fare una passeggiata in centro nel mio tempo libero. Contro l'Atalanta sarà una partita difficile e lo sappiamo, ma abbiamo la fiducia giusta per fare una bella prestazione".