Pescara - Bizzarri va all'Udinese, Benevento su Memushaj

L'estremo argentino firmerà domani con il club friulano, mentre in attacco spunta Cappelluzzo.

Il Pescara continua a lavorare sul mercato in entrata per regalare a al tecnico boemo Zdenek Zeman una rosa già pronta dal ritiro che partirà tra un mese. Il club biancazzurro, però, deve pensare anche alle cessioni. Verrà sfoltita la rosa, ed il primo a salutare sarà Albano Bizzarri: secondo TMW, infatti, l'ex portiere del Chievo dovrebbe firmare un contratto con l'Udinese della durata di un anno visto che l'estremo argentino va per i quarant'anni. Non più giovanissimo, forse quella friulana potrebbe essere la sua ultima esperienza da giocatore. Dunque, spazio a Fiorillo per la prossima stagione anche se sulle sue tracce c'è la Spal che si sta già attivando per il dopo Meret.

A centrocampo ha firmato Palazzi ma può lasciare Ledian Memushaj visto che il centrocampista albanese è richiesto da molte squadre sia all'estero che in Italia, come ad esempio il Bologna ed il Cagliari. L'ultima, in ordine di tempo, è il Benevento, anche se per ora non c'è stato nessun contaatto tra il club campano e l'entourage del giocatore, il quale ha disputato due campionati di Serie B e uno di Serie A con la maglia biancazzurra. In stallo, invece, le altre operazioni, con Ganz più lontano a causa dell'inserimento prepotente del Genoa. L'alternativa, come riporta PS 24, potrebbe essere rappresentata da Cappelluzzo, attaccante di proprietà del Verona che ha vestito la maglia biancazzurra nell'anno della promozione con Oddo.

Tra pochi giorni ci saranno nuovi contatti con l'Atalanta per discutere il futuro di Latte Lath e Capone ma anche di Vido e Pessina che sono nel mirino della Dea, con la sorpresa dello scorso torneo, Coulibaly, che potrebbe rientrare nell'affare. Con il 1 luglio che si avvicina sempre più, anche il mercato abruzzese sta entrando nel vivo. L'obiettivo degli adriatici è di risalire prontamente in Serie A, seppur quello che partirà il prossimo agosto sarà uno dei tornei cadetti più impegnativi, duri, degli ultimi anni.