Pescara, parla Oddo: "Con il Sassuolo non è l'ultima spiaggia"

Il tecnico biancazzurro ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di domani con il Sassuolo.

Pescara, parla Oddo: "Con il Sassuolo non è l'ultima spiaggia"
Pescara, parla Oddo: "Con il Sassuolo non è l'ultima spiaggia" (Fonte foto: Pescara Calcio)

Prima le parole di vicinanza all'Hotel Rigopiano, poi la partita con il Sassuolo. E' un Massimo Oddo a due facce quello che si presenta in conferenza stampa in vista del match di domani contro i neroverdi, un match importantissimo ma non decisivo secondo l'allenatore degli Abruzzesi - i quali hanno vinto la loro unica partita, anche se a tavolino, proprio contro gli uomini di dell'ex Di Francesco, che a Pescara ha ottenuto una promozione in B. 

Sulla tragedia dell'Hotel Rigopiano, Oddo si è così espresso: "Siamo rimasti tutti colpiti da quello che è successo a Rigopiano dove due mesi fa siamo stati anche ospiti, siamo vicini. Contentissimi per tutti i salvati. Ha senso giocare? Se per ogni evento negativo ci si dovesse fermare non avrebbe più senso nulla".

Poi Oddo si concentra sulla partita che aspetta la sua squadra: "Abbiamo tanti indisponibili, valutiamo oggi i febbricitanti e Gilardino. La rifinitura ci dirà. Bahebeck sta bene, Muntari non è disponibile per problemi di tesseramento. È indietro rispetto agli altri, ovviamente, con una settimana di buon lavoro può essere al pari degli altri. Non è partita da ultima spiaggia, abbiamo un obiettivo ben preciso e puntiamo a quello. Dobbiamo provare a far punti ovunque e contro chiunque. Siamo certi di poter riaprire il campionato. Tutte le partite fino alla fine sono importanti. Ci siamo allenati bene nonostante tutto quello che è successo. Mi aspetto un Sassuolo equilibrato, che ha avuto molti problemi in stagione ma che resta una squadra da tasso tecnico importante". 

La salvezza però non passa solo per il match di domani: "Puntiamo a recuperare entusiasmo e lo possiamo fare solo vincendo. Una vittoria potrebbe essere un vero spartiacque. Voglio essere ottimista, abbiamo 9 punti da recuperare ma una gara da recuperare. Vincendo domani e con la Fiorentina si riapre tutto. Ci crediamo. Massima fiducia nel mio gruppo." 

E poi chiude con il mercato: "Non ne parlo. La società sa di cosa abbiamo bisogno, nulla di eclatante. Quello che succederà da qui alla fine sarà per migliorarci. Cristante via? Non lo so, per noi è un giocatore importante. Noi abbiamo bisogno di gente che crede in quel che facciamo e crede fortemente nella salvezza", chiude Oddo.