Frosinone-Roma, il derby che non ti aspetti

La promozione a sorpresa dei ciociari ha aumentato a tre il numero delle squadre di Serie A provenienti dal Lazio. Oggi due di esse si incontrano in una non stracittadina, ma comunque una gara sentita.

Frosinone-Roma, il derby che non ti aspetti
Frosinone-Roma, il derby che non ti aspetti
Frosinone
Roma / 18.00
Frosinone: (4-3-3): Leali; Rosi, Blanchard, Diakitè, Pavlocic; Gori, Gucher, Chibsah; Paganini, Ciofani, Soddimo. Allenatore: Roberto Stellone.
Roma / 18.00: (4-3-1-2): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; De Rossi, Keita, Nainggolan; Totti; Dzeko, Salah. Allenatore: Rudi Garcia.

La Serie A riapre i battenti, e lo fa con un derby del Lazio: il Frosinone di Roberto Stellone, dopo le due sconfitte rimediate all'esordio, vuole stupire tutti e regalare al pubblico del Matusa una gioia i primi punti della sua breve storia in Serie A. Dall'altra parte però, c'è un'avversario che lotta per lo scudetto, si tratta della Roma di Rudi Garcia, in cerca di punti pesanti dopo il bel successo ottenuto sulla Juve.

Le due sconfitte con Torino e Atalanta hanno tolto entusiasmo alla piazza ciociara, ancora a caccia dei primi punti della sua storia in Serie A. La sosta delle nazionali è stata fondamentale per Stellone, che ha avuto la possibilità di lavorare a pieni ranghi in vista di questo importantissimo match casalingo con la Roma. Stellone, dal canto suo, potrebbe decidere anche un cambio di modulo dettato dalle tante difficoltà riscontrate nel prologo di questo campionato. Il 4-4-2 infatti, potrebbe lasciar spazio al 4-3-3, già visto nel secondo tempo con l’Atalanta a Bergamo. 

Il tecnico deve fare i conti con il forfait di Castillo, ancora out per infortunio, mentre sembrano in ascesa le quotazioni dei rientranti Chibsah e Pavlovic. Nel 4-3-3 disegnato dall’ex attaccante, Leali sarà il portiere, con Gori, Blanchard, Diakitè e Pavlovic, favorito su Crivello in difesa. A centrocampo agiranno Gori, Gucher e Chibsah, mentre il tridente d’attacco sarà composto da Paganini, Ciofani e Soddimo. 

A differenza dei padroni di casa, la Roma arriva al Matusa di Frosinone con grande entusiasmo, dopo la vittoria, bella e meritata ai danni della Juve. Per gli uomini di Garcia però, è assolutamente vietato abbassare la guardia, anche perché mercoledì all’Olimpico c’è il Barcellona e Garcia è stato chiaro: “Pensiamo solo al Frosinone”. Nonostante le dichiarazioni, Garcia sembra comunque intenzionato ad applicare un lieve turnover che potrebbe lasciare a riposo Florenzi, Castan e Iago Falque. 

L’ago della bilancia in casa Roma è Francesco Totti; un suo possibile impiego dal primo minuto modificherebbe l’assetto tattico della squadra capitolina, dato che vedere il Capitano con Dzeko sulla stessa linea sembra decisamente improbabile. Per questo Garcia sembra intenzionato a mandare in campo un 4-3-1-2 con Szszesny che dovrebbe aver vinto il ballottaggio con De Sanctis in porta. In difesa dovrebbe rivedersi Maicon a destra, con il confermatissimo Digne a sinistra. La coppia centrale dovrebbe vedere dal primo minuto l’esordio di Antonio Rudiger, affiancato dall’intoccabile Manolas. A centrocampo, complice l’infortunio occorso a Pjanic in nazionale, Garcia ha gli uomini contati; si è vociferato di un possibile impiego di Ucan che però sembra inverosimile. Con De Rossi infatti, giocheranno Keita a Nainggolan. Totti, che non ha ancora visto il campo in questa stagione, potrebbe agiare da trequartista, con Salah e Dzeko a formare la coppia d’attacco.

Frosinone: (4-3-3): Leali; Rosi, Blanchard, Diakitè, Pavlocic; Gori, Gucher, Chibsah; Paganini, Ciofani, Soddimo. Allenatore: Roberto Stellone.

Roma: (4-3-1-2): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; De Rossi, Keita, Nainggolan; Totti; Dzeko, Salah. Allenatore: Rudi Garcia.