Caso Mirante - Higuain, il portiere del Parma chiude la vicenda

Intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, il portiere del Parma ha messo la parola fine sulle polemiche che hanno accompagnato la fine di Parma-Napoli. Si chiude così la vicenda che l'ha visto protagonista con l'attaccante del Napoli Gonzalo Higuain.

Caso Mirante - Higuain, il portiere del Parma chiude la vicenda
Caso Mirante - Higuain, il portiere del Parma chiude la vicenda

Pace è fatta. Antonio Mirante scrive la parola fine allo scontro verbale avuto al termine di Parma-Napoli di domenica pomeriggio con Gonzalo Higuain. Uno scambio di battute, che a fine gara vengono facilmente travisate da una parte e dall'altra. Tensioni, polemiche e soprattutto tante chiacchiere da bar che forse sarebbe stato meglio evitare e parlare di calcio.

Fatto sta che a due giorni dall'accaduto il primo a metterci una pietra sopra è lo stesso portiere del Parma, che ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli analizza così l'accaduto: "Dopo la partita Gonzalo mi ha mandato un sms, ci siamo sentiti e ci siamo chiariti. Per me al triplice fischio era già finito tutto, c'è stato un parapiglia finale che nel calcio si era già visto. Non conta nulla quanto accaduto, è stato solo il nervosismo del momento. Era una partita importante per il Napoli, noi eravamo tesi per la situazione che tutti conoscete. Sono saltati un pò i nervi, ma nulla di grave".

Oltre allo scontro con Higuain, attorno al portiere di origine napoletana si erano scatenate una serie di accuse per aver esultato mentre la curva parmense inneggiava al Vesuvio"E' una cosa che mi fa schifo. Sentirmi accusato di una cosa del genere è assurdo. Mi viene lo schifo essere accostati a certi tipi di comportamenti. Io simpatizzo per il Napoli, un atteggiamento del genere non sarebbe stato così coerente. Anche perchè sono nativo di Castellammare, figuriamoci se io posso incitare la curva durante un coro così vergognoso. Io ho salutato la curva e basta".

Si passa al campo ed alla sfida che vedrà impegnato il Napoli giovedì contro il Dnipro. Mirante coglie l'occasione anche per scagionare l'amico e compagno di squadra Palladino, che nel finale di gara avrebbe detto "spero che il Napoli non passi il turno in Europa League": "Giovedì tiferò Napoli, perchè è una squadra italiano. Chiaramente io tifo Juve Stabia, non mi vergogno a dirlo, ma ho simpatia per il Napoli. Con Higuain non ho nessun problema, a Natale ho regalato proprio una sua maglia ad alcuni studenti di Nola. Mi dispiace quanto accaduto, anche a Palladino sono state affibbiate frasi non sue. Forse c'è qualcuno che vuole mettere in cattiva luce me e lui che siamo campani".

Infine, chiude con una battuta sulla multa arrivata ad Higuain di 10mila euro da parte del giudice sportivo: "Per chiudere la questione dico a Gonzalo che sono disposto a fare a metà con lui questa multa. Facciamo 5mila euro a testa e chiudiamola così".