Diretta Parma - Udinese in il risultato della partita di Serie A (1-0)

Diretta Parma - Udinese in il risultato della partita di Serie A (1-0)
Parma
1 0
Udinese
Parma : (4-3-3): Mirante, Cassani, Santacroce, Costa (Mendes min.48), Feddal, Nocerino, Lodi, Mauri (Gobbi min.75), Varela, Coda (Belfodil min.67), Ghezzal. All.Donadoni
Udinese : (3-4-2-1): Karnezis, Wague, Danilo, Bubnjic (Allan min.45), Pasquale, Badu, Guilherme, Widmer, Aguirre (Thereau min.45), Bruno Fernandes (Geijo min.78), Di Natale. All.Stramaccioni
SCORE: 1-0 min.70 Varela
ARBITRO: Cervellera ammonisce Wague (min.11), Mauri (min.21), Varela (min.54)
NOTE: Recupero 24° giornata, al Tardini in campo Parma e Udinese

20.30 - Per questa sera è tutto. Johnathan Scaffardi e Vavel Italia vi ringraziano per aver seguito la partita in nostra compagnia. Le dirette su VAVEL non finiscono qui, in corso la gara di Liga tra Barcellona e Almeria e la semifinale di Coppa Italia tra Napoli e Lazio. Vi accompagnano nel viaggio Alessandro Cicchitti e Arianna Radice. 

20.25 - Passando all'analisi dell'incontro, Parma più pimpante nei primi 45 minuti, con Varela, Nocerino e Coda sugli scudi. Le mosse di Stramaccioni cambiano la gara nel secondo tempo, Allan e Thereau danno "peso" all'Udinese e il Parma va in affanno. Nel tratto di maggior spinta ospite, il gol del portoghese. Un traversone di Varela dalla destra, sfiorato da Belfodil, si insacca alle spalle di Karnezis. La rete rinvigorisce il Parma, l'Udinese perde la spinta giusta e i ducali conducono in porto il vantaggio. 1-0 e applausi. 

Dopo quasi cinque minuti di recupero, arriva il triplice fischio. Il Parma trova un'inattesa affermazione nella ripresa, grazie alla rete di Varela, l'Udinese incappa nel settimo K.O esterno, dopo una prova sottotono, ravvivata solo dai primi minuti della ripresa. 

Ultimo minuto al Tardini. 

90' - Cassani mette un pallone dalla destra, Belfodil tocca ma non riesce a colpire verso la porta! Gobbi completamente libero alle spalle dell'algerino.

90' - 4 di recupero. 

88' - Il Parma, dopo il vantaggio, sembra riuscire a gestire meglio la gara. Possesso palla, con l'Udinese che vede scorrere le lancette e si fa prendere dalla foga. 

86' - Mirante perfetto in uscita su Wague. Presa alta, sicura. 

Qualche problema al ginocchio per Mirante, ghiaccio per il portiere di casa. Donadoni carica la squadra, il Parma vicino al quarto successo in stagione. 

82' - Mirante col piede!! Allontana il pallone messo di testa da Widmer! Thereau in agguato. 

78' - Santacroce mette in angolo il cross di Pasquale. Geijo per Bruno Fernandes, Stramaccioni osa. 

76' - Lodi imbecca Belfodil, ma l'algerino non riesce a far male col destro. 

75' - Gobbi per l'acciaccato Mauri nel Parma. 

73' - Udinese colpita nel miglior momento da un'improvvisazione di Varela, ora friulani costretti ad esporsi ulteriormente. Primo gol in Serie A per Varela.

70' - GOOOOOLLLL!!! Varela!!! Parma in vantaggio!!! Tiro-cross del portoghese, non tocca nessuno, Karnezis battuto! 0-1! Il movimento di Belfodil trae in inganno il portiere dell'Udinese. 

67' - Fuori Coda, in campo Belfodil nel Parma. 

65' - Apertura di classe assoluta di Bruno Fernandes - esterno sinistro elegantissimo - ma Guilherme impatta al volo malamente, con la palla che si spegne alta. 

64' - Parma calato fisicamente, l'Udinese, sistemata da Stramaccioni, ha in pugno la partita. 

60' - Mauri controlla, in modo acrobatico, una palla in area, ma la conclusione di sinistro è sporca e facile preda di Karnezis. 

56' - Meglio l'Udinese ora! Widmer mette il pallone basso per Di Natale, Mendes strepitoso in spaccata su Di Natale, poi Varela su Widmer, in affanno i ducali. 

54' - Ammonito per simulazione Varela, evidente il "tentativo" del portoghese. 

52' - Palla messa bene al centro da Pasqual, diverse deviazioni, nessuna decisiva. 

50' - Lodi! Questa volta la punizione è di livello, ma Karnezis ci arriva, e a due mani mette fuori. 

48' - Bruno Fernandes cerca Di Natale, ma la palla è fuorimisura e Di Natale si arrabbia.

Costa costretto ad uscire, dopo il dolore accusato già nel primo tempo. Dentro Mendes. 

47' - Udinese ridisegnata con Widmer e Pasquale più bassi, Thereau vicino a Di Natale. 

19.30 - Doppio cambio in avvio di ripresa per l'Udinese. Dentro Allan e Thereau, fuori Aguirre e Bubnjic. 

19.22 - Lodi: "Per noi è importante continuare su questa strada. Dimostrazione che il nostro gruppo è unito"

Prima frazione equilibrata, predominio territoriale del Parma, pericoloso con Coda e Nocerino, l'Udinese risponde con il palo di Bubnjic. Pari sostanzialmente giusto per quanto visto in campo, ai "punti" meglio i ducali. 

45' + 1' - Si chiude, dopo un minuto di recupero, la prima frazione. Parma e Udinese vanno al riposo sullo 0 a 0. 

43' - Splendida iniziativa di Nocerino! Scappa via a sinistra, rientra e serve al limite Varela, stop e conclusione, centrale. 

41' - Varela contiene Widmer, buona partita in contenimento del portoghese, costretto al sacrificio sulla sinistra. 

38' - Coda trova l'impatto col pallone sul traversone di Varela, ma arretrando non riesce, di testa, a trovare la porta. 

33' - Calcia male Lodi, palla bassa che incoccia sulla barriera.  

32' - Traversone teso, pericoloso di Ghezzal, sulla respinta Lodi guadagna una punizione interessante per un tocco di mano, all'apparenza involontario, di Bubnjic. 

29' - Udinese vicinissima al vantaggio! Mirante perde la palla in aria, Bubnjic colpisce il palo e sulla conclusione seguente la difesa respinge!

24' - Inserimento di Nocerino, ma piattone alto! Altra occasione Parma!

23' - Bravo Mirante a gettarsi sul pallone prima di Aguirre. Azione nata dalla perfetta verticalizzazione di Di Natale per Pasqual.

Costa sembra poter mantenere la posizione in campo, nonostante il fastidio ai flessori. 

21' - Pressione del Parma, buon impatto dei ducali. Secondo giallo della partita, questo per Mauri, che, dopo l'errore, blocca la ripartenza di Aguirre. 

17' - Problema muscolare per Costa, al suo posto pronto a entrare Mendes. Karnezis attento sulla deviazione volante di Coda nel frattempo.  

14'  - Karnezis!!! Grande risposta! Sul cross di Varela, la palla finisce a Coda, che controlla e calcia col sinistro, bravo il portiere ospite!

11' - La prima conclusione della partita è di Varela. Destro alto del portoghese. Arriva anche il primo cartellino del match. Wague punito per l'intervento in ritardo a metà campo. 

9' - L'Udinese prova a fare la partita, il Parma attende e studia ripartenze rapide. 

5' - Coda cerca Ghezzal a centroarea, ma il pallone non arriva a destinazione. 

3' - Non un grande inizio, da ambo le parti qualche errore di troppo in fase di impostazione. 

18.30 - Si parte!

18.28 - I 22 giocatori impegnati al via scendono in campo all'ordine del direttore di gara. Stretta di mano di rito, a breve il fischio d'inizio.  

18.25 - Donadoni fa il suo ingresso sul terreno di gioco, pomeriggio soleggiato a Parma, diversi posti vuoti sulle tribune. 

18.20 Donadoni invece risponde con un inedito 4-3-3, rilanciando dal primo minuto Ciccio Lodi. A difesa di Mirante, capitano per l'assenza di Lucarelli, ci sono Cassani, Santacroce, Cosa e Feddal. Il regista è Lodi, con Nocerino e Mauri che agiranno da interni di centrocampo. In attacco terzetto inedito composto da Varela (esterno destro), Coda e Ghezzal (esterno sinistro)

18.10 Analizziamo al formazione dell'Udinese, schierata da Andrea Stamaccioni con un 3-4-2-1. Tra i pali c'è, come sempre, Karnezis, in difea, viste le assenza di Hertaux e Piris, ci sono Wague e Bubnjic a fare reparto con Danilo. A centrocampo ci sono Badu e Guilherme con Widmer e Pasquale sugli esterni. Dietro Di Natale, unico punto di riferimento in avanti, ci saranno Aguirre e Bruno Fernandes

18.05 Di Natale ha rilasciato un intervista all'Arsenal, dove ha raccontato il suo rapporto con Alexis Sanchez: "Ho giocato con tanti campioni, - ha affermato - ma lui è il miglior compagno che abbia mai avuto: lo dimostrano le tappe che ha percorso nella sua carriera dopo Udine. È abbastanza facile essere una star nei piccoli club, dove la competizione non è feroce, ma confermare le proprie qualità individuali un grandi club come Barça o Arsenal è roba per pochi. Alexis è capace di fare tutto, è uno degli attaccanti più completi del mondo, può giocare ovunque: ad Udine, quando eravamo in emergenza, giocava a centrocampo. Ho sempre avuto la sensazione che non fosse mai soddisfatto del tutto per ciò che aveva raggiunto, ha voglia di sudare e migliorare sempre più: questo gli permetterà di restare al top per anni. Come me, non è un gigante, perciò credo che uno dei suoi scopi possa essere legato al migliorare sui colpi di testa…".

17.55 Bellissima giornata a Parma, con i giocatori dell'Udinese che testano il campo di gioco

17.50 Questo invece l'11 titolare del Parma:

Mirante, Cassani, Santacroce, Costa, Feddal, Nocerino, Lodi, Mauri, Varela, Coda, Ghezzal

17.45 Ecco le formazioni ufficiali! Partiamo dagli ospiti:

Udinese: Karnezis, Wague, Danilo, Bubnjic, Pasquale, Badu, Guilherme, Widmer, Aguirre, Bruno Fernandes, Di Natale

17.40 In attesa delle formazioni ufficiali, diamo un occhiata agli spogliatoi delle due squadre. Chi sarà decisivo questa sera, Mirante, capitano del Parma, o Di Natale, capitano dell'Udinese??

 17.35 Squadre arrivate al Tardini. Ecco il pullman del Parma

17.30 Buonasera e benvenuti alla diretta scritta live e di Parma - Udinese (18.30), incontro valido come recupero della 24° giornata di Serie A. Parma e Udinese si ritrovano dopo il rinvio occorso ormai diverse settimane fa a causa dei gravi problemi societari dei ducali. Due le gare da recuperare per il Parma, in primis con l'Udinese e a seguire con il Genoa, in questo secondo caso in trasferta. 

Il Parma arriva alla gara con l'Udinese dopo il pari, ottenuto nel sabato pre-pasquale, a San Siro con l'Inter. 1-1 al novantesimo, con i ragazzi di Donadoni più volte vicini al gol vittoria, contro un'Inter frastornata e in evidente confusione. Nell'occasione a segno Lila, albanese giunto a gennaio per volere di Taci. Il centrocampista, vittima di un infortunio proprio contro i nerazzurri, non è della partita questa sera. 

L'Udinese è invece reduce dal pari esterno di Marassi, con il Genoa di Gasperini. Un pari, griffato da Thereau nella ripresa, importante, conseguente a una buona prestazione di squadra, con l'Udinese capace di tenere bene il campo, costruendo diverse opportunità da rete. 

I friulani vengono da quattro risultati utili: il citato pari di Genoa, il 2-2 con la Fiorentina a Udine, lo 0-0 di Bergamo e la vittoria, per 3-2, con il Torino. L'ultima sconfitta risale alla gara con il Cesena. Per il Parma, invece, oltre al pari con l'Inter, nelle uscite recenti, stop con Torino e Sassuolo e pari a reti bianche con l'Atalanta. 

In classifica, Parma e Udinese hanno poco da chiedere. I ducali, si trovano in ultima piazza, a quota 10 dopo i tre punti di penalizzazione, e la salvezza dista addirittura 16 punti, a 9 giornate dal termine. La missione è impossibile, ovvio quindi l'intento di Donadoni, l'obiettivo è chiudere con dignità, dimostrando attaccamento alla maglia. L'Udinese vive una situazione tranquilla, la stagione, non scintillante, porta comunque in dote un cammino in grado di garantire la permanenza in A. 34 punti in 28 partite, qualosa da racimolare per la certezza matematica, ma il bottino di 12 lunghezze che divide i friulani da Cagliari e Cesena è di assoluta sicurezza.

Scoppiettante la gara d'andata, vinta dall'Udinese per 4 a 2. Emiliani in vantaggio con Mauri, prima del Di Natale show. Due gol dell'eterno attaccante spingono avanti l'Udinese, prima del pari firmato Cassano. Heurtaux e Thereau consegnano poi i tre punti a Stramaccioni.

Stramaccioni, prima della gara di questa sera "Per noi questa partita è una delle più difficili da preparare. Il clima può ingannare. Il Parma, invece, sta facendo bene, anche contro l'Inter ha meritato il pareggio. Dovremo essere molto attenti, ricordandoci che abbiamo perso 4 giocatori a Genova e che abbiamo un'altra gara ravvicinata. Difesa a 3 o a 4? Sono due possibilità che abbiamo dimostrato di saper interpretare bene. Abbiamo raggiunto una buona maturità tattica. Non cambieremo la nostra identità, anche se ci mancano diverse pedine anche a centrocampo. Certo è che l'assenza di Pinzi, tatticamente, cambia comunque qualcosa".

"Totò aveva un problemino all'adduttore sinistro ma si è allenato bene e stasera parlando con lui decideremo, in base alle sue condizioni. Se sta bene lui è la prima soluzione davanti. Bruno Peres? Ha già fatto più partite dell'anno scorso e sta lavorando per confermarsi. Il centrocampo di quest'anno è molto competitivo. Il ragazzo si sta allenando bene e questo è l'importante per me".

Donadoni chiama invece a raccolta il pubblico "Devono dare una risposta importante, per la loro dignità di tifosi, di rappresentanti della città". 

Sul campo "Mancherà anche Lila, uno dei più positivi nelle ultime settimane. Venerdì avremo notizie più precise perché si sottoporrà a esami approfonditi. Oltre ai problemi extra-campo, si aggiungono anche quelli di natura fisica. Dovremo dare ancora di più per ottenere risultati positivi. Perché sono state messe adesso tutte le partite? Non era possibile diluire gli impegni? Difficile pensare a novità di formazione: non ho tante alternative. Mi rendo conto, però, che qualche giocatore dovrebbe riposare ".

Sul futuro "Abbiamo incontrato Tommasi e i curatori fallimentari: entro il 15 aprile dovranno indicare se ci sono i presupposti per la continuazione dell’esercizio provvisorio. C’è un cauto ottimismo. Il futuro dei giocatori? Non credo ci siano i presupposti per lasciare il Parma prima della fine della stagione. I ragazzi si sentono in credito con chi ha ridotto il Parma in questo stato ma non hanno intenzione di utilizzarlo come alibi".

Formazioni - Donadoni presenta il Parma con il 3-5-1-1. Davanti a Mirante, Mendes, Costa e Feddal. Centrocampo a cinque, con Gobbi e Cassani sugli esterni, Jorquera in regia, Mauri e Nocerino interni, Ghezzal alle spalle di Coda. La presenza sulle corsie di Cassani e Gobbi porta a un facile passaggio alla difesa a 5 in caso di copertura. Gli unici dubbi riguardano il reparto avanzato, con Belfodil e Palladino in pressing su Costa. Sulle scelte di Donadoni pesano gli impegni ravvicinati, sabato c'è la Juventus. 

Ancora assente Lucarelli. Il capitano deve scontare altri due turni di squalifica. 

Diverse lacune anche nell'Udinese di Stramaccioni. L'ex Inter si affida al 3-5-2, Danilo a guidare la difesa, completata da Wague e Bubnjic. Badu, Allan e Guilherme in mezzo, con Gabriel Silva e Widmer sulla fasce, Di Natale e Thereau davanti. Fuori Pinzi, Heurtaux e Domizzi nell'Udinese, oltre a Kone. Di Natale è in ballottaggio con Perica, Pasquale insidia Gabriel Silva. 

Nel prossimo turno, Parma atteso sabato, alle ore 18, dalla Juventus, Udinese impegnata domenica alle 15 con il Palermo.