Nainggolan, il futuro parla inglese

Il futuro del centrocampista belga potrebbe essere lontano dall'Italia. Dopo Cagliari e Roma, sembra essersi scatenato un derby tra le due fazioni di Manchester per il centrocampista di origini indonesiane. Ecco la situazione.

Nainggolan, il futuro parla inglese
Nainggolan, il futuro parla inglese

Tra i due litiganti, il terzo gode. E' risaputo, ed anche se tra Roma e Cagliari i rapporti in termini di dirigenza in sede di mercato è abbastanza positivo, le due società sono sempre protagoniste di un dibattito che tiene banco da un pò di mesi: il riscatto di Radja Nainggolan da parte dei giallorossi. Un accordo mai trovato del tutto, con ognuno che tirava acqua al proprio mulino: la richiesta sempre maggiore dei sardi, forti delle prestazioni del mediano belga, e quella al ribasso di Sabatini. Ciò nonostante, nel corso di questo anno e mezzo dal trasferimento dall'isola alla capitale, la querelle Radja non ha ostacolato la riuscita di altri affari tra le due squadre: in bilico, appesi ad un filo, ci sono ancora gli eventuali riscatti da parte della Roma di Davide Astori, per 5 milioni circa e Victor Ibarbo per 12,5. Ma queste sono altre storie. 

Torniamo al moicano belga di origini indonesiane. Il terzo gode, dicevamo. Ed il terzo, in questo caso specifico, sembra essere il Manchester United. Van Gaal è alla ricerca di un mediano con le caratteristiche di rottura, ma anche dinamico e di inserimento, come Nainggolan. Un temperamento che sarebbe perfetto nell'inferno di Old Trafford, teatro dei sogni e di battaglie memorabili. Tuttavia, l'affare non è cosi facile. Non per i costi dell'operazione (ma non sarebbe un problema per i proprietari multimilionari dei Red Devils) che sembrerebbero aggirarsi attorno ai 40 milioni (una cifra eccessiva n.d.r), ma per la concorrenza sfegatata da parte di una rivale su tutte: i cugini dell'altra metà di Manchester. I Citizens potrebbero rompere le uova nel paniere dei diavoli rossi e provare ad intromettersi nella trattativa. 

Un'eventuale offerta di tale portata, farebbe vacillare e non poco entrambe le società italiane, che dovrebbero dividersi equamente l'importo ed evitare, aspetto non meno importante, di andare alle buste e rischiare di perdere un introito cosi importante. 

Un altro aspetto da non sottovalutare è quello del contratto del calciatore. Come succede spesso in questo periodo di crisi del calcio italiano, lo stipendo che andrebbe ad offrire la Roma per il rinnovo dell'attuale contratto sarebbe di molto inferiore rispetto ad una qualsiasi offerta dei nuovi acquirenti. Nainggolan sta trattando si il rinnovo con Sabatini e Pallotta, ma un'offerta di questo tipo, da questo genere di squadra, di certo non lascerebbe indifferente l'ex centrocampista del Cagliari

Il futuro di Nainggolan potrebbe essere, dunque, lontano dall'Italia. Sardegna prima, Lazio poi, con un cambio di rotta che porterebbe direttamente in Inghilterra, al Teatro dei Sogni. Radja è pronto a sognare.