Duello Capitale, la Roma risponde ad una Super Lazio

Dopo le brutte prestazioni dell'ultima giornata si riprendono Lazio e Roma. I biancocelesti battono con un sonoro 4-0 il Parma, mentre i giallorossi tonano alla vittoria sul campo del Sassuolo

Duello Capitale, la Roma risponde ad una Super Lazio
Duello Capitale, la Roma risponde ad una Super Lazio

Continua a tenere banco in Serie A il duello per la Champions League tra Roma e Lazio. I biancocelesti si riprendono dopo il pareggio casalingo contro il Chievo e asfaltano il Parma con una grandissima prestazione: finisce 4-0 all'Olimpico. Torna a vincere anche la Roma, che ritrova gioco e risultato. I giallorossi si impongono contro il Sassulo con un'ottima prestazione, rifiliando 3 gol agli emiliani. Le squadre della capitale staccano nuovamente il Napoli, che giocherà domani sera a Empoli.

Lazio - Parma 4-0, Parolo, Klose, Candreva, Keita

Parte fortissimo la Lazio, che prova a mettere subito le cose in chiaro prendendo le redini del gioco. La squadra di Pioli vuole mettersi subito alle spalle il pareggio di domenica scorsa, e si spinge in avanti, rischiando qualcosa in contropiede. Infatti Palladino, sfruttando una ripartenza di Belfodil, arriva al tiro dal limite ma Marchetti è attentissimo e blocca la sfera. L'azione del Parma è soltanto un fuoco di paglia, ed i biancocelesti danno l'accelerata decisiva, decidendo la partita in 6 minuti. E' Parolo ad aprire la festa del gol al 10° minuto con un bellissimo tiro dal limite che si spegne all'incrocio dei pali. Non poteva mancare poi il gol di Miro Klose che approfitta di una corta respinta di Mirante. Al 16° arriva poi il 3-0 di Candreva, bravissimo a sfruttare un errore in impostazione dei ducali e ad involarsi tutto solo verso la porta di Mirante battendolo con un tiro preciso. La Lazio si limita ad amministrare la partita seza problemi, trovando poi nel finale anche il gol del 4-0 con Keita. Dimostrazione di forza della squadra di Pioli, che resta così al secondo posto, salendo a 62 punti.

Sassuolo - Roma 0-3, Doumbia, Florenzi, Pjanic

La partita della Roma non inizia nel migliore dei modi: nell'immediato pre-partita Keita deve dare forfait, stravolgendo i piani di Garcia, che è costretto a cambiare modulo rimpiazzandolo con Doumbia. Ad inizio partita il Sassuolo prova ad imporre il suo gioco, ma sono i giallorossi a trovare zampata vincente: Florenzi trova il fondo e mette al centro per Doumbia che anticipa Cannavaro e di testa mette la palla all'incrocio. Il gol è un toccasana per la squadra di Garcia, mentre mette K.O. il Sassuolo. La squadra di Eusebio Di Francesco di disunisce lasciando tanto spazio alle velocità degli attaccanti giallorossi, che ne approfittano e raddoppiano. Questa volta è Florenzi ad andare in gol con una splendida giocata: il numero 24 si libera di un uomo e fa partire un destro micidiale che non lascia scampo a Consigli; palla all'incrocio e Roma sul 2-0. I padroni di casa dopo il gol di Florenzi si siedono ulteriormente, concedendo il pallino del gioco ai giallorossi, che dimostrano finalmente la tranquillità persa nelle scorse uscite. Nella ripresa Fi Francesco manda in campo Zaza, che prova in più occasioni a riaprire la partita, ma De Sanctis è insuperabile. Al 75° minuti i giallorossi trovano poi il gol che mette in ghiaccio la partita. Azione insistita di Gervinho, che anche sfruttando un rimpallo, supera due uomini e mette al centro per Pjanic che di potenza mette la palla in rete. Il finale è pura amministrazione per la Roma, che risponde presente alla Lazio, mettendo molto più pepe al finale di campionato