Roma, Iago Falque si presenta: "Merito questa opportunità, sono maturo"

L'ala prelevata dal Genoa si presenta nel primo giorno di ritiro a Pinzolo. Queste le parole del funambolo offensivo che ha stregato Sabatini e Garcia.

Roma, Iago Falque si presenta: "Merito questa opportunità, sono maturo"
Roma, Iago Falque si presenta: "Merito questa opportunità, sono maturo"

Primo giorno di ritiro in casa Roma, che nel pomeriggio (alle 16 circa) di ieri è arrivata a Pinzolo, dopo un lungo viaggio in treno dalla Capitale. Primo giorno di ritiro che significa anche presentazione dei nuovi arrivati, in questo caso, uno soltanto: Iago Falque è l'unico innesto, per il momento, della Roma di Rudi Garcia, oltre a quei calciatori, come Romagnoli, che sono rientrati dai rispettivi prestiti. 

L'ex attaccante esterno del Genoa ha parlato ai microfoni della carta stampata, parlando dei propositi con la nuova maglia e delle ambizioni con il club giallorosso: "Prime impressioni? Ho avuto poco tempo ma sono molto contento e ho voglia di cominciare. Secondo posto scontato? La Roma deve puntare al massimo, stiamo lavorando per raggiungere la Juve. Come mai ho iniziato così tardi a impormi nel calcio? Prima non avevo la maturità che ho avuto nell’ultimo anno e mezzo la scorsa è stata la mia migliore stagione. Qui voglio dimostrare di saper giocare ad alti livelli". 

Dalla presentazione all'aspetto tattico e ambientale, con le pressioni di una piazza come Roma che saranno molto diverse rispetto alla più pacata Genova: "Dove posso giocare? L’anno scorso ho giocato esterno destro è quello è il posto che mi piace di più ma se il mister vuole qualcosa di diverso sarò a disposizione. Se supererò le pressioni? Qui è un posto in cui le pressioni ci sono ma va bene così. Spero di poter fare bene. Ambizioni? Penso che la fiducia e la maturità mi daranno la possibilità di dimostrare di poter giocare a questi livelli. Il mio obiettivo personale è vincere oltre che giocare bene e fare gol. In tutte le competizioni che giocheremo, la Roma può e deve puntare sempre in alto. Dobbiamo pensare a noi e cercare di fare un passo avanti, gli altri non ci riguardano. Abbiamo una squadra che può competere con tutti". 

Riguardo all'eventuale rapporto con l'allenatore francese, l'attaccante spagnolo ha così sentenziato: "Con lui non ho parlato ancora di tattica ma mi conoscono e se mi hanno preso sanno bene perché". 

Infine, l'ex Genoa, analizza la sua crescita, tecnica, tattica ed anche come uomo, oltre che giocatore. Ecco le sue parole a tal proposito:  "Prima non avevo questa maturità. Lo scorso è stato il mio migliore anno, ma tutta la squadra ha fatto bene. Oggi ho l’opportunità di dimostrare che posso giocare a questi livelli. Penso che il punto più importante è la fiducia avuta in questo ultimo periodo. Quando sono arrivato in Italia nessuno credeva che potessi fare bene. A Roma arrivo con la stessa voglia". 

In attesa dei botti di mercato, con la società che sembra sempre più vicina ad acquisire Baba dall'Augsburg, con il quale è saltato l'incontro previsto per ieri, ma le società sono in perenne contatto (domanda 25 milioni, offerta giallorossa 18), e soprattutto Edin Dzeko dal Manchester City: il bosniaco è sempre in lista di sbarco e qualora la Roma dovesse ricevere un tesoretto dalle eventuali cessioni di Destro, Gervinho ed eventualmente Romagnoli, Sabatino non dovrebbe farsi scappare il colpo in attacco. L'alternativa è sempre Mitrovic