Serie B - Gol ed emozioni all'Adriatico: 3-3 tra Pescara e Ternana

La squadra di casa va in doppio vantaggio con Valzania e Pettinari, gli ospiti rimontano con Montalto, Tremolada e Valjent ma nel finale Valzania fissa il punteggio sul 3-3.

Serie B - Gol ed emozioni all'Adriatico: 3-3 tra Pescara e Ternana
Serie B - Gol ed emozioni all'Adriatico: 3-3 tra Pescara e Ternana - twitter -
PESCARA
3 3
TERNANA
PESCARA: FIORILLO; ZAMPANO, FORNASIER, PERROTTA, CRESCENZI (83' MAZZOTTA), BRUGMAN, CARRARO, VALZANIA, BENALI, PETTINARI, MANCUSO (54' CAPONE). ALL. ZEMAN
TERNANA: PLIZZARI; SIGNORINI, GASPARETTO, VALJENT, DEFENDI (13' FAVALLI), PAOLUCCI, TREMOLADA (81' VITIELLO), VARONE, TISCIONE (70' FINOTTO), MONTALTO, CARRETTA. ALL. POCHESCI
SCORE: 3-3. 1-0 29' VALZANIA, 2-0 46' PETTINARI, 2-1 48' MONTALTO, 2-2 57' TREMOLADA, 2-3 75' VALJENT, 3-3 92' VALZANIA
ARBITRO: ROS AMMONITI: VALZANIA, CARRARO (P), GASPARETTO, SIGNORINI, TREMOLADA, TISCIONE (T) ESPULSI: PERROTTA (P), SIGNORINI (T)
NOTE: STADIO ADRIATICO INCONTRO VALIDO PER LA DICIASSETTESIMA GIORNATA DI SERIE B

Sei gol, due rossi e un punto per parte in Pescara-Ternana, match valido per la diciassettesima giornata del campionato di Serie B. Primo tempo favorevole ai padroni di casa che giocano bene e chiudono con il doppio vantaggio grazie ai gol di Valzania e Pettinari. Nella ripresa tutto un altro copione perché nel giro di dieci minuti la Ternana pareggia con Montalto e Tremolada che ribatte il suo calcio di rigore parato da Fiorillo, espulso Perrotta nell'occasione. Poco dopo arriva il 2-3 con Valjent. Nel finale si ristabilisce la parità numerica (espulso Signorini) e al 92' il Pescara pareggia con Valzania.

Risultato che scontenta entrambe le squadre visto che gli abruzzesi salgono a quota 21 e la Ternana a 17.

IL RACCONTO DELLA GARA

Per quanto concerne il capitolo formazioni 4-3-3 per il Pescara col tridente d'attacco composto da Benali, Pettinari e Mancuso mentre la Ternana risponde col 3-4-3 con Tiscione, Montalto e Carretta a comporre il reparto offensivo. 

Parte bene il Pescara che dopo dieci minuti va ad un passo dal gol con Valzania che calcia dai 25 trovando la risposta di Plizzari. Sulla respinta c'è Mancuso che calcia clamorosamente addosso all'estremo ospite. Poco dopo primo cambio forzato per la Ternana con Favalli per Defendi. Al 20' padroni di casa vicini ancora al vantaggio con Benali che dall'interno dell'area calcia col destro a botta sicura ma Plizzari salva in qualche modo. Dall'altra parte chance per gli ospiti con Carretta che, sugli sviluppi di un cross da destra, colpisce di testa a botta sicura ma la sfera termina di poco a lato.

Al 29', però, il Delfino passa meritatamente in vantaggio con Pettinari che controlla bene in area e appoggia per l'accorrente Valzania che col mancino batte Plizzari, 1-0. Poco più tardi Pescara ad un passo dal raddoppio con Pettinari che mette al centro però Benali il quale colpisce di testa da ottima posizione ma Plizzari c'è. Nel finale di tempo, però, raddoppia la squadra di Zeman con una bellissima azione: Zampano corre sulla destra e mette al centro per Pettinari che di testa non può proprio sbagliare, 2-0 e primo tempo agli archivi.

Nella ripresa parte forte la Ternana che al 48' accorcia con Carretta che mette al centro per Montalto il quale deve solo accompagnare il pallone in porta, 2-1. La risposta del Pescara è immediata con Brugman che pennella col destro su punizione ma la sfera colpisce la traversa. Al 57', però, episodio che cambia la partita con Tremolada che calcia a botta sicura ma Perrotta respinge col braccio. L'arbitro non ha dubbi e assegna il rigore con annesse espulsione del difensore di casa. Dal dischetto Fiorillo ipnotizza Tremolada ma sulla respinta il numero 16 insacca col destro, 2-2. Dopo il gol del pareggio la Ternana prende campo e cambia con Finotto per Tiscione.

Al 70' torna a farsi vedere il Pescara con Capone che si accentra e calcia col destro ma Plizzari devia in angolo. Poco dopo, però, la Ternana completa la rimonta con Valjent che, dopo una serie di rimpalli, insacca col mancino per il 2-3. Al 77' gli uomini di Pochesci restano in dieci per il rosso a Signorini ma poco dopo sfiorano il poker con Finotto che parte da sinistra, punta la porta e calcia col destro ma Fiorillo respinge. Nel finale, però, il Pescara trova il pareggio con Valzania che, dal limite, esplode un destro che non lascia scampo a Plizzari, 3-3 e fischio finale. All'Adriatico termina con un pari che scontenta entrambe le squadre.