Serie A - Il Palermo manda l'Empoli in Serie B. Al "Barbera" finisce 2-1

I rosanero vincono la sfida contro i toscani realizzando due gol nell'ultimo quarto d'ora. Prima Nestorovski ha portato in vantaggio i siciliani, poi Bruno Henrique ha raddoppiato. Vano il gol nel finale di Krunic

Palermo
2 1
Empoli
Palermo: Fulignati; Cionek, Goldaniga, Gonzalez; Rispoli, Ruggiero (Henrique, min.60), Jajalo (Balogh, min.74), Chochev, Aleesami; Diamanti (Lo Faso, min.82); Nestorovski. A disp: Posavec, Marson, Trajkovski, Silva, Sallai, Sunjic, Giuliano, Morganella. All. Bortoluzzi
Empoli: Pelagotti; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; Krunic, Dioussè, Croce; Zajc (Pucciarelli, min.60); Maccarone (Marilungo, min.58), Thiam. A disp: Pugliesi, Meli, Zambelli, Dimarco, Mauri, Veseli, Barba, Cosic, Tello, Mchelidze. All. Martusciello
SCORE: 1-0, min. 76, Nestorovski. 2-0, min. 84, Henrique. 2-1, min. 87, Krunic.
ARBITRO: Nicola Rizzoli (ITA). Ammoniti Aleesami (min. 11), Bellusci (min. 38), Dioussè (min. 49), Laurini (min. 66), Costa (min. 67), Diamanti (min. 69), Chochev (min. 92)
NOTE: Partita valida per la 38ma ed ultima giornata di Serie A Tim 2016/17. Stadio "Renzo Barbera", Palermo.

Il Palermo fa suo il match contro l'Empoli e chiude come meglio non potrebbe questa stagione di Serie A Tim 2016/17. I toscani con questa sconfitta retrocedono in Serie B. Gli uomini di Martusciello palesano fin da subito tutto il proprio stato di tensione, infatti non riescono mai a costruire azioni degne di nota. Il Palermo si limita a contenere le avanzate toscane, non riuscono a proporre nulla nella fase offensiva. Nel secondo tempo l'Empoli aumenta la pressione costruendo occasioni con Maccarone, Thiam e Krunic. Nel momento migliore degli azzurri arriva il gol che gela le speranze salvezza dei toscani. Nestorovski sfrutta al meglio un cross di Rispoli e batte Pelagotti. Dopo 6 minuti i siciliani raddoppiano con Bruno Henrique, che sfrutta un errore di Dioussè. Nel finale Krunic prova a riaccendere le speranze degli empolesi, che però non riescono più a trovare il fondo della rete. Le due squadre si ritroveranno quindi nella prossima stagione nel campionato di Serie B.

Martusciello, proprio per evitare questo tipo di sorprese, aveva deciso di affidarsi ai propri uomini migliori, con Zajc in appoggio a Thiam e Maccarone nel 4-3-1-2. Bortoluzzi invece ha preferito affidarsi al 3-5-1-1 con Diamanti in sostegno all'unica punta Nestorovski.

La prima occasione del match è per l'Empoli con Thiam, che viene servito col contagiri da Dioussè, ma il n.27 toscano al momento di concludere pecca di precisione spedendo la sfera sul fondo. La medesima azione si ripete tre minuti più tardi, ma anche in questo caso il centravanti azzurro non centra la porta avversaria, infatti la sfera sorvola non di poco la traversa. Al 26' gli uomini di Martusciello vanno vicinissimi al vantaggio con Krunic che si accentra dalla destra e scarica in porta un gran mancino, che viene disinnescato in tuffo da Fulignati. Poco dopo il portiere siciliano viene nuovamente impensierito da Bellusci, che prova a superarlo con un colpo di testa su azione d'angolo, ma il n.68 rosanero riesce a bloccare la sfera senza problemi. Al 36' l'Empoli sfiora il vantaggio con Zajc, che s'incarica della battuta di un calcio di punizione da buona posizione, ma il tiro del n.17 toscano viene disinnescato in tuffo dall'estremo difensore avversario. Il trequartista sloveno si rende nuovamente pericoloso poco dopo, rubando palla a Gonzalez ed andando alla conclusione col mancino dall'interno dell'area, ma il tiro del giocatore empolese si perde incredibilmente sul fondo. Su questa occasione per i toscani si chiude la prima frazione di gioco. Le due squadre vanno quindi negli spogliatoi sul punteggio di 0-0.

Il secondo tempo si apre con l'Empoli riversato in attacco alla ricerca del gol del vantaggio. Maccarone viene servito in profondità da Krunic, il n.7 empolese tutto solo davanti a Fulignati piuttosto che tirare preferisce passarla al meglio piazzato Croce che però viene chiuso dalla retroguardia rosanero. Il n.11 toscano si rende poi protagonista di un ottimo cross all'interno dell'area di rigore avversaria, sul quale arriva Thiam che costringe Fulignati alla deviazione in calcio d'angolo. Al 68' Empoli vicinissimo al vantaggio: Thiam allarga il gioco per Krunic, che stoppa la palla col destro e va al tiro in diagonale, ma la conclusione del n.33 azzurro sfiora solamente il palo destro della porta difesa da Fulignati. Al 73' ancora uomini di Martusciello pericolosi con Marilungo, che va al cross verso Thiam, il quale indirizza la sfera verso la porta avversaria, ma la palla termina di poco a lato. Il Palermo si fa vedere in avanti solamente ad un quarto d'ora dal termine con Henrique che va alla conclusione dalla distanza, ma il suo tiro si spegne non di poco sul fondo. E' il preludio al gol che arriva al 77': Rispoli va al cross dalla fascia destra per Nestorovski, che salta in mezzo ai due difensori centrali dell'Empoli e batte Pelagotti. Il centravanti macedone va vicino alla doppietta un minuto dopo, ma il suo tocco sotto viene respinto con ottimi riflessi dall'estremo difensore avversario. All'85' il Palermo chiude la contesa: Dioussè sbaglia il passaggio verso Croce favorendo Henrique che con un pallonetto beffa Pelagotti. A sorpresa l'Empoli la riapre all'87': cross di Laurini, sponda di Thiam e correzione in rete di Krunic. Il gol rinvigorisce i toscani che vanno vicinissimi al pareggio con Bellusci, che stacca bene di testa sul cross di Pasqual, ma l'incornata del n.6 empolese si perde di poco a lato. Si entra nei minuti di recupero con i padroni di casa che si rendono ancora pericolosi con Nestorovski, il quale va alla conclusione da buona posizione, ma il suo tiro non impensierisce Pelagotti, che blocca la sfera senza problemi. E' l'ultima emozione della partita che termina con la vittoria del Palermo per 2-1 e conseguente retrocessione dell'Empoli in Serie B.